Un (cupcake) macchiato al banco, grazie.

I coffee shop americani sono una delle mie trasgressioni vacanziere negli Stati Uniti. Raramente il caffè é accettabile ma l’atmosfera é sempre accogliente ed entrarci é una vera coccola mentre da noi é tutto più frettoloso. Ho deciso quindi di celebrare il caffè “macchiato” in chiave cupcake. Provateli insieme a me.

INGREDIENTI PER 30 mini cupcake o 14-16 cupcake normali

Tutti gli ingredienti saranno a temperatura ambiente

Per le basi

175  gr. di farina

200 gr. di zucchero

2 uova

75 gr. di burro

90 ml di latte intero

1 cucchiaino di lievito in polvere (5 gr.)

un pizzico di sale

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

10 gr. di caffé solubile

Per la glassa

80 gr. di burro a temperatura ambiente

160 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia

160 gr. di zucchero a velo setacciato

10 gr. di caffé solubile.

Per la salsa al caramello

200 gr. di zucchero semolato

25 gr. di burro

50 gr. di panna.

  • Preparate il caramello, mettete lo zucchero in un pentolino insieme a 4 cucchiai di acqua e fate sciogliere fino a che raggiunge la temperatura di 165° con un bel colore ambrato, togliete dal fuoco e aggiungete il burro dopodichè mescolate velocemente. Unite infine la panna precedentemente riscaldata e amalgamate per bene, fate poi freddare a temperatura ambiente fino a che raggiunga una consistenza spalmabile (NB attenti perchè non appena aggiungerete il burro, il caramello inizierà a schizzare per cui siate accorti. Se il caramello dovesse rapprendersi, riportatelo sul fuco fino a farlo sciogliere di nuovo);
  • accendete il forno a 180° e inserite i pirottini in carta per mini cupcake nella teglia apposita. Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, il sale, il lievito e il burro morbido a dadini, usando i polpastrelli delle mani mescolate fino ad ottenere un composto sabbioso;
  •  a parte mescolate il latte, la vaniglia, le uova e il caffé che ggiungete al composto mescolando con l’ausilio di un mixer elettrico a velocità bassa. MISCHIATE SEMPRE IL MINIMO INDISPENSABILE PER AMALGAMARE GLI INGREDIENTI (vi basterà un minuto in questo caso). Mettete un cuchiaino di impasto per ciascun pirottino e infornate per 10 minuti, verificando la cottura con la solita prova stecchino;

  • sfornate e fate freddare un paio di minuti prima di togliere i pirottini dalla teglia e adagiarli su una gratella da forno perchè freddino completamente. Nel frattempo preparate la glassa mettendo il burro e lo zucchero a velo setacciato nel mixer che coprirete con un canovaccio per evitare di essere avvolti da una nuvola zuccherina.
  • Mescolate il tutto a velocità media per circa 3-4 minuti finché non sarà amalgamato e inizierà a montare. Aggiungete  a questo punto il caffé e il formaggio mescolando a velocità bassa per trenta secondi N.B. Se per qualunque ragione la glassa dovesse risultare lenta, mettetela in frigo a rassodare prima di decorare i cupcake;
  • decorate ora i cupcake con della glassa aiutandovi con una sac à poche con punta a stella e del caramello aiutandovi con un cucchiaino. Gustate con aria di chi aspetta un bar al bancone.

Il gusto deciso del caffé, lo sprint del caramello e la coccola che sta in un cupcake mignon che libera anche da ogni senso di colpa: enjoy your macchiato. Alla prossima e keep in touch.

Operazione PBC: cheesecake al burro d’arachidi e cioccolato

Peanut Butter Cheesecake

L’argomento burro d’arachidi in Italia é certamente controverso. Se infatti il peanut butter é alla base delle merende americane da decenni, in Italia non é particolarmente diffuso. Lo si trova piuttosto facilmente sugli scaffali dei supermarket italiani solo e triste accanto ad altre creme spalmabili ben più utilizzate dalle mamme e dai papà italiani.  A me non dispiace, che non vuol esattamente dire che ne vado matto, ma é una di quelle cose che di tanto in tanto mi piace usare nei miei dolci perchè altrimenti che blog di dolci USA sarebbe? Il suo sapore sapido nella cheesecake ci sta bene e se poi aggiungete il cioccolato, ecco insomma… mettiamoci all’opera che ho già fame.

