Limone meringato in una torta speciale

Questo dolce altro non é che una classica ricetta inglese: la “pie” ovvero “torta” al limone meringata. Qui ha un’aria più sofisticata ed é l’ideale per gli amanti dei contrasti… come me, insomma.

INGREDIENTI per due teglie rotonde da 20 cm

Per il pan di spagna

120 gr. di zucchero semolato

4 uova intere più un tuorlo;

120 gr. di farina 00

un pizzico di sale.

Per il lemon curd

scorza di due limoni;

4 tuorli;

75 ml. di succo di limone;

65 gr. di zucchero semolato;

65 gr. di burro a dadini.

Per lo sciroppo

75 ml. di succo di limone;

75 gr. di zucchero semolato.

Per la meringa

3 albumi

200 gr. di zucchero

PREPARAZIONE

  • Cominciate a preparare il lemon curd, mettendo a sobbollire il succo di limone mentre in una ciotola monterete, con una frusta per una trentina di secondi, i tuorli insieme allo zucchero e alla scorza. Versate ora il succo di limone caldo sui tuorli mescolando velocemente, quindi rimettete il composto sul fuoco bassissimo e mescolate fino a che inizierà ad addensare. L’ideale sarebbe avere un termometro alimentare in modo da verificare il raggiungimento della temperatura di 83° C.
  • Togliete dal fuoco, aggiungete il burro a tocchetti, che farete sciogliere completamente, prima di versare il tutto in una ciotola che lascerete a temperatura ambiente così che freddi prima di metterla in frigo per almeno 4 ore;
  • preparate nel frattempo il pan di spagna foderando le tortiere alla base con carta forno ungendo leggermente le pareti. Preriscaldate il forno a 180° e nel frattempo montate nel mixer ad alta velocità le uova e lo zucchero per circa 5-6 minuti. Dopodichè unite in tre volte la farina e il sale mescolando solo quel tanto che basta per non disperdere le bolle d’aria del composto;

  • versate il tutto nelle teglie in parti uguali e infornate per 20 minuti (vale la solita prova stecchino per verificare la cottura). Sfornate e lasciate la teglia a temperatura ambiente per una decina di minuti prima di togliere il dolce dalla teglia e far freddare completamente;
  • mentre le torte cuociono, preparate lo sciroppo mettendo a bollire succo di limone e zucchero per un minuto che verserete caldo sulle torte appena sfornate. Lasciate freddare le teglie a temperatura ambiente per una decina di minuti per poi togliere le torte e lasciarle definitivamente a temperatura ambiente ;
  • preparate la meringa mettendo albumi e zucchero nella ciotola che adagerete su una pentola con acqua bollente sul fuoco, in modo da creare un effetto bagno Maria ma avendo cura che acqua e ciotola non si tocchino. Mescolate gentilmente con una frusta sino a che lo zucchero non si sarà sciolto e la meringa avrà raggiunto la temperatura di 42° C;
  • a questo punto mettete la ciotola nel mixer e montate a velocità altra per circa due minuti o in ogni caso fino a che non avrete una meringa soda e lucida. Versate 250 gr. di lemon curd sul primo strato di torta restando a circa un centimetro dal bordo sui cui adagerete il secondo strato di torta premendo leggermente;
  • ricoprite ora la torta grossolanamente con la meringa che fiammeggerete con il cannello. Servite subito senza indugio.

Lo so, state pensando che sia troppo laboriosa da preparare ma vi garantisco che é più facile di quel che sembra e che lo sforzo vi ripagherà. Alla prossima e keep in touch.

 

Il muffin di San Clemente

ok (2)

Di preciso, chi fosse San Clemente, non lo so; ma posso dirvi che il dolce che si ispira a lui é delizioso, visto che mette insieme sia arance che limoni. La versione che ho preparato oggi è un muffin con arance e lemon curd, Santo Subito sia il lemon curd. San Clemente é il protettore dei barcaioli, ora che cosa c’entri con i miei muffin non lo so ma se vi va scopriamolo insieme.

