Tanti auguri mamma: torta limone e lamponi

Lemon_raspberry_cake

Pochi giorni fa ho festeggiato il compleanno della mia mamma e per farlo ho preparato una torta adeguata per l’evento: sontuosa, buonissima ed elegante. Il gusto invece é la somma di limone e  lampone, i sapori che preferiamo io e la mia mamma. Mettiamoci all’opera perché le mamme sono impazienti.

ok

INGREDIENTI PER LE BASI (DA DIVIDERE IN 2 TORTIERE DA 20 CM.)

200 gr. di burro a temperatura ambiente;

200 gr .di zucchero bianco;

4 uova a temperatura ambiente;

200 gr. di farina;

1 pizzico di sale;

scorza di 2 limoni;

un pizzico di sale;

10 gr. di lievito per dolci vanigliato.

Per lo sciroppo

150 gr. di zucchero semolato;

100 ml. di acqua;

50 ml. di succo di limone.

Per la glassa

150 gr. di burro morbido;

315 gr. di zucchero a velo;

300 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia;

125 gr. di lamponi (più altri 4 o 5 per decorare);

un cucchiaio di zucchero a velo per decorare (facoltativo);

stencil (facoltativo).

ok

PREPARAZIONE

  • Accendete il forno a 180° e foderate le basi delle tortiere con la carta forno mentre i lati interni basterà ungerle bene. Mettete il burro, lo zucchero e il pizzico di sale nel mixer e montate per bene per almeno 4-5 minuti. Di tanto in tanto fermate il mixer e con una spatola mescolate il fondo del cestello;
  •  in un caraffa a parte mescolate le uova e cominciate a versarne poco per volta (circa un cucchiaio e mezzo) nell’impasto appena montato mantenendo il mixer a velocità medio-alta. Aggiungete ora la scorza di limone e la farina precedentemente setacciata con il lievito e la vaniglia mescolando con il mixer a bassa velocità quel tanto che basta per unirla al composto;
  •  dividete il composto nelle tortiere e aiutatevi con una bilancia così da versare esattamente la stessa quantità di impasto in ciascuna delle due. Livellate il composto e infornate e cuocete per 25 minuti (vale la prova stecchino, secondo la quale se ne inserirete uno dopo i primi 25 e ne uscirà completamente asciutto vorrà dire che le torte sono pronte);

ok

  • nel frattempo preparate lo sciroppo mettendo tutti gli ingredienti previsti in un pentolino che porterete a bollore per circa 2 minuti. Non appena le torte saranno cotte, sfornatele e irroratele con lo sciroppo caldo dopodiché aspettate 10 minuti prima di toglierle dalle teglie in modo che freddino completamente su una gratella da forno;
  • preparate ora la glassa, montando con le fruste a velocità alta il burro e lo zucchero fino a che il composto non diventa gonfio e spumoso. Nel frattempo schiacciate metà dei lamponi contro un setaccio o un colino in modo da estrarne il succo che aggiungerete al burro e allo zucchero. Unite ora il formaggio spalmabile mescolando a velocità bassissima per non più di un minuto;
  • mettete la glassa in frigo per 20 minuti prima di utilizzarne circa 4-5- cucchiai per farcire il primo strato della torta che adagerete sul piatto di servizio. Sulla glassa appena stesa mettete i lamponi freschi avanzati, con eccezione di quelli che userete eventualmente per decorare il dolce finito. Adagiate ora la seconda torta sul primo strato premendo leggermente e utilizzate infine la restante glassa per coprire tutta la torta;

ok

 

  • mettete la torta in frigo 20 minuti prima di decorarla usando uno stencil per dolci che appoggerete sul top della torta e con dello zucchero a velo imprimerete un elegante disegno intorno al quale adagerete i lamponi rimasti. Servite con aria materna.

Questa torta é di sicuro effetto e successo così da far felici tutte le mamme del mondo. Alla prossima e keep in touch.

ok

 

Che festa sarebbe senza la torta alla carota?

Pia CarrotDire che se non ci fosse una carrot cake non sarebbe una vera festa mi pare un po’ troppo ma è la prima torta a cui ho pensato quando mi è stato chiesto di preparare il dolce per il pranzo di Pasqua. La carrot cake non è particolarmente dolce e ha un sapore fresco che concilia gusto e coscienza: insomma, non ci si sente troppo in colpa a mangiarne due fette. Per accentuare questa freschezza e dare alla torta un tocco esotico ho aggiunto anche dell’ananas. Come dite? Qual è stato il risultato? Scopriamolo insieme mettendoci subito al lavoro.

