E’ fiorita la torta al cioccolato bianco e passion fruit

torta al cioccolato bianco e passion fruit curd

torta al cioccolato bianco e passion fruit curd

Per la merenda di Pasquetta neanche a dirlo il dolce l’ho preparato io. Una cosina semplice semplice, giusto per una scampagnata… seee, come no. Ho preparato una torta a tre strati con un curd al frutto della passione e cioccolato bianco. Ho preso la ricetta da sua Maestà Peggy Porschen, l’ho leggermente ritoccata: voi, non diteglielo. Ho pensato che sebbene si tratti di una scampagnata uno non deve necessariamente perdere stile e classe: voi che dite? Mettiamoci al lavoro che, come sempre, l’eleganza costa un pò di fatica.

INGREDIENTI PER LE BASI (DA DIVIDERE IN 3 TORTIERE DA 16 CM)

125 gr. di cioccolato bianco

105 gr. di burro a temperatura ambiente (più un cucchiao circa per ungere le teglie)

175 ml. di latte intero

60 gr. di zucchero di canna

225 gr .di zucchero semolato

2 uova a temperatura ambiente

215 gr. di farina 00

1 pizzico di sale

1 cucchiaio di lievito in polvere (5 gr.)

fiori di zucchero per la decorazione

torta al cioccolato bianco e passion fruit curd

torta al cioccolato bianco e passion fruit curd

INGREDIENTI PER LA GLASSA

100 ml. di panna

100 gr. di zucchero a velo setacciato

100 gr. di burro morbido

110 gr. di cioccolato bianco a dadini

INGREDIENTI PER IL PASSION FRUIT CURD

200 gr. di polpa di passion fruit (circa 7-8 frutti)

3 tuorli d’uovo

140 gr. di burro

250 gr. di zucchero

2 cucchiai di maizena (amido di mais)

torta al cioccolato bianco e passion fruit curd

torta al cioccolato bianco e passion fruit curd

PREPARAZIONE (Da fare 24 ore prima)

 Passion fruit curd

– Ricavate la polpa dai frutti della passione e filtratela in modo da togliere la maggior parte dei semi (non necessariamente tutti). Mettete ora la frutta filtrata in un pentolino a passa temperatura e portate a bollore;

– nel frattempo mescolate i tuorli con lo zucchero e la maizena con l’aiuto di una frusta. Versatevi sopra  la polpa calda e rapidamente mescolate evitando di cuocere le uova. Rimettete sul fuoco per far addensare esattamente come fareste con una crema pasticcera e quando il cucchiaio di legno con il quale state girando il curd inizierà a velare, togliete dal fuoco e unite il burro a dadini;

– coprite il curd con della pellicola a contatto direttamente della crema, fate freddare a temperatura ambiente e mettete nel frigo per tutta la notte ad addensare.

Glassa

– Portate a bollore la panna e versatevi dentro il cioccolato bianco a dadini. Spegenete il fuoco e mescolate con una spatola in modo da ottenere una crema liscia e omogenea. Lasciate a temperatura ambiente diverse ore finchè la crema non avrà ottenuto la consistenza del burro morbido;

– montate con il mixer a velocità medio-alta il burro con lo zucchero a velo setacciato fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. A questo punto unite a cucchiaiate la ganache di cioccolato bianco ormai addensata fino ad incorporarla al composto. Conservare a temperatura ambiente (solo nel caso la giornata fosse eccessivamente calda, potete far rassodare la glassa un3 minuti circa in frigorifero).

torta al cioccolato bianco e passion fruit curd

torta al cioccolato bianco e passion fruit curd

PREPARAZIONE DELLE TORTE E FARCITURA (Da fare il giorno stesso)

-Ungete le tre teglie con del burro fuso e foderatene le basi con carta forno. Preriscaldate il forno a 170°;