OK

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 24 CM

Per la base:

80 gr. di burro sciolto;

200 gr. di biscotti al cioccolato;

Per il ripieno:

400 gr. di formaggio tipo Philadelphia® a temperatura ambiente;

4 tuorli d’uovo;

150 gr. di zucchero;

150 gr. di burro d’arachidi

6 fogli di gelatina;

Per la decorazione

40 gr. di cioccolato fondente.

SI2

PREPARAZIONE

  • Foderate con la carta forno il fondo e le pareti della toritera, mettete a sciogliere il burro e a parte sbriciolate finemente i biscotti con il mixer. Attendete che il burro intiepidisca leggermete  e dopodichè unitevi i biscotti amalgamando il tutto uniformemente;
  • stendete ora il composto uniformemente sulla base della tortiera che metterete in freezer per 15 minuti. Nel frattempo mettete i fogli di gelatina a mollo in acqua e montate con le fruste elettriche il formaggio, i tuorli e lo zucchero. Scaldatate a parte nel forno a microonde il burro d’arachidi e scioglietevi dentro la gelatina strizzata dell’acqua in eccesso;

Si5

  • unite ora tre cucchiai del composto di formaggio al burro d’arachidi, così da raffreddare il composto e, solo a questo punto, unirlo al resto dell’impasto di Philadelphia e zucchero. Mescolate in modo da amalgamare uniformemente il tutto, dopodichè montate la panna freddissima che unirete con movimenti dal basso verso l’altro all’impasto;
  • versate ora il tutto nella tortiera e mettete a freddare in frigo per un minimo di 5 ore, ancor meglio tutta la notte. Trascorso il tempo necessario, togliete la torta dalla tortiera e adagiatela sul piatto da portata. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e, dopo che sarà leggermente intiepidito,  usatelo per decorare la superficie della torta con l’aiuto di un sac à poche. Gustate con aria americana.

Si7

La ricetta é facile, fresca e americanissima: non potrete non amarla e poi di tanto in tanto potrete riconciliarvi con il peanut butter. Alla prossima e keep in touch.

 

Che festa sarebbe senza la torta alla carota?

Pia CarrotDire che se non ci fosse una carrot cake non sarebbe una vera festa mi pare un po’ troppo ma è la prima torta a cui ho pensato quando mi è stato chiesto di preparare il dolce per il pranzo di Pasqua. La carrot cake non è particolarmente dolce e ha un sapore fresco che concilia gusto e coscienza: insomma, non ci si sente troppo in colpa a mangiarne due fette. Per accentuare questa freschezza e dare alla torta un tocco esotico ho aggiunto anche dell’ananas. Come dite? Qual è stato il risultato? Scopriamolo insieme mettendoci subito al lavoro.

 

ok

 

INGREDIENTI PER DUE TORTIERE DA 20 cm.

290 gr. di farina 00;

140 ml. di olio di semi (in nessun caso di oliva!);

2 cucchiainI (10 gr.) di lievito in polvere;

2 uova;

1/2 cucchiaino di bicarbonato di soda;

3/4 cucchiaino di cannella;

un pizzico di sale;

80 gr. di noci briciolate;

250  gr di carote già affettate finemente;

200 gr di zucchero di canna;

un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

280 gr. di ananas sciroppate (sgoccilato e tagliato a dadini).

ok

Per la glassa

150 gr. di burro morbido;

300 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia;

325 gr. di zucchero a velo setacciato;

scorza di un limone.

 

ok

 

PREPARAZIONE

  • Preriscaldate il forno a 180°, ungete le due teglie con burro fuso e foderate il fondo con carta forno. Mettete nel mixer lo zucchero e l’olio che monterete con le fruste elettriche per un paio di minuti. Unite un uovo per volta e continuate a mescolare ad alta velocità per un minuto circa. Unite a questo punto tutte le carote e mescolate ancora a velocità bassa quel tanto che basta perchè si incorporino;
  • setacciate a parte farina, lievito, cannella, sale e aggiungete in due volte al composto del mixer. Unite infine la vaniglia, le noci e l’ananas e amalgamate con una spatola. Dividede il composto in due parti uguali nelle teglie e infornate per 40 minuti circa, verificando l’avvenuta cottura con la tradizionale prova stecchino;

ok

  • lasciate freddare le torte completamente nelle teglie e nel frattempo preparate la glassa. Montate perciò nel mixer a velocità alta il burro con lo zucchero a velo e la scora di limone fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso (NB ci vorronno circa 4 minuti). Unite ora il formaggio spalmabile e mescolate per 30 secondi a velocità bassa;
  • adagiate ora uno dei due strati di torta sul piatto da portata e farcitelo con un generoso strato di crema. Coprite con la restante crema i lati e il top della torta che infine metterete in frigo per mezz’ora prima di servire.

ok

 

 

 

Whoopie pie alla zucca: davvero pensate di resistergli?

