Cheesecake cioccorossa

E’ arrivato quel periodo dell’anno durante il quale accendere il forno é impensabile ma allo stesso tempo rimane invariata la voglia di dolci. La ricetta che ho preparato infatti non prevede l’uso del forno, di nessun tipo di cottura, di gelatine per addensare e come vedrete tra gli ingredienti non c’è lo zucchero ma la dolcezza é comunque garantita. Così garantita che i lamponi e i mirtilli servono proprio per controbilanciare il sapore zuccherino. Curiose/i? Fate bene perchè in 5 minuti la preparete e con un pò di pazienza sarete voi a giudicare.

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 20 CM

150 gr. di biscotti tipo Digestive;

75 gr. di burro fuso;

250 gr. di mascarpone;

300 ml. di panna da montare fredda;

200 gr. di cioccolato bianco;

un cucchiaino di estratto di vaniglia;

250 gr. di lamponi;

100 gr. di mirtilli.

PREPARAZIONE

  • Innanzitutto dimenticate il forno: fa troppo caldo. Sbriciolate con un mixer i biscotti e aggiungetevi il burro fuso, ma non caldo.  Mettete sulla base della teglia un foglio di carta forno del diametro di 20 cm e coprite la base della tortiera con il composto di biscotti e burro. Mettete la teglia in freezer per il tempo della preparazione della crema;
  • sciogliete a bagnomaria il cioccolato bianco e mettete da parte a intiepidire. Montate con le fruste elettriche mascarpone e panna fino ad ottenere un composto spumoso. Unite al composto il cioccolato ormai intiepidito e la vaniglia amalgamando con una spatola (NB non usate per questa fase le fruste e mescolate il minimo indispensabile per un composto omogeneo);

  • versate la crema nella teglia livellando la superficie. Mettete ora la tortiera in frigo per almeno 6 ore o ancor meglio tutta la notte. Preparate la coulis di lamponi frullandone 100 gr con il mixer e avendo cura di setacciare il composto per separare i semi da buttare alla salsa da utilizzare;
  • trascorse almeno 6 ore, aprite delicatamente la cerniera della tortiera. Capovolgete gentilmente la torta su un piatto coperto di carta forno così da togliere il disco di 20 cm di carta forno alla base della teglia. Ricapovolgete ora la torta sul piatto da portata così da servirla più agevolmente;
  • mettete al centro della cheesecake la coulis di lamponi e decorate tutto intorno con il resto della frutta. Gustate con aria quasi estiva, ricordandovi di conservarla in frigo per non oltre tre giorni.

Rapida, fresca, elegante e buonissima: cosa chiedere di più? Alla prossima e keep in touch.

 

 

 

 

La torta Bakewell balla il twist

black forest cheesecake

La Bakewell tart é un dolce della tradizione britannica che prevede l’abbinata tra l’acidità dei lamponi e la dolcezza della crema di mandorle. Io però con le ricette tradizionali ci vado più o meno d’accordo e di tanto in tanto gli dò un twist. No, non me le porto fuori a ballare ma semplicemente uso il termine “twist” per intendere che do’ a questa ricetta un tocco in più, una svolta insomma dalla tradizione. Come? Grazie a delle buonissime ciliegie e a del cioccolato fondente sempre a partire dalla ricetta base, s’intende. Allacciate il grembiule così da saperne di più.

ok

INGREDIENTI (per una tortiera da 24 cm.)

140 gr. di farina 00 (più un paio di cucchiai per infarinare le ciliegie);

1 1/2 cucchiaino di lievito in polvere per dolci (8 gr.);

200  gr. di zucchero semolato;

un pizzico di sale;

200 gr. di burro morbido (più un ulteriore cucchaio per ungere la teglia);

150 gr. di ciliegie denocciolate e divise a metà (più altre 8 per la decorazione);

2 cucchiai di latte;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia:

100 gr. di cioccolato fondente ridotto in scaglie (più 40 gr. per la decorazione);

75 gr. di farina di mandorle;

3 uova

40 gr. di cioccolato bianco.