– mettete in un pentolino il cioccolato bianco, lo zucchero di canna, il latte e 85 gr.di zucchero semolato portando il tutto a bollore mescolando con una spatola. Dopodiché spegnete e lasciate che il composto raggiunga la temperatura ambiente. Nel frattempo, montate nel mixer il burro e il restante zucchero semolato così da ottenere un composto gonfio e spumoso (vi ci vorranno 6-7 minuti);

– nel frattempo, setacciate in una ciotola la farina, il lievito e il sale;

– unite un uovo per volta al composto del mixer, continuando a mescolare a velocità medio alta. Unite ora in due volte il composto con la farina avendo cura di amalgamare il tutto a velocità bassa e quel tanto che basta per incorporare il tutto. Unite ora a filo il composto sciolto nel pentolino ormai a temperatura ambiente;

– dividete il composto nelle tre teglie e livellatene la superficie prima di infornare per 30 minuti circa (vale la solita prova stecchino). Sfornate e lasciate le teglie per 15 minuti prima di sformare e far freddare completamente su una gratella da forno;

torta al cioccolato bianco e passion fruit curd

torta al cioccolato bianco e passion fruit curd

– adagiate il primo strato di torta e farcitelo generosamente con il curd ormai rassodato. Coprite con il secondo strato di torta e anche qusto farcitelo con altrettano curd. Coprite con l’ultimo strato e iniziate a ricoprire i lati e il top della torta con la glassa alla cioccolata bianca. Dopodichè, decorate con i fiori di zucchero e con l’aiuto di una sac à poche… sbizzarritevi.  Tenete per una mezz’ora circa la torta in frigo, dopodichè servitela rigorosamente a temperatura ambiente.

La passione per il passion fruit é tutt’altro che inconsueta nella pasticceria inglese e io non potevo che lasciarmi affascinare dal suo sapore pungente e aspro. In questa torta il contrasto con la dolcezza del cioccolato bianco crea un’armonia irresistibile. Date sfogo alla vostra passione per il passion fruit e keep in touch.

 

 

 

Torino chiama Londra: Bicerin marble cake

Bicerin Marble Cake

Bicerin Marble Cake

Le marble cake (torta marmorizzata) sono un classico della pasticceria da tè inglese che ho sempre guardato con una certa sufficienza. Mi ricordavano le torte delle nonne che mangi pensando:  “si, buona ma niente di che”. Insomma, un dolce a mio avviso declassato che aveva bisogno del mio tocco per essere ravvivato. Questa volta il tocco viene dalla mia città, Torino e da una bevanda tipica il bicerin. Si tratta di una bevanda calda (anche se ne esiste una versione in bottiglia gustosissima) fatta di caffé, cioccolato e panna mescolati con sapienza ed equilibrio. La miscela di tradizione inglese e torinese non può deludere, vero? Scopriamolo insieme e mettiamoci al lavoro.

INGREDIENTI

130 gr di  farina 00

85 gr. di burro a temperatura ambiente

1 cucchiaino di lievito in polvere (5 gr.)

3 uova

100 gr. di zucchero semolato

40 ml. di latte intero

20 gr. di caffé istantaneo (di cui 10 per la glassa)

10 gr. di cacao in polvere

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

un pizzico di sale

100 gr. di cioccolato amaro

80 ml. di panna

1 cucchiaio di caffé espresso freddo

chicchi di caffè ricoperti di cioccolato

Bicerin Marble Cake

Bicerin Marble Cake

PREPARAZIONE

– Ungete e infarinate leggermente una tortiera da budino 17 X 9 cm e preriscaldate il forno a 170°. Montate nel mixer a velocità media il burro con lo zucchero per circa due minuti così da ottenere un composto gonfio e spumoso. Nel frattempo setacciate la farina con il lievito e il sale in una ciotola mentre in un’altra mescolate il latte con il cacao e 10 gr. di caffè solubile così da ottenere una sorta di pasta;