Pumpkin

Del mio ultimo viaggio negli Stati Uniti vi ho parlato diffusamente, così come delle delizie che ho assaggiato. Le whoopie pie le avevo mangiate altre volte perchè, sebbene appartengano alla tradizione Amish, in realtà sono diffuse ovunque. Confesso però che quando a luglio scorso mi trovai nella Amish county non potei non assaggiarne una. La trovai buona ma a mio modesto parere troppo, troppo dolce. Non posso quindi non intervenire con il tocco alla mycakeisluka e se volete scoprirne di più preriscaldate il forno.

ok

INGREDIENTI PER LE WHOOPIE PIES(8 – 10 whoopie pies)

Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente

250 gr. di farina 00;

120 ml. di olio di semi;

100 gr. di zucchero semolato;

100 gr. di zucchero di canna;

100 gr. di purea di zucca (la otterrete cuocendo al forno per 40 minuti a 180° con un cucchiaio d’acqua 280 gr. di zucca);

1 uovo;

1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio:

1/2 cucchiaino di lievito per dolci;

1/2 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

un pizzico di sale;

1/2 cucchiaino di cannella;

1/2 cucchiaino di zenzero in polvere.

ok

Per la glassa

90 gr. formaggio spalmabile Philadelphia;

150 gr. di zucchero a velo;

85 gr. di burro morbido;

2 cucchiai di sciroppo d’acero;

un paio di cucchiai di zucchero a velo per decorare (Facoltativo).

ok

PROCEDIMENTO PER GLI WHOOPIE

– Accendete il forno a 170° e foderate la leccarda con carta forno. Montate con il mixer a velocità media per un minuto i due zuccheri, l’olio e la vaniglia. Intanto setacciate in una ciotola la farina, il lievito, il bicarbonato, le spezie e il sale. Unite al mixer l’uovo e la purea di zucca ben strizzata. Mescolate ancora per 30 secondi e dopodichè unite in tre volte il composto setacciato (mescolate il minimo indispensabile per amalgamare tutto e a bassa velocità);

  • versate con un cucchiaio 16-20 mucchietti di impasto di circa 4 cm di diametro e distanziati l’uno dall’altro di altrettanti 4 cm (NB prima di infornare bagnatevi leggermente le dita e livellate la superficie dei mucchietti di impasto così da renderli regolari);
  • infornate per 13-14 minuti (vale come sempre la prova stecchino), sfornate e lasciate le whoopie pie nella teglia per 5 minuti, dopodichè adagiatele su una gratella da forno così che raffreddino completamente. Nel frattempo preparate la glassa;
  • mettete nel mixer il burro morbido, lo sciroppo d’acero e lo zucchero a velo e montate (iniziate a velocità bassissima per evitare di essere ricoperti di zucchero) per 4-5 minuti o finchè il composto non sarà gonfio e spumoso. Unite a questo punto il formaggio spalmabile (anch’esso a temperatura ambiente) e montate a velocità bassa per non più di 30 secondi. Mettete ora la glassa in frigo a rassodare per 15 minuti;
  • farcite ora metà delle whoopie pie con la glassa avendo cura di restare a mezzo centimetro dal bordo, sovrapponete su ognuna un’altra whoopie pie e premete leggermente. Se volete spolverizzatele di zucchero a velo, ricordate che si conservano in frigo per tre giorni ma riportandole a temperatura ambiente per una mezz’oretta prima di mangiarle. Gustate con aria autunnale.

ok

 

ok

Io delle whoopie pie penso tutto il bene possibile perchè mi fanno tenerezza quasi come nessun altro dolce  ma questo non vuol dire che decida di non mangiare le poche rimaste. Alla prossima e keep in touch.

ok

Come far fidanzare una cheesecake con una torta alle fragole

3

Maggio é per me il mese dell’amore, lo penso da sempre. Lo so che è un luogo comune ma credetemi questo è il periodo in cui fior di nuovi amori sono nati, rinnovati o anche solo riconfermati e a modo mio voglio celebrare questo periodo con un fidanzamento all’insegna della dolcezza. Ho quindi preparato una delizia fatta da una torta che che al suo interno abbraccia una cheesecake e infine completamente ricoperta di fragole. Non perdiamo tempo e prepariamo questa dolcezza.