APERT

PREPARAZIONE

  • Preriscaldate il forno a 160°, ungete con del burro fuso la teglia e mettetela da parte. Nel mixer montate per circa 4 minuti il burro morbido con lo zucchero. A parte intanto setacciate la farina, il sale, il lievito e la farina di mandorle. Unite un uovo per volta al composto mentre mescolerete ancora (NB se il composto tendesse a separarsi, aggiungete un cucchiaio di farina);
  • unite ora la vaniglia e metà del composto con la farina, mescolando quel tanto che basta per amalgamare il tutto. Unite il latte e, infine, il resto della farina sempre mescolando a bassa velocità e il minimo indispensabile per incorporare il tutto. A questo punto aggiungete le ciliegie (150 gr. sono da intendersi denocciolate) precedentemente infarinate. Unite infine 100 gr. di cioccolato in scaglie. Infornate per 50 – 60 minuti, verificando l’avvenuta cottura con la prova stecchino;

ok

  • sfornate il dolce e lasciatelo per 10 minuti a temperatura ambiente,  prima di togliere la torta dalla teglia e adagiarla su una gratella da forno perchè freddi completamente. Nel frattempo sciogliete a bagnomaria in due ciotole separate il cioccolato bianco da una parte e 40 gr. di cioccolato fondente dall’altra;
  • sulla torta ormai completamente fredda aiutandovi con una forchetta, decorate con il cioccolato fondente lasciandolo cadere come se steste dipingendo un quadro astratto. Intingete una per volta le ciliegie nel cioccolato bianco e adagiatele sul bordo della torta. Gustate con aria compiaciuta.

ok

Questa torta é estremamente versatile e lo dico perchè dovrete aspettarvi altre rivisitazioni a partire da questa ricetta tradizionale, rivisitazioni sempre più ardite. Alla prossima e keep in touch.

ok

Un mostro di biscotti: monster cookies

MONSTER COOKIES

L’apparenza inganna… Ma raramente nei dolci: un dolce brutto mi scoraggia, insomma. Voglio cioé dire che si mangia anche con gli occhi. Fatta questa premessa, vi voglio raccontare di questi biscotti che hanno un nome ingiusto quanto fuorviante. Li vidi in una vetrina di una famosa bakery londinese e: taac! Ne rimasi stregato: si chiamano monster cookies. Mi spiegarono però che monster non stava tanto ad indicarne la bruttezza bensì la grandiosità e la ricchezza di gusto che li rende mostruosamente buoni. Ho dovuto verificare pertanto se questa spiegazione fosse veritiera; ora é il momento che voi lo scopriate con me.

OK

INGREDIENTI (per 16 cookies)

225 gr. di farina 00;

un pizzico di sale;

125 gr. di burro morbido;

150 gr. di zucchero di canna;

1 uovo a temperatura ambiente;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio (5 gr.);

100 gr. di cioccolato bianco ridotto in pezzetti;

25 gr. di cacao amaro in polvere;

50 gr. di noci ridotte in pezzi grossolanamente.

OK

PREPARAZIONE

  • Montate nel mixer il burro con lo zucchero e la vaniglia per circa 2 minuti fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Unite quindi l’uovo e amalgamate ancora per circa 30 secondi. Setacciate a parte la farina, il bicarbonato, il sale e il cacao;
  • unite quindi il composto appena setacciato amalgamando il tutto il minimo indispensabile perchè si incorpori uniformemente. A questo punto aggiungete il cioccolato bianco e le noci mescolando con una spatola e infime mettete il composto in frigo coperto da pellicola trasparente per 45 minuti;
  • preriscaldate il forno a 180°, foderate la leccarda con carta forno e adagiatevi 16 palline di impasto tolto dal frigo distanziate 3 cm. circa le une dalle altre. Cuocete per 10 minuti e sfornate lasciando freddare i cookies completamente sulla teglia. Dovranno avere una consistenza morbida che li renderà golosi ed irresistibili.