– nel mixer a velocità media, versate uno per volta le uova avendo l’accortezza di unire il successivo solo dopo aver perfettamente incorporato il precedente. Dopo aver unito tutte le uova, aggiungete la vaniglia e mescolate ancora. Dividete questo impasto in due parti uguali e ad una delle quali aggiungete l’impasto di latte, cacao e caffè;

– versate un primo strato di impasto bianco alla base sopra il quale ne verserete altrettanto di impasto scuro e poi ancora con dell’impasto chiaro per finire con l’ultima parte di impasto al cacao. Con un coltello, mescolate delicatamente ma non eccessivamente i due impasti così da avere un effetto marmorizzato;

Bicerin Marble Cake

Bicerin Marble Cake

– infornate per 25-30 minuti (per controllare la corretta cottura, vale l’infallibile prova stecchino). Sfornate e lasciate la teglia a temperatura ambiente per 10 minuti prima di sformate il dolce e farlo freddare su una gratella da forno;

– quando il dolce sarò ormai freddo, preparate la ganache al caffé portando a bollore la panna in un pentolino. Togliete dal fuoco e versatevi dentro il cioccolato a pezzetti, 10 grammi di caffé solubile e e quello espresso. Amalgamate il tutto così da avere un composto omogeneo che verserete immediatamente sulla torta avendo cura che coli per lungo i lati. Decorate immediatamente con i chicchi di caffè glassati e dopodiché lasciate a temperatura ambiente prima di servire.

Bicerin Marble Cake

Bicerin Marble Cake

Grazie a un buon bicchiere di bicerin ho superato la mia diffidenza verso le marble cake. Non ci credete? Passatemi il bicchiere, ops volevo dire il piatto che vi faccio assaggiare questa delizia. Alla prossima e keep in touch.

Benvenuto 2014 con la Peggy’s torta di nocciole, a metà tra Londra e Berlino

Xmas chocolate and hazelnuts torte

Xmas chocolate and hazelnuts torte. Grazie a  Isuni per le foto

Tanto per cominciare, buon 2014. Neanche a dirlo, per i festeggiamenti natalizi non ho fatto che preparare dolci e in particolare per il pranzo del 25.  Cosa preparare per un pranzo tanto importante e per di più a casa dei suoceri? Pensa che ti ripensa mi é venuta in mente una sensazione durante un mio viaggio londinese. Ero infatti nella pasticceria di Peggy Porschen rapito dalle torte a strati e dai cupcake che solo per un secondo notai una elegante torta alle nocciole. Mi spiegarono che si trattava di un adattamento inglese di una torta tradizionale tedesca: lì per lì me ne disinteressai ma forse sono stato troppo avventato. Poichè i miei suoceri amano le nocciole (come me d’altronde) ho recuperato quella sensazione e la ricetta. Mettiamoci all’opera e lasciamo giudicare agli ospiti cosa ne pensano.

Xmas Chocolate and Hazelnut torte

Xmas Chocolate and Hazelnut torte

INGREDIENTI

150 gr di  farina di nocciole

50 gr. di farina 00

1/2 cucchiaino di lievito in polvere (3 gr.)

150 gr. di zucchero di canna

20 gr. di zucchero semolato

1/2 cucchiaino di cannella in polvere

un pizzico di sale

175 gr. di cioccolato amaro (minimo 70%) diviso in pezzetti

3 uova a temperatura ambiente

150 gr. di burro a temperatura ambiente (più un cucchiaio per ungere la tortiera)

2 cucchiai di rhum

250 gr. di marzapane

100 ml. di panna

1 cucchiaio di glucosio, per rendere più lucida la ganache (se non lo avete potete tranquillamente farne a meno)

1 cucchiaio di cacao amaro

Xmas Chocolate and Hazelnut torte

Xmas Chocolate and Hazelnut torte

PREPARAZIONE

– Foderate una tortiera da 20 cm. di diametro con carta da forno dopo averla precedentemente unta di burro sia alla base sia lungo le pareti. Preriscaldate il forno a 150°;