INGREDIENTI PER L’IMPASTO (teglia da 23 cm)

200 gr. di farina forte;

7 gr. di lievito per dolci;

un pizzico di sale;

4 uova;

250 gr. di zucchero semolato;

50 farina di mandorle;

75 gr. di yogurt magro;

25 gr. di mandorle a lamelle;

250 gr. di fragole;

Per la crema cheesecake

200 gr. di formaggio tipo Philadelphia;

35 gr. di zucchero semolato;

1 uovo.

1

PREPARAZIONE

– Preriscaldate il forno a 180°, foderate la teglia con carta forno e iniziate a preparare la crema del cheesecake mescolando con un frullatore elettrico tutti gli ingredienti, il minimo indispensabile per amalgamare il tutto, e mettete da parte. NB attenti a non montare il tutto a velocità troppo alta altrimenti il composto risulterà liquido;

2

– mettete le uova, lo yogurt e lo zucchero e montate per un paio di minuti con il mixer a velocità alta mentre, a parte, setacciate la farina con il lievito e il sale. Unite ora metà della farina al composto nel mixer e unite a velocità bassa quel tanto che basta per amalgamare il tutto e terminate con la restante metà farina mescolando con una spatola;

– versate metà del composto nella teglia, cospargetevi sopra metà della crema cheesecake a cucchiaiate ben distanziate  tra loro, dopodiché versate nella teglia la restante parte di impasto e terminate con la restante crema cheesecake sempre a cucchiaiate. Terminate infine con le fragole che avrete precedentemente lavato, asciugato e tagliato in quattro parti;

thumb_IMG_2592_1024

– infornate per un’ora o in ogni caso fino a che non avrete verificato la cottura con la solita prova stecchino, secondo la quale la torta sarà cotta se lo stocchino uscirà asciutto dopo averlo inserito fino in fondo. Sfornate e lasciate il dolce nella teglia per 20 minuti, dopodiché togliete il dolce dalla teglia e fate freddare completamente. Prima di servire cospargete con le mandorle a lamelle e ricordate che questa torta va conservata in frigo.

5

Che dite, possiamo rendere questo fidanzamento un vero e proprio matrimonio? Secondo me si ma in ogni caso keep in touch.

 

Say Cheese…cake al frutto della passione

IMG_7213I frutti esotici mi fanno disperare. Trovarli é piuttosto complicato e rinunciarci ancor di più, per quanto mi riguarda.  Uno dei frutti esotici più stuzzicanti a mio avviso é il passion fruit: dolce e pungente allo stesso tempo e con quei semini croccanti. Bilanciare i sapori però é un’imprescindibile regola gastronomica e pertanto se da un lato il frutto della passione ha un sapore aspro, dall’altro l’aggiunta del cioccolato bianco darà una sferzata zuccherina alla vostra cheesecake. Ultimo ma non meno importante, questo dolce risulta bellissimo come quelli a cui non puoi non fare una foto quando li vedi. Basta solo chiedere di dire “cheese”. Non ci credete? Scopriamolo insieme.

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 25 CM

PER LA BASE

100 gr. di burro sciolto;

250 gr. di biscotti (tipo Digestive® )

PER IL RIPIENO

380 gr. di formaggio tipo Philadelphia® a temperatura ambiente;

75 gr. di zucchero semolato;

3 uova a temperatura ambiente;

15 gr. di maizena o farina 00;

200 ml. di yogurt magro;

175 gr. cioccolato bianco (oltre a 15 gr. circa da ridurre in scaglie);

IMG_7225

PER IL CURD DI FRUTTO DELLA PASSIONE

La polpa di 10 passion fruit;

4 tuorli;

150 gr. di zucchero semolato;

100 gr. di burro;