 

ok

 

INGREDIENTI PER DUE TORTIERE DA 20 cm.

290 gr. di farina 00;

140 ml. di olio di semi (in nessun caso di oliva!);

2 cucchiainI (10 gr.) di lievito in polvere;

2 uova;

1/2 cucchiaino di bicarbonato di soda;

3/4 cucchiaino di cannella;

un pizzico di sale;

80 gr. di noci briciolate;

250  gr di carote già affettate finemente;

200 gr di zucchero di canna;

un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

280 gr. di ananas sciroppate (sgoccilato e tagliato a dadini).

ok

Per la glassa

150 gr. di burro morbido;

300 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia;

325 gr. di zucchero a velo setacciato;

scorza di un limone.

 

ok

 

PREPARAZIONE

  • Preriscaldate il forno a 180°, ungete le due teglie con burro fuso e foderate il fondo con carta forno. Mettete nel mixer lo zucchero e l’olio che monterete con le fruste elettriche per un paio di minuti. Unite un uovo per volta e continuate a mescolare ad alta velocità per un minuto circa. Unite a questo punto tutte le carote e mescolate ancora a velocità bassa quel tanto che basta perchè si incorporino;
  • setacciate a parte farina, lievito, cannella, sale e aggiungete in due volte al composto del mixer. Unite infine la vaniglia, le noci e l’ananas e amalgamate con una spatola. Dividede il composto in due parti uguali nelle teglie e infornate per 40 minuti circa, verificando l’avvenuta cottura con la tradizionale prova stecchino;

ok

  • lasciate freddare le torte completamente nelle teglie e nel frattempo preparate la glassa. Montate perciò nel mixer a velocità alta il burro con lo zucchero a velo e la scora di limone fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso (NB ci vorronno circa 4 minuti). Unite ora il formaggio spalmabile e mescolate per 30 secondi a velocità bassa;
  • adagiate ora uno dei due strati di torta sul piatto da portata e farcitelo con un generoso strato di crema. Coprite con la restante crema i lati e il top della torta che infine metterete in frigo per mezz’ora prima di servire.

ok

 

 

 

Oh My Darling, Clementine: torta mandarini e semi di papavero

Clementine

Vi confesso che faccio un po’ di confusione tra mandarini, mandaranci e clementine. So per certo che tra queste tre preferisco di gran lunga quelle senza semi ma generalmente gli agrumi sono i mei frutti preferiti. Li amo nei dolci perché danno la possibilità di creare mille contrasti. Per il dolce che vi sto per raccontare ho usato delle clementine (me lo ha anche confermato il fruttivendolo) e i semi di papavero che danno croccantezza. Ho anche aggiunto una glassa perché se è vero che ho pensato a questo dolce ideale per la colazione, non vuol dire che non possa essere anche elegante e goloso. Pronte/i? Cominciamo senza indugio alcuno.

ok

INGREDIENTI per un teglia da plumcake

140 gr. di burro morbido (oltre a un paio di cucchiai di burro completamente sciolto per ungere la teglia);

200 gr. di zucchero semolato;

10 gr. di lievito in polvere per dolci;

un pizzico di sale;

225 gr. di farina 00;

3 uova a temperatura ambiente;

50 gr. di yogurt magro;

2 cucchiai di semi di papavero;

125 ml. di succo di clementine;

scorza di tre clementine.

Per la glassa

70 gr. di burro morbido;

140 gr. di zucchero a velo;

scorza di un mandarino;