– montate il burro e lo zucchero di canna con il mixer a velocità media per circa 4 minuti così da ottenere un composto gonfio e spumoso. Nel frattempo separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve mentre i rossi andranno leggermente sbattuti;

– mentre il mixer continua a montare il composto, unite delicatamente i tuorli. Nel frattempo setacciate le farine con il sale e il lievito e unite il tutto all’impasto nel mixer amalgamando quel tanto che basta per incorporare il tutto. Aggiungete a questo punto il rhum e mescolate ancora;

– prendete ora circa un terzo degli albumi e uniteli al composto con movimenti dall’alto verso il basso così da rendere l’impasto più morbido, dopodiché aggiungete il resto degli albumi;

– versate il composto nella teglia e infornate per 50 minuti circa (ricordate di controllare la cottura con la prova stecchino). Non appena pronta, sfornate la torta e lasciatela a temperatura ambiente per circa 10 minuti trascorsi i quali potrete sformarla e capovolgerla sul piatto di portata così che freddi completamente;

– nel frattempo stendete il marzapane tra due fogli di carta forno raggiungendo uno spessore di mezzo centimetro e del diametro di circa 24 cm. Preparate la ganache portando a bollore la panna e il glucosio, togliete dal fuoco e versatevi dentro il cioccolato a pezzetti mescolando con una spatola (MAI con una frusta!) quel tanto che basta per amalgamare uniformemente il tutto;

Xmas Chocolate and Hazelnut torte

Xmas Chocolate and Hazelnut torte

– versate la ganache immediatamente sul marzapane e livellatela per bene così da avere un risultato finale liscio e lucido. Mettete in frigo a solidificate per 10 minuti al massimo. Dopodiché, togliete dal frigo e ricavate un disco dello stesso diametro della torta usando il fondo della tortiera come un grande “coppapasta”;

– ricoprite la torta con un leggero strato di ganache avanzata (se non ne aveste, utilizzate un velo di marmellata di albicocche) e adagiatevi sopra il disco di pasta di mandorle con ganache. Con uno stencil natalizio decorate la torta cospargendo di cacao amaro. Festeggiate per un 2014 pieno di dolcezze.

Neanche a dirlo, questa torta di nocciole ha lasciato tutte/i senza parole: non fate l’errore che ho fatto io sottovalutandola quindi precipitatevi a prepararla subito. Alla prossima e keep in touch.

Ricordando Peggy: tipsy orange truffle cake

Tipsy orange truffle

Ogni tanto penso ai corsi che ho fatto in Italia e in Inghilterra e penso, soprattutto, a quelli che ancora vorrei fare. Uno di quelli che mi é rimasto nel cuore é quello alla Peggy Porschen academy di Londra. Imparai un sacco di cose in pochissimo tempo e questo mi é decisamente rimasto nel cuore oltre che nel forno di casa. Preparai, tra le altre, questa torta a strati al cioccolato e arance e mi ripromisi di rifarvela e di svelarvi tutti i segreti perché nella versione pubblicata sul libro non c’è proprio tutto 😉 Pronte/i con ingredienti e tanta buona volontà? Vi prometto che ne varrà la pena.

INGREDIENTI PER 3 teglie da 16 cm

Tutti gli ingredienti saranno a temperatura ambiente

200 gr. di farina autolievitante

200 gr. di zucchero

4 uova

200 gr. di burro morbido (tiratelo fuori dal frigo almeno mezz’ora prima di utilizzarlo)

scorza di tre arance

un pizzico di sale

INGREDIENTI PER LO SCIROPPO

150 gr. di zucchero

succo di tre arance

2 cucchiai di Cointreau

INGREDIENTI PER IL RIPIENO

3 cucchiai di marmellata di arance amare

parte della ganache da utilizzare per la copertura

INGREDIENTI PER LA GANACHE

400 gr. di cioccolato fondente (almeno al 53%)