– Per il curd di frutto della passione, frullate la polpa in un mixer e filtratela in un colino avendo cura di tenere da parte un cucchiaio di semi mentre il resto non servirà. Mettete sul fuoco la frutta mentre in una ciotola mescolate zucchero e tuorli. Non appena sobbollirà, versate il passion fruit nella ciotola e mescolate per bene così da riportare immediatamente sul fuoco a fiamma bassissima. Mescolate continuamente fino a che la crema inizierà ad addensare velando il cucchiaio (per essere precisi, il curd dovrà raggiungere la temperatura di 76° C) N.B. Non fate bollire la crema per nessuna ragione poichè rischierete di “stracciare” la crema;

– appena la crema avrà raggiunto la giusta temperatura, togliete dal fuoco il pentolino e versate il contenuto nella ciotola precedentemete utilizzata dentro cui verserete immediatamente il burro a dadini. Fate sciogliere per bene il burro, coprite la crema con una pellicola alimentare direttamente a contatto con il curd. Fate freddare a temperatura ambiete e riponete in frigo per almeno tre ore. Nel frattempo preparate la cheesecake.

IMG_7220

– Preparate la base sbriciolando i biscotti e amalgamandoli con il burro sciolto. Utilizzate il composto per foderare la tortiera (il fondo e i lati) che metterete in freezer ad addensare per 20 minuti mentre preparerete il ripieno. Preriscaldate il forno a 160° C mentre in un una ciotola, posta su una pentola con acqua bollente, scioglierete il cioccolato bianco e dopodichè metterete a temperatura ambiente a freddare;

– mescolate in una ciotola con un cucchiaio di legno (N.B. in nessun caso utilizzate mixer elettrici!) mescolate il formaggio, lo zucchero e la maizena finché sarà ben amalgamato. Unite un uovo per volta al composto e dopodichè lo yogurt, amalgamate ancora e terminate con il cioccolato ormai a temperatura ambiente;

– togliete la tortiera dal freezer e foderatela con carta alluminio, adagiatela in una tortiera più grande in cui verserete 4 bicchieri circa di acqua calda. Infornate per un’ora e dododichè sfornate la teglia lasciandola a temperatura ambiente un paio d’oro. Trascorse due ore, riponete la teglia in frigo per almeno 4 ore (se volete, tutta la notte);

IMG_7217

– sformate la cheesecake sul piatto da portata e coprite il top con il curd di frutto della passione a cui avrete aggiunto i semi tenuti da parte. Decorate con scaglie di cioccolato bianco e servite allegramente. Conservate in frigo per 4-5 giorni circa.

IMG_7224

Avevo ragione? E’ irresistibilmente bella e buona? Mettiamoci in posa allora e sbraniamola, ohps fotografiamola tutti insieme. Alla prossima e keep in touch.

 

 

Cupcake blu crunch ai mirtilli e amaretti

Cupcake mirtilli e amaretti

Fior di programmi televisivi ci insegnano il valore dei contrasti in cucina, dolci compresi. I contrasti sia in termini di consistenze diverse sia in termini di sapori. Io esagero questa volta: consistenze crunchy insieme a quelle più soffici e sapori dolci ad altri più pungenti: et voilà il mio cupcake mirtilli e amaretti, croccanti e morbidi. Come si fanno? Come sono? Mettiamoci all’opera e scopriamolo insieme.

INGREDIENTI PER 16-18 CUPCAKE 

Tutti gli ingredienti saranno a temperatura ambiente

210 gr. di farina

140 gr. di zucchero

2 uova

70 gr. di burro

210 ml di latte intero

1 cucchiaino di lievito in polvere (5 gr.)

un pizzico di sale

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

125 gr. di mirtilli freschi

80 gr. di amaretti

IMG_6703

Per la glassa

80 gr. di burro a temperatura ambiente

160 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia

160 gr. di zucchero a velo setacciato

mirtilli freschi per la decorazione

50 gr. di amaretti sbriciolati.

