Muffin del buon risveglio.

Breakfast muffin

Il risveglio é un momento importante della giornata ma a volte anche un tantinello complicato. Io quindi ho pensato a come dare uno sprint goloso alle vostre mattine e alle vostre colazioni: come? Scopritelo preparando con me questi muffin golosissisimi,

ok

INGREDIENTI (per 8 muffin)

225 gr. di farina 00;

un pizzico di sale;

2 cucchiaini di lievito in polvere (10 gr.);

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio (5 gr.)

1 uov0;

180 gr. di yogurt intero;

40 ml. di latte;

130 gr. di zucchero semolato;

un paio di cucchiai di miele;

50 gr. di fiocchi d’avena;

125 gr. di lamponi e/o mirtilli freschi.

ok

PREPARAZIONE

  • Preriscaldate il forno a 200° e  inserite i pirottini da muffin nell’apposita teglia. In una ciotola mescolate yogurt, latte, l’uovo. In una seconda ciotola mescolate la farina con lo zucchero, il lievito, il bicarbonato, il sale e i frutti rossi avendo cura che non si spappolino (NB Tenete da parte una decina di mirtilli o lamponi che adagerete sulla cima del muffin crudo prima di infornarlo);
  • unite ora il composto liquido a quello con la farina mescolando il minimo indispensabile per amalgamare il tutto N.B. se monterete l’impasto o anche solo lo amalgamerete troppo, i muffin diventeranno duri come pietre. Mettete ora il composto in frigo per 30 minuti;

ok

  • trascorsa mezz’ora, dividete il composto negli otto pirottini sulla cui sommità cospargerete l’avena e un paio di frutti rossi. Infornate per 10 minuti trascorsi i quali abbasserete la temperatura del forno a 180° e cuocerete per altri 15 minuti o comunque fino a cottura ultimata che verificherete con l’infallibile prova stecchino;
  • sfornate e immediatamente fate cadere su ciascun muffin caldo un cucchiaino di miele. Gustate con aria mattiniera.

ok

La colazione senza senso di colpa: Muffin allo sciroppo d’acero e lamponi

muffin lamponi

Nella mia testa lo sciroppo d’acero rende tutto più salutare e mi fa sentire meno colpevole se mangio un dolcino di troppo a colazione. Non sono sicuro che lo sciroppo d’acero sia più salutare dello zucchero ma mi piace tanto pensarlo e poi un sapore così avvolgente fa sicuramente bene quantomeno all’anima. Ecco, in un paio di righe vi ho riassunto il mio stato d’animo stamattina al termine della colazione. Volete scoprire come e perché? Allacciate il grembiule e partiamo.

ok

INGREDIENTI (per 9 muffin)

250 gr. di farina 00;

un pizzico di sale;

2 cucchiaini di lievito in polvere (10 gr.);

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio (5 gr.)

2 uova;

50 ml. di sciroppo d’acero (se non l’aveste, sostituitelo con del miele) + un cucchaio e mezzo per fare la glassa;

140 gr. di zucchero semolato;

2 cucchiai di olio di semi (non di oliva);

50 gr. di yogurt magro;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

100 gr. di burro sciolto a microonde;

150 gr. di lamponi freschi;

3 cucchiai di zucchero a velo.

ok

PREPARAZIONE

– Preriscaldate il forno a 180° e inserite i pirottini nell’apposita teglia. In una ciotola setacciate la farina, il lievito, il sale, il bircabonato e  lo zucchero con la scorza d’arancia. In un’altra ciotola mescolate le uova, il burro sciolto, lo yogurt, 50 ml. di sciroppo d’acero (miele nel caso non aveste lo sciroppo d’acero) e la vaniglia. Aggiungete 2/3 dei mirtilli nel composto con la farina;