350 gr. di panna

1 cucchiaio di glucosio

INGREDIENTI PER LA DECORAZIONE

Cacao in polvere

stencil

interno

PROCEDIMENTO PER LE TORTE (da fare preferibilmente la sera prima)

– Accendete il forno a 180°, foderate le tortiere di carta forno e mescolate in una ciotola le quattro uova;

– in un mixer elettrico montate a crema (tre minuti circa) il burro, lo zucchero, il sale e la scorza d’arancia. Ricordate di fermare di tanto in tanto il mixer e mescolate il fondo del cestello con una spatola. Con il mixer a velocità media, versate circa un cucchiaio per volta. Se doveste accorgervi che il burro tende a separarsi dal resto dell’impasto, aggiungete un cucchiaio scarso di farina per ricompattarlo;

– dopo aver amalgamato le uova, avrete un impasto gonfio, spumoso e chiaro: perfetto! Unite ora  a mano la farina in tre aggiunte setacciandola accuratamente. Dividete l’impasto nelle tre teglie in parti uguale e livellatene la superficie. Per dividere il composto in parti uguali, versatelo tutto in una ciotola che peserete e dividerete per tre il quantitativo. Mettete a questo punto una teglia per volta sulla bilancia e versatevi dentro 1/3 del composto;

– infornate per 18- 20 minuti (vale la prova stecchino con la quale non si sbaglia mai) e nel frattempo preparate lo sciroppo;

– appena sfornate le torte e ancora calde, inumidite la superficie con un paio di spennellate dello sciroppo anch’esso caldo. Lasciate intiepidire e dopo 10 minuti  toglietele dalle teglie perché freddino completamente su una gratella da forno.

PROCEDIMENTO PER LO SCIROPPO (da fare mentre la torta cuoce)

– Mettete lo zucchero, il succo delle tre arance e i due cucchiai di liquore sul fuoco finchè tutto lo zucchero non si sarà sciolto e il composto non avrà dimezzato il suo volume.

PROCEDIMENTO PER LA GANACHE (da fare preferibilmente la sera prima)

– Mettete la panna e il glucosio sul fuoco e appena inizia a bollire versatelo sul cioccolato diviso a pezzetti. Mescolate il tutto e quando il composto sarà ben amalgamato date dei colpi alla ciotola in modo da far scomparire tutte le bolle d’aria. Lasciate la ganache a temperatura ambiente finché non raggiunge la consistenza di una crema spalmabile, simile a quella al burro.

IMG_1623

ASSEMBLAGGIO DELLA TORTA

– Livellate la superficie di ciascuna torta con la lama di un coltello in modo da renderla regolare. Mettete un cucchiaino di ganache sul piatto dove adagerete la torta così da fissarla. Bagnate la torta con un paio di cucchiai di sciroppo (in particolar modo i lati) e dopodiché spalmate un paio di cucchiai di ganache livellandola per bene;

– adagiatevi sopra un secondo strato di torta, bagnate con lo sciroppo e spalmate un paio di cucchiai di marmellata di arance. Coprite con il terzo strato di torta che bagnerete anch’esso con lo sciroppo.

– Ora con la ganache diventata una crema spalmabile, coprite di un leggero strato l’intera torta. Questo permetterà di avere una superficie liscia su cui colare la copertura definitiva con la ganache. Mettete in frigo per 10-15 minuti;

– riscaldate di nuovo la ganache così da renderla liquida. Togliete la torta dal frigo e adagiatela su una gratella da forno sotto la quale metterete un foglio di carta forno;

colata

– versate la ganache liquida sulla torta a partire dai bordi (avendo la certezza che cada per bene sulle pareti esterne della torta) verso l’interno. Per livellare non toccate la ganache in alcun modo con la spatola o il cucchiaio ma scuotete delicatamente la gratella in modo che la copertura coli uniformemente;

– fate freddare per bene la torta a temperatura ambiente ma se avete fredda mettetela una ventina di minuti in frigo. Adagiate lo stencil sulla superficie della torta e cospargete con cacao in polvere. Rimuovete lo stencil con molta cura così da non rovinare il disegno appena creato. Tenete la torta a temperatura ambiente prima di servirla.