PREPARAZIONE DELLE BASI

– accendete il forno a 180° e inserite i pirottini in carta per cupcake nella teglia da muffin;

– mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, il sale, il lievito e il burro morbido a dadini. Mischiate con una forchetta fino ad ottenere un composto con molte briciole;

– aggiungete ora il latte al composto  e mescolate con l’ausilio di un mixer elettrico a velocità bassa. MISCHIATE SEMPRE IL MINIMO INDISPENSABILE PER AMALGAMARE GLI INGREDIENTI (vi basterà un minuto in questo caso);

– aggiungete ora la vaniglia e l’uovo. Amalgamate a velocità medio-alta per non più di un minuto e avendo cura di mescolare di tanto in tanto il composto con l’ausilio di una spatola, in particolare il fondo della ciotola. N.B. Se mescolate eccessivamente rischierete che risultino duri come il legno quando saranno cotti;

–  infarinate leggermente i mirtilli e sbriciolate grossolanamente gli amaretti;

IMG_6711

– versate l’impasto in ciascun pirottino fino a 2/3 del proprio volume, cospargete ora ciascun cupcake con un po’ di amaretti e qualche mirtillo senza spingerli nell’impasto  ;

– fate cuocere per 20-22 minuti. Vale la regola dello stecchino: se quando lo inserite uscirà asciutto, potete togliere la teglia dal forno;

– lasciate riposare le basi per i cupcake una decina di minuti e poi metteteli a freddare su una gratella. Al tatto li sentirete morbidi e quella é la garanzia che saranno umidi al punto giusto quando li mangerete. Mentre aspettate che i cupcake freddino, preparate la glassa.

– Mettete il burro e lo zucchero a velo setacciato nel mixer che coprirete con un canovaccio per evitare di essere avvolti da una nuvola zuccherina. Mescolate il tutto a velocità media per circa 3-4 minuti finché non sarà amalgamato e inizierà a montare. Aggiungete  a questo punti gli amaretti sbriciolati e amalgamate ancora. Dopodiché unite il formaggio e mescolate a velocità bassa per trenta secondi N.B. Se per qualunque ragione la glassa dovesse risultare lenta, mettetela in frigo a rassodare prima di decorare i cupcake.

IMG_6704

– Armatevi di sac à poche e iniziate a decorare i cupcake ormai freddi con la glassa bella soda. Ornate la sommità delle vostre piccole delizie con un paio di mirtilli: gustate gioiosamente.

Non sono il paradiso? Vabbè non esageriamo però ci vanno molto vicino. Alla prossima e keep in touch.

IMG_6708

 

Cheesecake al cioccolato e fragole vestita a festa

IMG_6534Volevo fare un dolce carino ma carino che non vi sto a dire. Non solo buono ma proprio vestito a festa poiché doveva essere il protagonista di Capodanno. Il cheesecake avrebbe fatto al caso mio: col suo stile lineare, pulito e lucido mi avrebbe garantito di certo il successo. Decisi pertanto di vestirlo di nero, con un tocco di rosso che Capodanno é necessario e ornarlo con una punta d’oro che porta bene. Pensate sia completamente pazzo? Mettetevi al lavoro con me e scoprirete di più

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 25 CM

PER LA BASE

140 gr. di burro sciolto;

210 gr. di biscotti al cioccolato.

PER IL RIPIENO

800 gr. di formaggio tipo Philadelphia® a temperatura ambiente;

200 gr. di zucchero semolato;

4 uova a temperatura ambiente;

10 gr. di maizena o farina 00;

15 gr. di cacao amaro in polvere

1 cucchiaino (5 ml.) di estratto naturale di vaniglia;

200 gr. di cioccolato fondente

IMG_6545

PREPARAZIONE

– Per prima cosa preparate la base sbriciolando i biscotti e amalgamandoli con il burro sciolto. Utilizzate il composto per foderare la tortiera (il solo fondo) che metterete in frigo ad addensare per almeno 40 minuti mentre preparerete il ripieno.

– sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e tenete da parte così che torni a temperatura ambiente. Preriscaldate il forno a 160° mentre in una ciotola lavorate con un cucchiaio di legno il formaggio insieme allo zucchero così da ottenere un composto omogeneo. N.B. lasciate stare mixer e frullini elettrici perchè meno aria incorporate meglio é: si lavora a mano questa volta;

– unite una per volta le uova avendo cura di aggiungere la successiva solo dopo aver incorporato la precedente. Quando avrete amalgamato tutte le uova,  unite  la vaniglia e mescolate ancora. A questo punto aggiungete la farina e il cacao oltre al cioccolato ormai a temperatura ambiente così da ottenere un composto omogeneo;

IMG_6553

– versate ora dell’acqua in una teglia più grande di quella con la base di biscotto e immergetevi dentro quest’ultima dopo averla foderata con carta stagnola, così da isolarla il più possibile dall’acqua del bagnomaria. Versatevi dentro il ripieno di cioccolato e informate per 55 minuti a bagnomaria. La torta sarà pronta quando il composto risulterà sodo ma ancora leggermente tremolante al centro;

– sfornate e fate freddare a temperatura ambiente e poi in frigo per tutta la notte: gustate in preda all’estasi.