2 cucchiai di yogurt magro;

arancia candita (facoltativa)

ok

PREPARAZIONE

  • Preriscaldate il forno a 160° e ungete la teglia con un paio di cucchiai di burro sciolto. Mescolate con le fruste elettriche il burro con lo zucchero e lo yogurt per circa 3 minuti fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Nel frattempo setacciate la farina con il lievito e il sale;
  • aggiungete ora un uovo per volta continuando a mescolare ad alta velocità (NB se l’impasto dovesse iniziare a separarsi unite un cucchiaio di farina dal composto appena setacciato);
  • unite ora il succo e la scorza delle clementine oltre ai semi di papavero amalgamando il minimo indispensabile e per ultimo il composto con la farina sempre mescolando quel tanto che basta per ottenere un impasto omogeneo. Versate il tutto nella teglia e infornate per un’ora (per verificare la cottura perfetta, utilizzate l’infallibile prova stecchino);
  • sfornate e lasciate la teglia un quarto d’ora a temperatura ambiente prima di togliere il dolce e adagiarlo su una gratella da forno perché freddi completamente. Nel frattempo preparate la glassa;

ok

  • montate con le fruste elettriche il burro con lo zucchero a velo e la scorza d’arancia per circa due minuti fino ad ottenere un composto omogeneo. Unite lo yogurt e montate ancora così da ottenere una glassa uniforme (NB se la glassa dovesse risultare troppo morbida per essere spalmata mettetela una decina di minuti in frigo a rassodare);
  • cospargete la superficie del dolce con la glassa e le scorze di arancia candita. Gustate con aria agrumata.

ok

Questo dolce è ideale per la colazione ma anche per una merenda o un dopocena in compagnia e non preoccupatevi se non trovate le clementine perché vanno bene anche i mandarini o i mandaranci: speriamo non mi abbia sentito il fruttivendolo. Alla prossima e keep in touch.

 

 

Lemon ddrrr..drizzle cake!

Lemon Drizzle

Devo avervelo già detto ma in ogni caso mi piace ribadirlo ancora e ancora: i dolci al limone sono i miei preferiti, esattamente come per Nigella Lawson. Il dolce in questione è un classico dei classici che si gusta accompagnato da una tazza di tè: il lemon drizzle cake. Sul dolce infatti si versa una pioggerella (drizzle, appunto…) di sciroppo al limone. A questa versione ho aggiunto anche i semi di papavero: Nigella approverebbe.

ok

INGREDIENTI per una tortiera da plumcake

190 gr. di farina 00;

25 ml di latte;

5 gr. di lievito per dolci;

190 gr. di burro morbido (più due cucchiai sciolti per ungere la teglia);

190 gr. di zucchero semolato;

3 uova;

un pizzico di sale;

80 gr. di ricotta;

scorza di due limoni;

50 gr. di semi di papavero

Per lo sciroppo

50 gr. di zucchero;

succo di un limone;

100 ml. di acqua.

Per la glassa

3 cucchiai di zucchero a velo;

2 cucchiaini di succo di limone.

ok

PREPARAZIONE

  • Preriscaldate il forno a 160° e ungete la teglia con il burro fuso. Mettete nel mixer 190 gr. di burro con lo zucchero montando per circa tre minuti fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso;
  • unite un uovo per volta al composto nel mixer e continuate a montare mentre a parte setacciate farina, lievito e sale (NB se l’impasto dovesse iniziare a separarsi, aggiungete un cucchiaio di farina e proseguite a montare);
  • unite ora il composto setacciato, in tre volte,  all’impasto nel mixer e dopo la seconda aggiungete anche il latte: amalgamate a bassa velocità e il minimo indispensabile. Dopo la farina unite la scorza di limone, i semi di papavero e la ricotta e mescolate quel tanto che basta per amalgamare il tutto;

ok

  • versate il composto nella teglia e infornate per 50-55 minuti (come sempre vale la prova stecchino per verificare la perfetta cottura). Nel frattempo mettete in un pentolino a bollire tutti gli ingredienti per lo sciroppo fino a che non si sarà ridotto della metà;
  • non appena sfornerete la torta irroratela con tutto lo sciroppo caldo e fate freddare per 10 minuti prima di toglierla dalla teglia perchè freddi completamente su una gratella da forno;
  • quando il dolce sarà freddo, preparate anche la glassa mescolando lo zucchero a velo e il succo di limone così da ottenere una consistenza densa e spalmabile per fare dei zig zag sulla torta. Gustate con fare pungente.

ok

Questa torta combina la facilità nella preparazione, l’umidità della propria consistenza e un gusto pungente che la rende tra i miei dolci preferiti. Vi ho già detto i dolci al limone sono quelli che più amo? Alla prossima e keep in touch.