– versate ora il composto liquido in quello con la farina e mescolate il minimo indispensabile per amalgamare il tutto. NB l’impasto dovrà essere grossolano e amalgamato pochissimo altrimenti rischiate di avere un risultato pesante. Versate ora un paio di cucchiai “generosi” in ciascun pirottino e aggiungete infine i restanti mirtilli;

ok

– infornate per 22-25 minuti e verificate la cottura con la tradizionale prova stecchino. Sfornate e lasciate i muffin nella teglia 5 minuti prima di adagiarli su una gratella da forno perchè freddino completamente. Nel frattempo preparate una glassa densa mescolando lo zucchero a velo con un cucchiaio e mezzo di zucchero a velo che verserete sopra i muffin lasciando che addensi a temperatura ambiente. Decorate con un mirtillo se ve ne foste avanzato uno.

ok

Io li trovo buonissimi, invitanti e poi il profumo dello sciroppo d’acero  ( o di miele…) gli dona un’aria innocente al punto da non poter che mangiarne un altro. Alla prossima e keep in touch

Al cenone di capodanno ci si prepara con i muffin al muesli

IMG_5993

Natale é passato e Capodanno alle porte. Tutti a far dolci e piatti delle feste che hanno in comune  il fatto di essere ipercalorici: meno male. No, sul serio le feste sono l’alibi per mangiare tante cose e tutte “belle cariche”: ci siamo capiti vero? Gustosi, saporiti e giganteschi: queste sono le parole chiave che hanno caratterizzato i miei banchetti delle feste. E alle colazioni delle feste chi ci pensa? Gli avanzi, risponderete voi. Io ho messo a punto questi muffin per le feste pensati proprio per essere gustosi ma anche un tantinello (solo un tantinello) depurativi. In questi muffin ho pensato di mettere del muesli e di togliere sia olio sia burro così da lasciare il gusto e mettere da parte il senso di colpa così da essere pronti per i bagordi di Capodanno. Mettiamoci al lavoro perché il 31 dicembre é alle porte e io ho di nuovo fame.

INGREDIENTI PER  10- 12 Muffin 

300 gr. di farina 00;

150 gr. di zucchero;

2 uova;

100 ml. di latte;

150 gr. di carote grattugiate;

120 ml. di latte intero;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

2 1/2 cucchiaini di lievito in polvere;

un pizzico di sale;

1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio;

200 gr. di frutti di mirtilli freschi;

2 banane mature;

100 gr. di fiocchi d’avena (oltre a tre cucchiai da spargere sopra);

150 gr di mele renette pelate e grattugiate.

IMG_5987

PREPARAZIONE

– Preriscaldate il forno a 180° e inserite i pirottini da muffin nell’apposita teglia. In una ciotola schiacciate le banane e aggiungete le carote e le mele, le uova infine unite il latte e la vaniglia. In una seconda ciotola mescolate la farina con lo zucchero, il lievito, il bicarbonato, il sale, l’avena e i mirtilli avendo cura che non si spappolino;

– unite ora il composto liquido a quello con la farina mescolando il minimo indispensabile per amalgamare il tutto N.B. se monterete l’impasto o anche solo lo amalgamerete troppo, i muffin diventeranno duri come pietre;

IMG_5997

– dividete il composto nei pirottini e spolverizzate la superficie con l’avena tenuta da parte, dopodiché  infornate per 20-23 minuti (vale come sempre la prova stecchino).

La ricetta é facile, veloce e leggera senza per questo essere triste come spesso sono i dolci “dietetici” che per quanto mi riguarda é una contraddizione in termini specie a Capodanno. Buon anno di dolcezze e keep in touch.

IMG_5992

 

Con la mini-cake alle zucchine e arance, il gusto non ci manca

Mini-cake alle zucchine e arance

Mini-cake alle zucchine e arance

A me questa idea di usare la verdura nei dolci elettrizza. Dico sul serio e non perchè io sia vegano, vegetariano o venusiano. Penso proprio che usare la verdura nei dolci sia un modo interessante di preparare dolci da forno, garantendo così umidità e freschezza senza rendere il tutto troppo stucchevole. Della carota già sapete, ma dello zucchino nei dolci che mi dite? Ecco ora vi racconto, anzi no mettiamoci al lavoro che é più facile a farsi che a dirsi.