IMG_6556

Più guardo questa torta, più mi viene voglia di festeggiare di nuvo Capodanno. Vabbè, lasciamo stare mangio un’altra fetta e non se ne parli più.

La mia spezia suona il rock: Cinnamon rolls

Cinnamon rolls

Cinnamon rolls

A volte sento il bisogno che sia Natale. Detta così mi rendo conto che sa tanto di un’affermazione da centro di igiene mentale ma credetemi che ha un significato. Per me Natale é calore, coccole, attenzioni e voglia di stare insieme. Poiché mettermi a fare l’albero e addobbare casa a maggio potrebbe sembrare un tantinello strano, ho individuato un sapore e ancor più un profumo che evochi il Natale: la cannella. Questa spezia é molto usata nella pasticceria inglese e americana e in diversi dolci della tradizione natalizia. Insomma quando io ho “voglia di Natale”, preparo un dolce speziato che profumi di cannella. Io sono molto ghiotto di cinnamon roll, delle girelle soffici e dolci che sono una vera e propria esplosione di cannella. Accendete il forno e prendete le ciotole perché é il momento di mettersi al lavoro.

Cinnamom Rolls

Cinnamom Rolls

INGREDIENTI PER I ROLLS

IMPASTO

300 ml. di latte tiepido;

500 gr. di farina manitoba;

90 gr. di burro morbido;

25 gr. di di zucchero;

1 cucchiaino di sale;

7 gr. di lievito di birra disidratato;

RIPIENO

80 gr. di burro morbido;

80 gr. di zucchero di canna;

1 uovo precedentemente sbattuto;

1 1/2 cucchiaino di cannella in polvere

GLASSA

40 gr. di burro morbido;

80 gr. formaggio morbido tipo Philadelphia;

100 gr. di zucchero a velo setacciato;

uno o due  cucchiaini di latte freddo.

Cinnamom Rolls

Cinnamom Rolls

PREPARAZIONE

– Mescolate la farina, lo zucchero e il lievito in una ciotola, fate una fontana in mezzo e versate il latte e l’uovo, continuando a mescolare. Unite il sale e mescolate ancora: avrete un impasto piuttosto appiccicoso. Versate nel cestello dell’impastatrice e iniziate a mescolare a velocità media per due o tre minuti, dopodiché iniziate a vessare il burro a fiocchetti;

– proseguite a impastare per altri 10 minuti. Formate una palla e mettetela in una ciotola posta in un luogo lontano da correnti (non eccessivamente caldo!) così che lieviti per due ore e almeno raddoppi di volume;

– trascorso questo tempo, prendete “a pugni” l’impasto così da sgonfiarlo e stendetelo con un matterello ottenendo un rettangolo 30X20 e dello spessore di 1,5 cm. Spalmate il burro morbido all’interno del rettangolo avendo cura di restare a un cm. dal bordo, dopodiché versate sopra il burro lo zucchero di canna e la cannella.;

– Arrotolate l’impasto partendo dal lato lungo e ricavate 16 “girelle” che adagerete in una teglia o una leccarda precedentemente foderata di carta forno. Lasciate lievitare per 45 minuti circa avendo cura che, trascorso questo tempo, le girelle si tocchino tra di loro così da essere sicuri che in cottura non si aprano.  Preriscaldate a questo punto il forno a 180°;

– spennellate le girelle con l’uovo e  infornate per 20 minuti circa o finchè otterrete delle girelle gonfie e  ben dorate. Mentre le girelle sono in forno preparate la glassa. Mettete nel cestello del mixer il burro e lo zucchero insieme al latte e mescolate fino a ottenere un composto gonfio e omogeneo (un paio di minuti circa). Unite il formaggio a temperatura ambiente e mescolate velocemente fino a ottenere un composto fluido e spalmabile;

– sfornate le girelle e fate freddare nella teglia completamente. Dopodichè staccate tra loro le girelle che avranno alla base una bella glassa appiccicosa e decorateli con la glassa aiutandovi con una sac à poche o un cucchiaio. Fate rapprendere la glassa a temperatura ambiente e divorate senza senso di colpa alcuno.