Questa torta é per così dire “ubriaca” ma la realtà é che mangiarla e soprattutto offrirla come dessert rende tutti allegri e senza parole. Alla prossima e keep in touch.

IMG_7457

Stasera vi porto all’Opera…cake

The Opera Cake

Come saprete sono stato recentemete a Londra per seguire un corso alla prestigiosa Squires Kitchen school di Farnham (LINK). E’ stato intenso, a tratti faticoso ma molto arricchente: sia dal punto di vista tecnico sia umano poiché lavoravamo con ritmi serrati che mi hanno permesso di mettermi alla prova rispetto a tempistiche contingentate. Ho però capito che spesso lo stress tira fuori la parte migliore del pasticcere che é in me. Prima di partire vi promisi che vi avrei svelato quanti più segreti possibili e da buon foodblogger non posso tradire i/le miei/mie followers per cui eccomi qua. Quella che vi illustro oggi é la versione inglese di un dolce francese (sembra di essere all’ONU della pasticceria): the opera cake (le gateau opera per i francesi). Si tratta di una delizia composta da strati di un sottile e soffice “pan di spagna” alle mandorle, inumidito di caffé e con strati alternati di meringa svizzera al caffé e crema al cioccolato ricoperta da una ganache: siete già svenute/i per la troppo acquolina in bocca? Quanto vi capisco. Dai, riprendetevi e mettiamoci al lavoro.

INGREDIENTI PER LA TORTA

185 gr. di farina di mandorle

215 gr. di zucchero semolato

45 gr. di farina 00

6 uova

35 gr. di burro

un pizzico di sale

caffé espresso freddo (circa 100 ml.)

INGREDIENTI PER LA GANACHE DI FARCITURA

200 gr. di cioccolato fondente (almeno al 53%)

150 gr. di panna da montare

5 ml. di caffè espresso forte (freddo)

INGREDIENTI PER LA GANACHE DI COPERTURA

100 gr. di cioccolato fondente (almeno al 53%)

100 ml di panna da montare

INGREDIENTI PER LA CREMA AL CAFFE’ (MERINGA SVIZZERA)

2 bianchi d’uova

100 gr. di zucchero semolato

170 gr. di burro a temperatura ambiente

2 cucchiai da tavola di caffè espresso (molto forte)

PREPARAZIONE DELLA TORTA

– Accendete il forno a 200° e foderate tre teglie rettangolari con carta da forno. In un mixer mescolate (a velocità bassa) la farina di mandorle, 185 gr. di zucchero semolato, la farina 00 e i 6 rossi d’uovo (pochi minuti). Unite il burro precedentemente sciolto al microonde: il risultato a questo punto sarà un impasto compatto come una sorta di pasta di mandorle;

– trasferite questo impasto in una ciotola e pulite accuratamente il mixer dove monterete ben fermi i 6 bianchi d’uovo (dopo un minuto, unite i restanti 35 gr. di zucchero semolato). Quando avrete montato molto bene i bianchi d’uovo, unitene un terzo all’impasto di mandorle e con una spatola mescolate (con movimenti dal basso verso l’altro) per rendere il composto morbido. Dopodiché unite i restanti 2/3 e mescolate per rendere il composto omogeneo;

– dividete l’impasto nelle tre teglie e livellatene la superficie, infornate per 10-14 minuti e non appena i bordi bruniscono, saranno pronte. Sfornate le torte e dopo un paio di minuti toglietele dalle teglie, rovesciatele al contrario su una gratella da forno e appena fredde togliete la carta da forno.