Mini-cake alle zucchine e arance

Mini-cake alle zucchine e arance

INGREDIENTI per 10 mini-cake (in alternativa per 10 muffin)

150 gr. di zucchine grattugiate (non pelate);

120 gr. di zucchero di canna;

65 ml. di olio di semi;

mezzo cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

scorza di un’arancia;

un pizzico di sale;

50 gr. di uva sultanina;

150 gr. di farina 00;

2 cucchiaini (10 gr. di lievito chimico);

per la glassa:

200 gr. di mascarpone;

100 gr. di zucchero a velo;

scorza di mezzo arancio

PREPARAZIONE

– Preriscaldate il forno a 180°  e predisponate gli stampi da mini-cake (o da muffin inseriti nell’apposita teglia). Strizzate bene le zucchine con carta da cucina eliminando quanta più acqua possibile;

– in una ciotola mescolate gli ingredienti umidi, vale a dire:  zucchine, zucchero, olio, vaniglia, uva sultantina e scorza d’arancia. In una seconda ciotola, mescolate invece la farina con il lievito e il sale. Unite il composto della seconda ciotola nella prima, mescolando il minimo indispensabile per amalgamare il tutto dopodichè dividete il composto nei pirottini fino a 2/3 del loro volume;

Mini-cake alle zucchine e arance

Mini-cake alle zucchine e arance

– cuocete per 22 minuti circa (vale come sempre la solita prova stecchino), sfornate e lasciate la teglia a temperatura ambiente per circa 10 minuti. Dopodiché togliete i pirottini dalla teglia e fate freddare completamente;

– preparate la glassa semplicemente mescolando i tre ingredienti ma il minimo indispensabile altrimenti potrebbe risultare granulosa. Decorate le mini-cake o i muffin con la glassa appena preparata.

Mini-cake alle zucchine e arance

Mini-cake alle zucchine e arance

Queste mini-cake sono facilissime da fare e gustose da mangiare. E adesso tutti a preparare una bella insalata ma non mettetela nel dolce… per ora. Alla prossima e keep in touch.

 

 

 

Mettetevi comodamente light con i muffin robiola e cioccolato

Muffin Robiola e cioccolato

Muffin Robiola e cioccolato

 

Io e i dolci cosiddetti light abbiamo un rapporto conflittuale. Non sono contrario per principio ma ho l’impressione che dietro la parola light si nasconda in realtà il gusto deludente di un dolce insapore e triste. Ho messo a punto questa ricetta che non so se posso definire ipocalorica ma per lo meno non prevede né l’utilizzo del burro né quello dell’olio.  Questi muffin sono straordinariamente soffici al mattino  e se poi desiderate scaldarli un pò sono da perder la testa. Non ci credete? Mettiamoci al lavoro e lo scopriremo.

INGREDIENTI PER 6 MUFFIN

60 gr. di farina integrale;

75 gr. di farina 00;

un pizzico di sale;

80 gr. zucchero di canna;

60 gr. di mandorle a lamelle;

90 gr. di robiola;

1 cucchiaino e mezzo di lievito in polvere (7 gr.)

40 gr. cioccolato;

un arancia;

un uovo.

Muffin Robiola e cioccolato

Muffin Robiola e cioccolato

PREPARAZIONE

– Preriscaldate il forno alla temperatura di 180° e mettete sei pirottini da muffin (belli grandi, mi raccomando) nell’apposita teglia. Nel frattempo, prendete due ciotole.  Nella prima setacciate le due farine con il lievito e il sale. Nella seconda invece mescoalte l’uovo, il succo e la scorza dell’arancia, lo zucchero e la robiola creando un composto piuttosto omogeneo;

– versate ora il cioccolato e le mandorle nella ciotola delle farine, dopodiché versate il composto liquido in quello della farina avendo cura a mescolare il minimo indispensabile per amalgamare il tutto (non temete di lascaire il composto piuttosto grossolano e grumoso);

Muffin Robiola e cioccolato

Muffin Robiola e cioccolato

– infornate per 22-23 minuti e come sempre vale la prova stecchino. Sfornate e lasciate la teglia 10 minuti a temperatura ambiente, dopodiché togliete i muffin dalla teglia e fateli freddare completamente su una gratella da forno.