NB Al posto della teglia per plumcake, ho usato una da teglia da Bundt Cake: sono d’effetto e ne esistono di diverse forme e misure. A differenza però della teglia da plumcake, con questa è necessario capovolgerela e adagiare la torta Upside Down prima di servirla.

 

Se nel vivo dell’autunno vuoi entrare, un Pecan pie cupcake devi mangiare

Pecan Pie CupcakeCi conosciamo da un po’ e quindi saprete che la mia stagione preferita è l’autunno. I suoi colori, profumi e anche il clima. Si, il clima uggioso e freddino che fa venire voglia di stare sotto le coperte in compagnia di un dolcino. Forse mi piace così tanto perchè mi ricorda il clima dell’Inghilterra, chissà. L’autunno per me ha il sapore dello sciroppo d’acero e delle noci. In questa ricetta ho suato le noci pecan che hanno un gusto più ricco rispetto a quelle tradizionali e che sono il pezzo forte della pecan pie, che voglio rievocare con questi cupcake. Ci riuscirò? Scopriamolo insieme

ok

INGREDIENTI PER 24 CUPCAKE 

Tutti gli ingredienti saranno a temperatura ambiente

290 gr. di farina 00

100 gr. di burro morbido

200 gr. di zucchero

3 uovo

75 gr. di olio di semi (non di oliva!)

70 ml di brandy

50 ml di sciroppo d’acero

150 gr. di latte intero

2 cucchiainidi lievito in polvere (10 gr.)

un pizzico di sale

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

150 gr. di noci pecan.

Per lo sciroppo

60 gr. di acqua

30 gr. di zucchero

2 cucchiai di sciroppo d’acero

Per la glassa

250 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia

125 gr. di burro a temperatura ambiente

280 gr. di zucchero a velo setacciato

4 cucchiai di sciroppo d’acero

ok

PREPARAZIONE

  • Togliete 24 noci dai 150 gr. previsti dalla ricetta e metteteli da parte perchè serviranno per la decorazione finale. Tostate le rimanenti sulla padella (ci vorranno 3 o 4 minuti), tritate finemente e mettete da parte. Preriscaldate il forno a 170°, foderate 2 teglie da muffin con i pirottini per cupcake;
  • in una ciotola mescolate l’olio, il latte, la vaniglia, le uova e il brandy mentre nel mixer metterete la farina setacciata, il lievito, il sale, il burro a pezzetti, lo zucchero e lo sciroppo d’acero. Mescolate fino ad ottenere un composto sabbioso, dopodichè versate poco per volta il composto liquido nel mixer che attiverete a velocità media. Unite ora le noci pecan al composto e amalgamate il tutto.
  • quando tutto il composto liquido sarà stato versato, mescolate il fondo della ciotola con una spatola e mescolate per 30-40 secondi a velocità media. Versate ora l’impasto nei pirottini non oltre i 2/3 del loro volume. Infornate per 22 minuti e in ogni caso verificando la cottura con la celeberrima prova stecchino;

ok

  • mentre i cupcake cuociono, preparate lo sciroppo portanto a bollore l’acqua e lo zucchero. Fate sobbollire per un minuto e unite lo sciroppo d’acero. Quando i cupcake saranno cotti, sfornateli e bucherellate delicatamente la superficie così da irrorarla con lo sciroppo caldo in modo che penetri in profondità. Lasciate i cupcake nella teglia per altri 10 minuti prima di adagiarli su una gratella da forno perchè freddino completamente;
  • nel frattempo preparate la glassa montando burro, sciroppo d’acero e zucchero per circa 4 minuti fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Unite ora il formaggio mescolando a bassa velocità e per non oltre 30 secondi (NB se la glassa dovesse risultare troppo liquida mettetela in frigo a rassodare per una mezz’oretta). Glassate con aria autunnale adagiando una noce su ogni cupcake.

ok

Non sentite l’autunno esplodervi in bocca ad ogni morso di questa delizia? Si, dai non dite di no e mangiatene tranquillamente un altro. Alla prossima e keep in touch.

ok

Il dolce di Natale che scalda il cuore: vin brûlé cupcake

Vin Brulè Cupcake

Vin Brulè Cupcake

Ricordo quando mi aggiravo bel bello per Covent Garden lo scorso novembre: un freddo che non vi sto a dire. In quel caso, si passa in genere da un negozio all’altro con la scusa di dare un’occhiata, in realtà ci si riscalda. Questo scenario da “piccola fiammiferaia moderna” per dirvi che in un un noto negozio di abbigliamento mi offrono una tazza di mulled wine caldo. Il mulled wine altro non é che il vin brûlé, vino caldo profumato e speziato: una gioia. Il gesto non solo mi ha scaldato nel fisico ma anche nell’animo. Si, perchè ho trovato la cosa molto semplice ma molto natalizia. Neanche a dirlo in quel negozio ho comprato l’impossibile ma questa é un’altra storia. Ora voglio scaldare anche il vostro cuore preparando insieme a voi questi cupcake. Mettiamoci al lavoro.