Siate sinceri, al primo morso di uno di questi cinnamon roll non vi viene voglia di cantare O Tannenbaum? No? Vabbé, mangiate un secondo roll e ne riparleremo. Alla prossima e keep in touch.

Cinnamon rolls

Cinnamon rolls

Mi confesso con un brownies cheesecake ai lamponi

Raspberrie Brownie Cheesecake

Raspberrie Brownie Cheesecake

Mi confesso. Si, ho una predilezione londinese in fatto di dolci. Si tratta dell’Hummingbird bakery di cui altre volte vi ho parlato. E’ una bakery con diversi store a Londra la cui caratteristica é quella di preparare dolci rigorosamente americani. Un successo da subito e io ne ammiro la tecnica e le ricette golose e irresistibili. Ho voluto quindi rendere omaggio a uno degli ispiratori del mio foodblog con quello che é uno dei loro pezzi forti: un brownies cheesecake ai lamponi. Il più delle volte questo dolce viene preparato mescolando i composti generando una sorta di goloso quadro astratto mentre l’Hummingbird bakery ha deciso di preparalo a strati: scenografico, direi. Io l’ho preparato per voi apportando alcune modifiche alla tecnica di preparazione. Non esitate e preparatevi ad entrare in un mondo di dolcezza di sicuro effetto.

INGREDIENTI PER IL BROWNIES

3 uova;

110 gr. di farina 00;

200 gr. di burro;

200 gr. di cioccolato amaro

250 gr. di zucchero semolato

Solo

INGREDIENTI PER IL CHEESECAKE

400 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia® a temperatura ambiente ;

2 uova;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

150 gr. di zucchero semolato

INGREDIENTI PER IL TOPPING

300 ml. di panna da montare

400 gr. lamponi freschi (di cui 250 gr. per la coulis)

100 gr. di zucchero a velo

PREPARAZIONE

– Accendete il forno a 170° e foderate una teglia rettangolare di cm 30 x 20 con carta forno. Mettete un pentolino sul fuoco sopra il quale adagerete (avendo cura che l’acqua non la tocchi) una ciotola con il cioccolato rotto a pezzi e il burro. Fate sciogliere mescolando di tanto in tanto e lasciate freddare a temperatura ambiente;

– versate lo zucchero nel cioccolato e mescolate. Appena il composto avrà raggiunto la temperatura ambiente, versatevi un uovo per volta e mescolate unendo il successivo dopo che avrete unito completamente il precedente. Setacciate la farina e mescolate quel tanto che basta perché si amalgami. Versate il tutto nella teglia livellando la superficie, lasciate da parte e nel frattempo preparate il cheesecake;

– montate nel mixer elettrico  a velocità medio-bassa  il formaggio, la vaniglia e lo zucchero (fate attenzione a non montare eccessivamente il composto altrimenti l’aria incorporata in cottura rischierebbe di far crepare la superficie del cheesecake). Quando il composto sarà amalgamato, versate un uovo per volta e mescolate ancora sempre a velocità medio-bassa. Versate il composto sul brownie livellandone la superficie avendo cura di non mescolare i due composti;

Insieme 1

– infornate per 30-35 minuti (verificate la cottura inserendo uno stecchino nel dolce che dovrà ancora essere umido e con alcune briciole attaccate). Lasciate freddare a temperatura ambiente così da poterlo mettere in frigo per 2-3 ore prima di guarnirlo con l’ultimo strato;

– preparate la coulis, filtrando in un setaccio a maglie strette i lamponi. Buttate la polpa e tenete da parte il succo. Mettete la ciotola con le fruste una decina di minuti nel freezer prima di montare la panna, anch’essa fredda di frigo. Montate ora la panna con lo zucchero e la coulis ben ferma. Spalmatela uniformemente sul dolce ormai freddo e sformato. Tagliate in quadrati regolari con tagli netti. Su ciascun quadrato adagiate un lampone.

Gustate incredule/i

Io non voglio proporvi una pasticceria piuttosto che un’altra e come saprete cerco di fare scouting di bakery per voi ma allo stesso tempo mentirei se vi dicessi che non ho un palpito al cuore ogni volta che entro all’Hummingbird bakery. Volete palpitare anche voi? Alla prossima e keep in touch.

Tris