Muffin Robiola e cioccolato

Muffin Robiola e cioccolato

Muffin Robiola  e Cioccolato

Muffin Robiola e Cioccolato

Light o non light? Non so, ma di certo sono una goduria. Se li consideriamo light, posso mangiarne tre? No? Vabbé non vi si può dire niente. Alla prossima e keep in touch.

 

 

 

Il muffin ingordo con mirtilli, limone e semi di papavero.

Muffin Everytihing

Muffin Everytihing

Quando ero nel Surrey per frequentare una prestigiosa scuola di pasticceria, correvo tutte le mattine alla stazione Waterloo di Londra per prendere il treno “navigando” nella marea di pendolari inglesi che affollano la stazione nelle ore di punta. Tempo per la colazione? Zero. Nel senso che la facevo al volo ma non volevo rinunciare  al sacrosanto diritto al dolcetto del mattino. Tra le delizie che più affollavano le vetrine dei coffee shop per un dolce take away, la facevano da padrone i muffin. Due in particolare: ai mirtilli e al limone con semi di papavero. Io apprezzavo l’uno e l’altro ma perché dover scegliere e non poterli avere entrambe? Ci penso io e voi con me. Mettiamoci al lavoro.

INGREDIENTI PER 12 Muffin 

325 gr. di farina 00

175 gr. di zucchero semolato

2 uova

100 ml. di olio di semi vari o di girasole (MAI quello di oliva)

200 ml di latte intero (più un ulteriore cucchiaio)

scorza di un limone e mezzo

2 cucchiaini di lievito in polvere (10 gr.)

un pizzico di sale

2 cucchiaini di semi di papavero (10 gr.)

150 gr. di mirtilli freschi

100 gr. di zucchero a velo setacciato

1 cucchiaio di succo di limone

Muffin Everytihing

Muffin Everytihing

PREPARAZIONE

– Preriscaldate il forno a 190° e foderate la leccarda con carta forno. Mescolate le uova con l’olio e il latte mentre a parte setacciate la farina, il lievito e il sale unite a questo composto lo zucchero e i semi di papavero;

_ aggiungete ora la scorza di limone e i mirtilli (precedentemente infarinati) al composto di farina. Unite ora gli ingredienti liquidi alla farina amalgamando il composto il minimo indispensabile (non preoccupatevi se alla fine risulterà ancora piuttosto grumoso);

– dividete il composto nei 12 pirottini e informate per 20 minuti (vale la solita prova stecchino per verificare l’avvenuta cottura. Sfornate e lasciate la teglia a temperatura ambiente per 10 minuti prima di togliere i pirottini e farli freddare completamente così da procedere con la glassatura;

Muffin Everytihing

Muffin Everytihing

– mescolate lo zucchero a velo con il limone fino ad ottenere un composto omogeneo che distribuirete con una forchetta sulla superficie di ciascun muffin. Fate addensare a temperatura ambiente e divorate senza senso di colpa alcuno.

Si, non c’è che dire: il matrimonio tra i due classici dei muffìn funziona. Funziona così tanto che li ho quasi finiti? Voi? Alla prossima e keep in touch.

Muffin Everytihing

Muffin Everytihing

The big bang muffin al cheesecake e more

Blackberries Cheescake MuffinsLo avrete capito ormai che l’ispirazione per i miei dolci arriva prevalentemente dai viaggi, dal cinema e dalla televisione. Ho infatti una nuova passione televisiva sebbene si tratti di una serie già alla sua settima edizione: The big bang theory. Secondo me è una versione contemporanea di “Friends” con protagonisti quattro scienziati nerd molto simpatici e stravaganti che hanno per vicina di casa una cameriera che desidera fare l’attrice. La vicina si chiama Penny e lavora in un ristorante della catena Cheesecake Factory di Los Angeles ( dove, tra l’altro, io sono stato. Beh, magari non nello stesso in cui lavora Penny, ma mi piace pensare di si… ).  Nell’ultima puntata uno dei protagonisti, Sheldon, minaccia di far chiudere quel ristorante come già ha fatto con un negozio di muffin. Trovata l’ispirazione! Ho deciso infatti di preparare questi muffin con dentro una cheesecake e delle golose more. Pronte/i? Iniziamo.