INGREDIENTI PER 12 CUPCAKE 

Tutti gli ingredienti saranno a temperatura ambiente

195 gr. di farina

200 gr. di zucchero di canna

50 gr. di zucchero semolato

90 gr. di burro a temperatura ambiente

1 uovo + 1 tuorlo

1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio (3 gr.)

un pizzico di sale

un cucchiaino di succo d’arancia

1/2 cucchiaino di cannella in polvere

Vin Brulè Cupcake

Vin Brulè Cupcake

INGREDIENTI PER IL VIN BRULE’

175 ml. di vino rosso

1 stecca di cannella

la scorza di mezza arancia

4 chiodi di garofano

INGREDIENTI PER IL FROSTING

50 gr. di burro a temperatura ambiente

scorza di mezza arancia

1/4 cucchiaino di cannella

150 gr. di zucchero a velo setacciato

125 gr. di mascarpone

12 acini d’uva

un albume

zucchero semolato

Vin Brulè Cupcake

Vin Brulè Cupcake

PREPARAZIONE DEL VIN BRULE’

– Mettete tutti gli ingredienti sul fuoco e portate a bollore dopodiché spegnete e lasciate in infusione per almeno mezz’ora. Trascorso questo tempo, filtrate e fate freddare completamente a temperatura ambiente;

PREPARAZIONE DEI CUPCAKE

– Accendete il forno a 180° e mettete 12 pirottini nell’apposita teglia.  Montate con il mixer il burro e i due tipi di zucchero . Dopodichè unite l’uovo e poi il tuorlo. Quando sarà ben amalgamato aggiungete il succo d’arancia e il vin brulé ormai tiepido;

– setacciate a parte la farina, il bicarbonato, la cannella e unite metà di questo composto a quello nel mixer amalgamandolo con una spatola  a mano. Terminate con la seconda metà e mescolate ancora. Dividete il composto nei 12 pirottini (circa metà del loro volume) e infornate per 20 minuti circa (vale la solita prova stecchino);

– sfornate e lasciate la teglia a temperatura ambiente per una decina di minuti per poi sformare i pirottini e farli freddare completamente per essere glassati;

PREPARAZIONE DEL FROSTING

– Montate nel mixer a velocità bassa (all’inizio fate attenzione a non esagerare con la velocità o vi ritroverete coperti da una nuvola di zucchero) il burro e lo zucchero a velo setacciato insieme alla scorza d’arancia e alla cannella fino a ottenere un composto omogeneo e gonfio (vi ci vorranno tre o quattro minuti). Se faticaste ad ottenerlo, unite un cucchiaino di succo d’arancia.  Unite ora il mascarpone e montate per non più di un minuto. Se non lo usaste subito o se fosse troppo “lento”, mettete il frosting in frigo per alcuni minuti prima di decorare i cupcake.

IMG_0358

– preparate la frutta brinata montando leggermente l’albume a temperatura ambiente (dovrà essere schiumoso non a neve). Intingente un acino per volta nell’albume (potete aiutarvi con uno stecchino) e dopodiché rotolatelo nello zucchero (togliete l’eccesso). Mettete ciascun acino su un foglio di carta forno e fate addensare a temperatura ambiente per circa mezz’ora così da poterle adagiare sui cupcake decorati con il frosting. Conservate in frigo fino a tre giorni e portate a temperatura ambiente per venti minuti prima di gustarli;

Ho davvero rivissuto le sensazioni di quel viaggio a Londra e forse il calore che avverto non é solo quello del terzo bicchiere di vin brûlé ma quello dello spirito natalizio. Merry Xmas e keep in touch.

Vin Brulè Cupcake

Vin Brulè Cupcake