INGREDIENTI (per 9 muffin)

200 gr. di farina 00;

un pizzico di sale;

2 cucchiaini di lievito in polvere (10gr.);

1 uovo;

succo e scorza di un’arancia;

140 gr. di zucchero semolato;

2 cucchiai di olio di semi (non di oliva);

150 gr. di yogurt magro;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

lamelle di mandorle tostate;

1 cucchiaio di marmellata di arance o limoni;

9 cucchiaini di lemon curd

ok (4)

PREPARAZIONE

– Preriscaldate il forno a 200° e inserite i pirottini nell’apposita teglia. In una ciotola setacciate la farina, il lievito, il sale e aggiungetevi lo zucchero con la scorza d’arancia. In un’altra ciotola mescolate l’uovo, il succo d’arancia, lo yogurt, l’olio e la vaniglia;

– versate ora il composto liquido in quello con la farina e mescolate il minimo indispensabile per amalgamare il tutto. NB l’impasto dovrà essere grossolano e amalgamanto pochissimo altrimenti rischiate di avere un risultato pesante. Versate ora un paio di cucchiai in ciascun pirottino su cui poi metterete un cucchiaio di lemon curd, coprite infine con la restante parte del composto;

ok (1)ok (3)

– infornate per 20-22 minuti, verificando la cottura con l’infallibile prova stecchino. Sfornate e lasciate i muffin nella teglia per 10 minuti prima di adagiarli su una gratella da forno a freddare completamente. Scaldate la marmellata leggermente e spennellatela sui muffin che cospargerete con le mandorle. Servite gioiosamente.

ok

Avete capito cosa c’entra San Clemente? Allora spiegatelo anche a me…

Keep in touch!

Torta angelica un po’ pungente: Angel food cake con lemon curd

IMG_6794

E’ da un po’ di tempo che l’avevo puntata ma mi sembrava troppo semplice nella sua bellezza e quindi aspettavo il momento giusto per darle una marcia in più. Questo dolce in effetti é bello così com’è: una spolverata di zucchero a velo e via. Io però ho aggiunto una nota pungente grazie al mio amato lemon curd. Angel food cake é bianchissima grazie ai molti albumi usati (solo gli albumi, niente tuorli), leggera per la molta aria incorporata e l’assenza di qualunque grasso. Si, perché la angel food cake non prevede né burro, né olio neanche per ungere la teglia. Come si fa? Mettiamoci al lavoro e scopriamolo insieme.

INGREDIENTI (tortiera a ciambella da 25 cm.)

10 albumi;

300 gr. di zucchero semolato;

un pizzico di sale;

125 gr. di farina 00;

la scorza di due limoni;

un cucchiaino di succo di limone;

300 ml. di panna da montare;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

1 cucchiaino (5 gr.) di cremor tartaro.

Per il lemon curd

4 tuorli;

75 ml. di succo di limone;

65 gr. di zucchero semolato;

65 gr. di burro a dadini;

la scorza di tre limoni.

IMG_6816

PREPARAZIONE DELLA TORTA

– Lasciate gli albumi a temperatura ambiente per un’ora prima di metterli nel mixer e montarli per un minuto. Preriscaldate il forno a 170°. Unite ora agli albumi il succo e la scorza dei limoni, il sale e il cremor tartaro. Montate ora il tutto per due minuti;

– Nel frattempo setacciate la farina con 100 gr. di zucchero.  Unite un cucchiaio per volta il restante zucchero nel mixer sempre a velocità alta. Quando avrete unito tutto lo zucchero unite ,in tre volte, la farina con il restante zucchero, usando una spatola o un cucchiaio di metallo;

– fate attenzione a non smontare gli albumi mentre unite la farina, mescolando il tutto il minimo indispensabile. Versate nella speciale tortiera da angel food cake (senza ungerla: mi raccomando!) e infornate per 45 minuti, ricordate di verificare la cottura con un stecchino da inserire dentro la torta e che dovrà uscire completamente asciutto;

IMG_6844

– appena cotta, rovesciate la torta immediatamente a testa in giù appoggiando la tortiera  sui suoi appositi piedini e lasciatela freddare un’ora e mezza a temperatura ambiente. Nel frattempo preparate il curd.

– mettete in un pentolino il succo e la scorza dei limoni e metà dello zucchero portando il tutto a bollore, nel frattempo in una ciotola mescolate con una frusta i tuorli e il restante zucchero. Versate il composto caldo su quello di uova e mescolate rapidamente. Riportate il tutto sul fuoco e appena inizia ad addensare (non deve bollire!), togliete dal fuoco e unite il burro in modo che si sciolga completamente. Lasciate freddare a temperatura ambientate e poi tenete in frigo per almeno due ore;

IMG_6811

– Sformate la torta passando una spatola lungo i bordi e lasciatela a temperatura ambiente mentre montate la panna con la vaniglia (ricordate che più la panna é fredda e più rapidamente monterà). Spalmate la panna in modo omogeneo sulla torta e decoratela con del lemon curd. Paradisiaca.