INGREDIENTI PER  12 Muffin 

300 gr. di farina 00

150 gr. di zucchero semolato

2 uova

100 ml. di olio di semi vari o di girasole (MAI quello di oliva)

200 ml di latte intero (più un ulteriore cucchiaio)

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

2 cucchiaini di lievito in polvere

un pizzico di sale

1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

1/2 cucchiaino di cannella

150 gr. di more fresche

150 gr. di formaggio fresco tipo Philadelphia

35 zucchero a velo (più un cucchiaio per spolverizzare)

Blackberries Cheesecake Muffins

PREPARAZIONE 

– Accendete il forno a 190° e mettete i pirottini nella teglia per muffin. Montate con il mixer a velocità media il formaggio con lo zucchero a velo e un cucchiaio di latte, dovrete ottenere una crema omogenea ma non liquida per cui non proseguite per troppo tempo: un minuto al massimo;

– Prendete due ciotole: nella prima setacciate e mescolate insieme la farina, il lievito, lo zucchero, il sale, il bicarbonato e la cannella mentre nella seconda mettete  il latte, la vaniglia e le uovo e l’olio e mescolate;

– versate il contenuto della ciotola con i liquidi dentro quella con le farine e mescolate quel tanto che basta per unire il tutto: attenzione a non eccedere e a non montare o incorporare aria;

Blackberries Cheesecake Muffins

– versate ora le more nel composto mescolando delicatamente e senza rompere la frutta. Se volete, potete tenere alcune more da parte da adagiare dentro l’impasto distribuito nei pirottini prima di infornare;

– dividete ora il composto nei 12 pirottini, dopodiché mettete la cheesecream in una sac à poche (se non l’avete aiutatevi pure con un cucchiaio) e distribuitela (un pò all’interno e un pò in superficie) tra tutti i muffin;

– infornate per 22-24 minuti (vale la solita prova stecchino), sfornate e lasciate i pirottini nella teglia  per circa 10 minuti trascorsi i quali sfornate e fate freddare completamente su una gratella da forno;

– quando i muffin saranno freddi, cospargete leggermente con zucchero a velo: divorate senza pensiero alcuno.

Blackberries Cheesecake Muffins

Non so se questi muffin metterebbero pace tra Penny e Sheldon ma di certo hanno messo me di ottimo umore. Sssss, riprende “The big bang theory”. Alla prossima e keep in touch.

Big_Bang_Theory_Cast

Mycakeisluka: il caso Duffingate è tuo

Duffin: donut+muffin

Duffin: donut+muffin

No, non avete letto male nè io ho l’ho scritto nel modo sbagliato: si tratta proprio del Duffin (con la D). E’ Il duffin, vale a dire il mix tra il muffin e il donut quindi un muffin leggermente fritto e zuccheroso. Intorno a questo dolce è però nato un caso. Si, perché la paternità di questa delizia é contesa tra una bakery londinese, Bea’s of Bloomsbury  e il colosso Starbucks. La prima afferma di aver inventato il duffin nel 2011 mentre la multinazionale di Seattle controbatte di aver fatto lo stesso. Devo vederci chiaro. Nel settembre scorso sono stato da Bea’s of Bloomsbury con la mia amica e blogger Angelina  ma ho trascurato i duffin per una golosa cheesecake. Nel mio ultimo giretto a  Londra invece mi sono lasciato tentare e me ne ne sono innamorato. Ora dovete vederci chiaro anche voi. Prendete gli ingredienti e la lente di ingradimento che si indaga.

INGREDIENTI PER  12 Duffin 

300 gr. di farina 00

275 gr. di zucchero semolato (più altro zucchero per ricoprire i duffin dopo la cottura)

3 uova

180 gr. di burro sciolto (più altri 25 gr. per ungere i pirottini)

140 ml di yogurt magro

2 cucchiaini di lievito in polvere

un pizzico di sale

1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

marmellata di lamponi (o altri frutti di bosco)