Opera Cake - 1

PREPARAZIONE DELLA GANACHE DI FARCITURA

– Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola, mettetela nel microonde a 800 W per un minuto. Togliete la ciotola dal microonde e mescolate per amalgamare il tutto, dopodiché mettete in frigo a rassodare.

PREPARAZIONE DELLA CREMA AL CAFFE’

– Mescolate con una frusta a mano (per circa un minuto) i bianchi d’uovo e lo zucchero versandoli dentro la ciotola del mixer elettrico. Mettete ora questa ciotola sopra di una pentola nella quale avrete versato dell’acqua portata precedentemente a bollore (la ciotola non deve toccare la pentola). Mescolate finché lo zucchero non si sarà completamente sciolto e finché non avrete raggiunto la temperatura di 60° (usate un termometro alimentare);

– mettete ora la ciotola nel mixer e montate a velocità alta finché la temperatura della base del mixer non sarà quasi fredda (toccate con una mano di tanto in tanto la base della ciotola). Quando si sarà abbassata la temperatura del composto unite (senza fermare il mixer) il burro a temperatura ambiente  e diviso a tocchetti. All’inizio il composto vi sembrerà grumoso e con la tendenza a separarsi: aumentate la velocità e dopo pochi minuti otterrete un composto gonfio e spumoso.

– unite il caffè e amalgamate con una spatola per avere un composto omogeneo. Tenete a temperatura ambiente la crema.

PREPARAZIONE DELLA GANACHE DI COPERTURA

– Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola che inserirete nel microonde a 800 W per un minuto. Togliete dal microonde e mescolate: lasciate a temperatura ambiente, mi raccomando.

ASSEMBLAGGIO DELLA TORTA

 Dividete ciascuno strato a metà così da ottenere sei rettangoli.

Opera Cake - 2

Foderate di carta forno un piatto piuttosto grande da contenere in tutta la loro ampiezza gli strati di torta e adagiate il primo strato. Spennellatelo leggermente di caffè e cospargete uniformemente uno strato di ganache  tenuto in frigo finché non diventa della consistenza di una crema morbida. Adagiate sopra il secondo strato di impasto, spennellate con il caffé cospargete con uno strato di crema al caffè che distribuirete con una spatola uniformemente. Proseguite così con 5 o se siete golosi 6 strati: il top della torta in ogni caso NON dovrà essere farcito;

– versate sopra la torta la ganache di copertura ancora liquida (se fosse indurita, ripassatela pochi secondi al microonde) avendo cura di coprire uniformemente tutto il top della torta, non preoccupandovi dei lati. Ricordate con non potrete spatolare la ganache, quindi dovrete usarla molto liquida e versarla accuratamente in maniera uniforme. Ora la torta ha un aspetto piuttosto bruttino: perfetto! Mettete il piatto con la torta in frigo per tutta la notte;

The Opera Cake Slice

– trascorsa la notte, prendete dell’acqua calda e mettetela in una ciotola. Intingetevi un lungo coltello e asciugatelo, tagliate  uno strato sottile di ciascun lato della torta così da ottenere un rettangolo regolare. Intingete di nuovo il coltello nell’acqua, pulitelo e tagliate il primo rettangolo di torta. Proseguite così fino ad ottenere tutte le fette di torta. Come vedete, le mie fette di torta sono state decorate con oro edibile ma voi potete impreziosirle come meglio credete

Ammetto che il procedimento é piuttosto elaborato ma indubbiamente delizioso. Io all’opera non ci vado spesso ma questa torta di fa sentire l’Aida, la Boheme e La cavalleria rusticana tutte insieme. Alla prossima e keep in touch.