Una fetta di questa torta e vi sembrerà di essere in paradiso… ma con una punta di acidità che renderà il tutto speciale e meno noioso. Alla prossima e keep in touch.

IMG_6796

Momenti scioglievoli con i melting moment cookies

Melting Moment

Melting Moment

Vi confesso, quando leggevo “melting moment” scritto accanto ai biscotti esposti nelle vetrine delle bakery londinesi provavo un senso di tenerezza mista a curiosità.  Scioglievole e fondente in che senso? Il ripieno? Il biscotto in sé? Entrambi? A vederli sono così carini, invitanti dal sapore vintage e retrò che non gli si può resistere. Forse sono fondenti perché davanti a loro ti sciogli come davanti  alle cose più tenere della vita davanti alle quali non puoi che arrenderti. Dai, scopriamolo insieme.

INGREDIENTI PER 12 BISCOTTI

150 gr. di farina 00 (mai la manitoba in questo caso!);

25 gr. di farina di mais;

125 burro morbido;

30 gr. di zucchero a velo;

40 gr. di zucchero semolato

1 cucchiaino di estratto naturale di vanglia.

Melting Moment

Melting Moment

PER IL RIPIENO: vedi la ricetta del Lemon curd .

PREPARAZIONE

– Montate con il mixer a velocità media il burro, le farine precedentemente setacciate e i due tipi di zucchero finché non avrete ottenuto un composto gonfio e spumoso. Unite la vaniglia e proseguite a montare per circa un minuto;

Melting Moment

Melting Moment

– unite a questo punto la farina, in due tempi, e mescolate a bassa velocità fino a ottenere un composto omogeneo. Foderate la leccarda o una teglia con carta forno e adagiate delle palline di impasto usando per ciascuna un cucchiaino di impasto. Schiacciatele leggermente con una forchetta e adagiate la teglia nel freezer per 15 minuti (ricordate di distanziare ciascuna pallina circa 4 cm l’una dall’altra);

Melting Moment

Melting Moment

– preriscaldate il forno a 180° e infornate le teglie togliendole direttamente dal freezer per 10-12 minuti circa finchè i bordi non saranno leggermente dorati. Sfornate, lasciate i biscotti nella teglia un paio di minuti prima di adagiarli su una gratella da forno fino a completo raffreddamento;

– prendete uno dei due biscotti e farcitelo con un cucchiaino di lemon curd nel centro, adagiatevi sopra un secondo biscotto e premete leggermente, spolverate con zucchero a velo e gioite di questi momenti scioglievolmente buoni.

Melting Moment

Melting Moment

 

Grande cupcake o piccola torta? Trattasi del lemon meringue cupcake

Lemon Meringue Cupcake

Lemon Meringue Cupcake

La lemon meringue pie é un dolce inglese che definirei sontuoso (ultimamente questa parola mi piace tanto e quindi appena posso la utilizzo) anche se per alcuni é casalingo e quindi piuttosto declassato. Giammai! E’ ancora una delizia dai forti contrasti e dal preciso equilibrio, anche perché i dolci con gli agrumi sono tra  i miei preferiti. Difficilmente potrete entrare in una bakery londinese e non trovare questa pie nella vetrina ma qui io ne ho preparato una versione cupcake che rende la lemon meringhe pie più piccolina, ma credo altrettanto carica di wow factor. Verifichiamolo insieme preparando questi cupcake. INGREDIENTI PER 10-12 CUPCAKE  Tutti gli ingredienti saranno a temperatura ambiente 120 gr. di farina 140 gr. di zucchero 1 uovo 40 gr. di burro 120 ml di latte intero 1 cucchiaino di lievito in polvere (5 gr.) un pizzico di sale 1 cucchiaino di scorza di limone

INGREDIENTI PER IL FROSTING  

3 albumi (rigorosamente a temperatura ambiente)