Duffin's on my table

Duffin’s on my table

PREPARAZIONE

– Accendete il forno a 190° e inserite 12 pirottini nella teglia per muffin e ungeteli generosamente con 25 gr. burro sciolto, tenete da parte l’eventuale burro avanzato. Nel frattempo prendete due ciotole e in una setacciate la farina, lo zucchero, il lievito, il sale e il bicarbonato mentre nella seconda mescolate lo yogurt, il burro sciolto ormai freddo e un uovo per volta;

– mettete la teglia con i pirottini unti MA SENZA IMPASTO nel forno per 5 minuti circa trascorsi i quali il burro comincerà a friggere;

– versate il composto della citola con i liquidi dentro quella con la farina, amalgamando quel tanto che basta per unire il tutto. Non lavorate eccessivamente l’impasto perchè rischiereste altrimenti che i duffin risultino duri e legnosi;

La morbida croccantezza del Duffin

La morbida croccantezza del Duffin

– prendete la teglia dal forno e versate il composto nei pirottini, infornate per 20-22 minuti (vale la solita prova stecchino). Sfornate e lasciate circa 3 minuti i muffini nella teglia trascorsi i quali prendetene uno per volta e toglietelo dal pirottino. Il muffin sarà ancora caldo e inumidito dal burro il che li renderà perfetti per la golosa operazione che dovrete compiere -purché maneggiati con delicatezza-;

– mettete in una ciotola lo zucchero per la copertura e rotolatevi dentro un duffin per volta.  Se si fossero asciugati, ungeteli con il burro tenuto da parte precedentemente. Quando avrete completato questa operazione, capovolgete i duffin e prendete un levatorsoli con il quale praticare un foro fino a circa metà di ciascun duffin che riempirete con la marmellata di lamponi;

Tempting, isn't it?

Tempting, isn’t it?

– divorate come se non ci fosse un domani.

Il fascino di questi dolci sta nella loro morbidezza e croccantezza oltre a un velo di burro evocativo dei golosi donut. Io dopo il primo assaggio ho già capito da che parte stare e chi sostenere nel duffingate. Voi? Fatemi sapere e quindi keep in touch.

Duffins_vicino alto

Swinging London grazie a uno Sticky muffin con fichi e arance

Sticky Figs and Orange Muffins Apertura

Sono stato a Londra. “Di nuovoooo” direte voi, ebbene si ho fatto una scappata in occasione del Cake and Bake Show, un interessante e ricco festival di pasticceria inglese giusto per capire le nuove tendenze e le novità che importo sul mio blog. Quando ero in giro nella capitale britannica, ho fatto colazione in un bel coffee shop dell’East End. Entro quando vedo dei muffin ai fichi, anzi a dire il vero l’ultimo rimasto nella vetrina. Fatalmente la ragazza davanti a me ordina proprio il mio muffin. Ripiego, per così dire, su una apple crumble cake ma estorco al cuoco i segreti di quel muffin che mi era praticamente dovuto. Io naturalmente mi sono ripromesso di raccontare anche a voi i segreti di questi muffin ai fichi glassati con un profumato sciroppo di miele e arancia.

INGREDIENTI PER  9 Muffin (se non avete i pirottini grandi come i miei fatene tranquillamente 12) 

174 gr. di farina autolievitante

175 gr. di zucchero

4 uova

175 gr. di burro morbido (tenetelo a temperatura ambiente per una mezz’ora prima di utilizzarlo)

un pizzico di sale

il succo e la scorza di un arancia

250 gr. di fichi freschi

2 cucchiai di miele chiaro (non di castagno)

Sticky Figs and orange Muffins

PREPARAZIONE 

–  Accendete il forno a 190° e mettete i pirottini nella teglia per muffin. Montate il burro e lo zucchero nel mixer per circa 5 minuti e finché il composto non raddoppia di volume e diventa gonfio e chiaro;

– unite al composto un uovo per volta amalgamando con il mixer a velocità media (ricordate di mescolare il fondo del cestello con una spatola di tanto in tanto). Prima di aggiungere un altro uovo, unite al composto circa un paio di cucchiai di farina che amalgamerete al tutto;

– quando avrete aggiunto l’ultimo uovo, unite la farina restante senza utilizzare il mixer ma con la spatola. Unite al composto ora la scorza di arancia e i fichi pelati e divisi a dadini. Ricordate di tenere da parte uno dei fichi che taglierete a spicchi ciascuno dei quali lo adagerete sulla sommità di ciascun muffin prima di infornarlo;