In the Box

Capodanno senza panettone? Se lo stile é british, la risposta è: Fruit cake glassata

Chritmas Fruit Cake

Il 2012 se ne va e il 2013 inizia: i Maya ci hanno lasciati dove eravamo e mycakeisluka ringrazia. Per un blog che si occupa di soli dolci inglesi e americani, per Capodanno non potevo che preparare una tradizionale delizia british leggermente rivisitata. Si tratta della fruit cake, profumata con il Grand Marnier e ricoperta con una ganache al cioccolato. Insomma, se in Italia la scelta del dessert cade tra panettone o pandoro in Gran Bretagna il dubbio é tra fruit cake o Christmas pudding. Pronte/i con la voglia di dolcezze e calorie? Dai, che si comincia.

INGREDIENTI PER LA TORTA (TORTIERE DA 20 CM.)

200 gr. di burro a temperatura ambiente

200 gr .di dark brown sugar o muscovado (se non lo trovate usate quello di canna, sebbene non sia la stessa cosa)

4 uova a temperatura ambiente

100 gr. di farina autolievitante

100 gr. di farina 00

1 pizzico di sale

150 gr. di cioccolato fondente

180 ml di Grand Marnier

200 gr. uva passa

1/2 cucchiaino di zenzero

1/2 cucchiaino di cannella

1/2 cucchiaino di noce moscata

il succo di un limone

100 gr. di noci tostate

100 gr. di nocciole tostate

140 gr di ciliegie candite

260 gr. frutta mista candita

Naked Fruit Cake

INGREDIENTI PER LA GANACHE

30 gr. di glucosio

275 ml di panna

300 gr. di cioccolato fondente (almeno al 53%)

PROCEDIMENTO PER LA TORTA (DA PREPARARSI 24 ORE PRIMA DI ESSERE GLASSATA E DECORATA)

– mettete a bagno l’uva passa con 150 ml di Grand Marnier e lasciatela macerare per una notte intera;

– accendete il forno a 150° e foderate la tortiera con carta forno sia alla base sia ai lati. Montate il burro con lo zucchero utilizzando il mixer a velocità medio alta per 4-5 minuti finché il composto non risulterà gonfio e spumoso. Ricordate di fermare ogni tanto il mixer e mescolare il fondo del cestello con una spatola. Mescolate intanto in una brocca, le quattro uova e versatene circa un cucchiaio e mezzo dentro il composto di burro nel mixer, a velocità media;

top

– quando avrete terminato con le uova, unite il cioccolato precedentemente sciolto a bagno maria (unitelo quando sarà a temperatura ambiente e mai caldo). Unite ora le noci e le nocciole tritate, l’uva passa leggermente strizzata, la frutta candita grossolanamente tagliata e il succo di limone. Mescolate con una spatola il tutto;

– mescolate le due farine e unitevi il sale e le spezie. Unitele ora, in due volte, al composto nel mixer mescolando a bassa velocità e quel tanto che basta perché si amalgamino al composto. Versate il composto nella tortiera e infornate per 1 ora e mezza (vale la solita prova stecchino);

– appena sfornata e ancora calda, spennellate la torta con 15 ml. di Grand Marnier. Lasciate riposare per tutta la notte;

– preparate la ganache, spezzettando il cioccolato e mettetelo in una brocca. Intanto, mettete la panna e il glucosio in un pentolino e scaldatela Appena inizierà a sobbollire, togliete la panna dal fuoco e versatela sul cioccolato. Amalgamate per bene e versate (partite sempre dai lati e poi il centro) la ganache sulla torta che avrete precedentemente adagiato su una gratella da forno e spennellato con 15 ml di Grand Marnier. Versate delle codette colorate (io ne ho usate al cioccolato e dorate) sulla superficie. Conservate la torta a temperatura ambiente fino a una settimana.

D’accordo, gli inglesi non hanno né il panettone né il pandoro ma questa fruit cake non ve li farà affatto rimpiangere. Ringrazio tutti/e gli amici e le amiche di mycakeisluka.com e quelle/i che il 2013 aggiungerà: grazie, grazie e ancora grazie. Buon anno e keep in touch.

Interno torta