170 gr. di zucchero semolato

100 gr. di Lemon curd

INGREDIENTI PER IL LEMON CURD

2 uova

100 gr. di zucchero semolato

succo e scorza di due limoni

40 gr. di burro a dadini

1 cucchiaio di maizena

Lemon Meringue Cupcake

Lemon Meringue Cupcake

PREPARAZIONE DEL LEMON CURD (da fare anche la sera prima) – Mettete in un pentolino a fuoco basso il succo di limone e la scorza portando a bollore. Nel frattempo montate con una frusta a mano le uova, lo zucchero e la maizena. Rapidamente versate il composto caldo su quello di uova e mescolate velocemente per evitare che le uova si cuociano. A questo punto versate il composto di nuovo nella ciotola e riportatelo  sul fuoco (molto basso)  facendo addensare esattamente come per una crema pasticcera N.B Il composto dovrà raggiungere circa 76°, pertanto al di sotto del punto di ebollizione. Quando il cucchiaio di legno con cui girate il composto inizierà a velare e la crema ad addensare, togliete immediatamente dal fuoco ed aggiungete il burro a dadini, continuando a mescolare finché non sarà incorporato. Versate il composto ottenuto in una  ciotola e coprite con della pellicola alimentare direttamente a contatto del lemon curd, che farete freddare a temperatura ambiente prima di mettere in frigo per almeno tre d’ore (ancor meglio tutta la notte). PREPARAZIONE DELLE BASI – accendete il forno a 180° e inserite i pirottini in carta per cupcake nella teglia da muffin; – mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, il sale, il lievito, la scorza di limone e il burro morbido a dadini. Mischiate con una forchetta fino ad ottenere un composto con molte briciole; –  mescolate l’uovo e il latte  e  aggiungetene metà al composto con la farina montando con l’ausilio di un mixer elettrico a velocità bassa. MISCHIATE SEMPRE IL MINIMO INDISPENSABILE PER AMALGAMARE GLI INGREDIENTI (vi basterà un minuto in questo caso); – unite ora la restante metà del composto con il latte, mescolando a velocità medio-alta per non più di un paio di minuti e avendo cura di amalgamare di tanto in tanto il composto con l’ausilio di una spatola. Se mescolate eccessivamente rischierete che risultino duri come il legno quando saranno cotti;

Lemon Meringue Cupcake

–  il composto ora risulta piuttosto liquido? Perfetto. Versate l’impasto in ciascun pirottino fino a 2/3 del proprio volume e infornate per 20-22 minuti. Vale la regola dello stecchino: se quando lo inserite uscirà asciutto, potete togliere la teglia dal forno; – appena pronti, sfornate e lasciate riposare le basi per i cupcake una decina di minuti dopodiché metteteli a freddare su una gratella. Mentre aspettate che i cupcake freddino, preparate la glassa fatta di meringa italiana. A questo punto impostate la funzione grill nel forno. – Mettete 200 gr. di zucchero semolato con 100 ml. di acqua in un pentolino a fuoco medio e portatelo a 120° C (vi serivrà un temometro alimentare). Quando state per raggiungere la temperatura corretta, iniziate a montare gli albumi con 50 gr. di zucchero semolato (dovranno cominciare a montare per bene) e dopo circa due minuti aggiungete a filo lo sciroppo caldo, portato alla corretta temperatura (120°C); – quando avrete unito tutto lo sciroppo,  continuate a montare a velocità alta, fino a che toccherete il fondo del cestello e lo sentirete a tempetura ambiente. A questo punto, prima di proseguire con la decorazione,  create dentro i cupcake un foro, utilizzando un levatorsoli o la punta di un coltello (fate attenzione a non arrivare fino in fondo ma circa a metà) e riempitelo con del lemon curd; – Proseguiamo: mettete la meringa in una sac à poche con punta a stella e decorate i vostri cupcake. Infornateli per pochi secondi nel forno caldo il più vicino possibile al grill finchè non cominceranno a brunire (non perdeteli d’occhio perché ci vorrà molto poco e rischiate che la meringa bruci compromettendo il sapore). Sfornate e fate freddare a temperatura ambiente prima di servire. Divorate.

Lemon Meringue Cupcake

Lemon Meringue Cupcake

Dimenticavo di dirvi che ho preparato questi cupcake per un pranzo genitori+suoceri e avevo bisogno di un dolce sontuoso (non resisto) che lasciasse tutte/i a bocca aperta: missione compiuta. Alla prossima e keep in touch.