Sticky Figs and orange Muffins interno

– infornate per 35 minuti (se utilizzerete 12 pirottini invece di 8 riducete la temperatura a 25-27 minuti). Sfornate quando saranno ben bruniti nella sommità (fate tranquillamente la prova stecchino anche in questo caso);

– mentre i muffin sono in forno, preparate lo scrioppo con cui glasserete i muffin.  Mettete il miele e l’arancia in un pentolino a fuoco basso fino a portarlo a bollore in modo che dimezzi il suo volume e assuma una consistenza sciropposa;

Sticky Figs and Orange Muffins dettaglio

– non appena avrete sfornato i muffin (non toglieteli dalla teglia, mi raccomando) spennellateli con lo sciroppo in modo che diventino lucidi e profumati.  Trascorsi circa 25 minuti, togliete i muffin dalla teglia così che possano freddare completamente. Divorate come se non ci fosse un domani 😉

Sticky figs and orange muffins 2Keep in touch!

Banane, cocco ed é subito estate… purché dentro un muffin

Cocco e banana muffin

Io e il cocco abbiamo un rapporto conflittuale (io con lui, non lui con me, naturalmente). Riesco a mangiare il cocco solo d’estate mentre durante l’anno lo trovo “troppo”: troppo dolce, troppo asciutto; “troppo” insomma. D’estate invece ogni tanto ci sta bene e il momento della colazione é per me l’ideale per assaporarlo. Ho quindi deciso di preparare questi muffin alle banane con crumble al cocco. Voi che rapporto avete con il cocco? Dopo questi muffin non sarà più lo stesso. Partiamo con gli ingredienti e il procedimento.

INGREDIENTI PER  9- 10 Muffin 

120 gr. di farina 00

75 gr. di zucchero

1 uovo

55 ml. di olio di semi vari o di girasole (MAI quello di oliva)

2 piccole banane molto mature (circa 170 gt.)

60 ml. di latte intero

1 pizzico di sale

2 cucchiaini di lievito in polvere (10 gr.)

un pizzico di sale

Per la preparazione del crumble

30 gr. (2 cucchiai) di farina autolievitante. Se non ne avete, usate tranquillamente la 00

20 gr. di zucchero di canna

40 gr. di cocco disidratato

30 gr. di burro freddo a dadini

Cocco e banana muffin

Cocco e banana Muffin

PREPARAZIONE 

– Iniziate con la preparazione del crumble mettendo in una ciotola  tutti gli ingredienti elencati, tranne il burro. Quando tutto sarà ben amalgamato unite il burro a dadini e con l’uso di una forchetta o la punta delle dita, mescolate  il tutto e schiacciate  fino a ottenere delle briciole grossolane. Mettete il tutto in frigo.

– Accendete quindi  il forno a 180° e inserite i pirottini da muffin nella teglia apposita. In una ciotola mescolate la farina setacciata, lo zucchero semolato, il lievito e il sale;

– in un’altra ciotola mescolate il latte, l’uovo e l’olio. Dopodichè unite le banane precedentemente schiacciate e amalgamate il tutto. Versate ora il composto liquido in quello delle farine e amalgamate il minimo indispensabile che basta per unire il tutto (non lavorate troppo l’impasto e lasciatelo piuttosto grumoso);

– dividete il composto nei pirottini anche oltre 1 2/3 del loro volume: i muffin devono crescere molto. Su ciascun pirottino versate ora un cucchiaio e mezzo del crumble tenuto in frigo;

– infornate per 20-25 minuti (vale la solita prova stecchino) dopodiché sfornate e lasciate intiepidire i muffin per circa 5 minuti. Trascorso questo tempo, togliete i muffin dalla teglia e fateli completamente freddare su una gratella da forno.

Sono deliziato da questi muffin a colazione. Mi chiedo se la mia impressione sarebbe diversa se li provassi a merenda: non posso non scoprirlo. Alla prossima e keep in touch.

Cocco e Banana Muffin