Macaron m’hai provocato e io ti sistemo

Lemon poppy seeds macarons

Il mio blog racconta di dolci americani e inglesi ma non ho resistito a una vera sfida: i macaron. Durante il corso di pasticceria che feci a Marzo alla Squires Kitchen, dedicammo una lezione ai macaron. Ora a dire il vero io avevo già provato a farli per conto mio due volte: la prima fu un fallimento e la seconda riuscirono bene anche se non mi convincevano completamente: troppo dolci per i miei gusti. Tuttavia sentivo che questi dolcetti (a metà tra un cookie ripieno e una meringa) mi provocavano e mi sfidavano e allora ho deciso di raccogliere questa sfida e di vincerla, naturalmente. I macaron hanno pochi ingredienti e una tecnica semplice, sono eleganti e ottimi per le persone celiache poiché contengono  la sola farina di mandorle. Tuttavia non voglio prendervi in giro: é complesso capire la consistenza perfetta della meringa e del composto finale. Non perdiamoci d’animo e partiamo con gli ingredienti e il procedimento.

INGREDIENTI PER I MACARON

150 gr. di farina di mandore

150 gr. di zucchero a velo

120 gr. di albume d’uovo

50 ml. di acqua

150 gr. di zucchero semolato

alcune gocce di limone

colorante alimentare giallo

semi di papavero

Lemon curd (link)

PREPARAZIONE DEI MACARON

– Mettete la farina di mandorle e lo zucchero a velo nel mixer elettrico finchè non sarà il tutto una polvere sottile (questo composto in francese é detto tant pour tant). Passate questo composto al setaccio per avere un composto ancora più fine;

– mettete ora l’acqua e lo zucchero semolato in un pentolino che mettete a cuocere a fuoco medio finché il composto non avrà raggiunto la temperatura di 115° C (vi servirà un termometro alimentare).  Prima di fare questa operazione cominciate a montare i bianchi d’uovo (dovranno essere rigorosamente a temperatura ambiente e “vecchi” di due o tre giorni) con alcune gocce di limone;

ok

IMG_7486

– quando il composto sul fuoco avrà raggiunto la giusta temperatura, versatelo a filo negli albumi aumentando al massimo la velocità (avete appena fatto la meringa italiana). La temperatura della meringa via via si abbasserà (ci vorranno circa 10 minuti) e ve ne accorgerete toccando la base del cestello del mixer che tenderà a freddarsi. La meringa non dovrà essere dura rigida e vi accorgerete della giusta consistenza quando potrete fare fare alla vostra meringa dei “picchi” con la spatola. E’ a questo punto che potete aggiungete eventualmente il colorante alimentare (io ho usato quello giallo);

– aggiunte metà del  tant pour tant alla meringa amalgamando con movimenti dal basso verso l’alto. Mettete il composto in una sac à poche con una bocchetta del diametro di 1 cm. Fate dei mucchietti del diametro di almeno 2 cm. su un foglio di carta forno adagiato su di una leccarda (fate macaron della medesima dimensione altrimenti avrete diverse cotture e soprattutto difficoltà di “accoppiamento”). Lasciate a temperatura ambiente così da ottenere il macaronage, vale a dire la formazione di una sottile crosticina sulla superficie di ogni macaron e  a questo punto se vorrete potrete aggiungere dei semini di papavero sui macaron (ci vorranno almeno 20 minuti per il macaronage ma dipende dal clima e dall’umidità). Saranno pronti quando toccandoli con le dita non saranno più appiccicosi;

– infornate per 25 minuti (io per quelli più grandi anche 28) rimuoveteli e fateli freddare prima di farcirli (generosamente) con il lemon curd. Alcuni chef francesi dicono che i macaron sono fatti di tre parti di uguale importanza e quantità: i due macaron e il ripieno in mezzo che quindi deve essere ben visibile. Come vedrete, l’idea di fare i macaron con i semi di papavero vuole evocare le ricette lemon poppy seeds. Inoltre il lemon curd fa da perfetto contr’altare e bilanciamento rispetto alla dolcezza dei macaron.

IMG_7476

IMG_7466Non vi dirò che fare i macaron é facilissimo ed è un gioco da ragazzi perché non é vero e perché bisogna essere onesti tra amici. In ogni caso, dovete provare a misurarvi con questi gustosi dolcetti insidiosi perché quando avrete vinto la sfida vi sentirete dei pasticceri veri e propri…bè più o meno. Alla prossima e keep in touch.

Tè delle 5 e pettegolezzi: manca giusto la lemon meringue pie

Lemon Meringue pie

Ho invitato degli amici domenica pomeriggio per fare due chiacchere, parlar di viaggi (fatti e da fare, soprattutto) e fare qualche pettegolezzo. Penso a quale dolce fare: pensa che ti ripensa, voglio riprovare una torta che assaggiai in Gran Bretagna e che mi rimase nel  cuore. A dire il vero, a lasciar il segno fu il lemon curd cioè il vero pezzo forte di questa delizia. Mai provato? Uh, mettiamoci all’opera che ho già messo su il tè.

INGREDIENTI PER IL GUSCIO DI PASTA

Le dosi fanno riferimento a una teglia da 23 cm. di diametro

260 gr. di farina 00

1 cucchiaio di zucchero semolato

110 gr. di  burro freddissimo (+ un cucchiaio per ungere la teglia)

un pizzico di sale

2 o 3 cucchiai di acqua fredda

INGREDIENTI PER IL LEMON CURD 

3 limoni (vi servirà il succo di tutti e tre e almeno 100 ml)

la scorza di un limone

170 gr. di zucchero

3 tuorli d’uovo

100 gr. di burro

1 cucchiaio di maizena

Lemon Meringue Pie

INGREDIENTI PER LA MERINGA ITALIANA

4 albumi

150  gr. di zucchero semolato

50 ml. di acqua

qualche goccia di limone

PREPARAZIONE DEL GUSCIO

–  Setacciate in una ciotola la farina, lo zucchero e il sale a cui aggiungerete il burro freddissimo e diviso a tocchetti. Con una forchetta, create delle briciole di impasto (eventualmente anche col mixer a bassa velocità). Aggiungetevi ora un primo cucchiaio di acqua e mescolate sempre con il mixer a bassa velocità, dopodiché fate lo stesso con il secondo cucchiaio. Se risultasse troppo asciutto, unite alcune gocce d’acqua (non impastate eccessivamente l’impasto altrimenti risulterà duro in cottura) al composto. Dopodiché toglietelo dal mixer e avvolgetelo nella pellicola alimentare. Mettete l’impasto in frigo per almeno 30 minuti:

– accendete il forno a 180° e trascorsa almeno mezz’ora, stendete la pasta dello spessore di 3-4 mm. di un diametro di 26-28 cm. Adagiatela sulla tortiera precedentemente imburrata e fatela aderire al fondo e ai lati (non schiacciate eccessivamente e, se vorrete, al posto delle dita usate un ritaglio di pasta). Tagliate ora l’eccesso di pasta dal bordo e mettete la teglia in frigo per 25 minuti;

– dopodichè togliete la tortiera dal frigo e adagiate un foglio di alluminio con ceci secchi o con delle sfere da forno in ceramica. Infornate per 10 minuti, rimuovete i ceci o le sfere con il relativo foglio e cuocete per altri 10 minuti, o fin tanto che la crosta non comincia a brunire sui bordi. Sfornate e fate freddate. Riducete la temperatura a 150°.

PREPARAZIONE DEL LEMON CURD (da farsi mentre il guscio cuoce)

– mettete in un pentolino (non ancora sul fuoco) il succo di limone, lo zucchero e le uova e la maizena mescolando fin tanto che avrete completamente sciolto la maizena. Mettete il pentolino sul fuoco, mescolate e appena comincia a rassodare (esattamente come capiterebbe per una crema pasticcera) spegnete  e  versatevi dentro il burro a pezzetti e mescolate per farlo sciogliere. Fate rassodare a temperatura ambiente.

PREPARAZIONE DELLA MERINGA ITALIANA

– Mettete i bianchi d’uovo (tenuti a temperatura ambiente per almeno mezz’ora)  nella ciotola del mixer senza ancora montarli;

– mettete l’acqua e lo zucchero in un pentolino sul fuoco e fate caramellare fino a raggiungere la temperatura di 120°. Quando il composto comincerà a caramellizzare il composto, iniziate a montare le meringhe. Raggiunti i 120°, versate a filo lo zucchero nel mixer ad alta velocità e continuate a montare finché il composto non si sarà raffreddato (ci vorranno 7-8 minuti);

ASSEMBLAGGIO DELLA TORTA

– versate il lemon curd nella torta, livellate la superficie e copritela con la meringa (più al centro e meno sui lati). Potete spalmarla con un cucchiaio creando dei picchi. Se volete potete usare la sac à poche come ho fatto io;

– infornate per 20 minuti circa o fin tanto che la meringa scurisce: deve infatti essere ben cotta fuori ma morbida dentro.

Porzione Lemon Meringue pie

Il té é pronto? Gli amici sono arrivati? La torta è ancora intatta, vero? Ragazze/i non fate scherzi, mi raccomando perché il dolce é da condividere con gli ospiti. Alla prossima e keep in touch.