OK

 

Continuerò a chiamarli monster cookies perchè così li ho consciuti ma solo per affetto e gratitudine perchè per il resto sono di una bontà unica. Alla prossima e keep in touch.

OK OK

 

La torta cioccoArancia marmorizzata

ChocOrange

San Valentino é alle porte e ho pensato ad una delizia che più si avvicina alla mia idea di amore: dolce, avvolgente ma a volte pungente e con tratti chiaro scuro. Ho pensato all’arancio e al cioccolato che sono un’ottima combinazione e che danno l’idea anche della ricchezza oltre alla complessità dell’amore. Mettiamoci all’opera che il mio amore é spesso affamato.

ok

INGREDIENTI (tortiera da crostata diametro 23 cm)

Per la pasta

100 gr. di farina 00;

50 gr. di zucchero a velo;

un pizzico di sale;

50 gr. di burro freddissimo e a dadini;

un cucchiaio di acqua freddissima.

ok

Per il ripieno al cioccolato fondente

75 gr. di burro;

115 gr. di cioccolato fondente;

115 gr. di zucchero semolato;

55 gr. di farina 00;

4 uova.

ok

Per il ripieno all’arancia

25 gr. di burro;

50 gr. di cioccolato bianco;

scorza di un’arancia;

35 gr. di zucchero;

25 gr. di farina 00;

2 tuorli.

ok

PREPARAZIONE

  •  Per la pasta mettete nel mixer la farina, il sale, lo zucchero a velo e il burro riducendo l’impasto a un composto sabbioso. Unite a questo punto il tuorlo e l’acqua azionando il mixer solo finché il composto non inizia ad addensare. Dopodiché compattate l’impasto a formare una palla che avvolgerete nella pellicola trasparente e lascerete in frigo per un’ora. Preriscaldate il forno a 180°;
  • trascorsa un’ora, stendete l’impasto dello spessore di 4 mm. e foderate la tortiera (preferibilmente con fondo rimovibile). Bucherellate la pasta con i rebbi di una forchetta e  ricopritela con carta alluminio su cui adagerete dei fagioli secchi o delle sfere di ceramica. Cuocete la torta per 12 minuti, rimuovete l’alluminio e i fagioli e proseguite la cottura per altri 6-7 minuti o finché il fondo non inizia leggermente a scurire;
  • sfornate e fate freddare mentre preparate i due ripieni al cioccolato, aumentate però la temperatura del forno a 200°. Mettete due ciotole a bagnomaria, avendo cura che l’acqua non tocchi il fondo della ciotola. In una mettete il cioccolato fondente con 75 gr. di burro e nell’altra fate sciogliere il cioccolato bianco con 25 gr. di burro. Dopodichè unite un uovo per volta dei 4 previsti nella ciotola con il cioccolato fondente mescolando vigorosamente. Unite infine lo zucchero e la farina mescolando ancora. Versate il tutto nella base della torta ormai fredda;

ok

  • unite ora un tuorlo per volta nella ciotola con il cioccolato bianco continuando a mescolare. Dopodichè unite la farina e lo zucchero e quando il composto avrà raggiunto una consistenza omogenena spargetelo a cucchiaiate sul composto con il cioccolato fondente. Rapidamente mescolate con la punta di un coltello così da dare alla torta un effetto marmorizzato;
  • cuocete per 8-10 minuti  avendo cura di lasciare il centro della torta tremolante. Sfornate facendo freddare il dolce completamente nella teglia. La torta dovrà avere al centro una consistenza cremosa e scioglievole. Gustate con aria marmorizzata.

Questa torta la gusterò in due momenti differenti: a tu per tu con il mio amore e con amici single che mica vogliamo discriminarli, vero? Alla prossima e keep in touch.

ok

 

 

 

 

 

Il doughnuts ripieno di Carnevale

doughnuts

I dolci fritti sono quelli che meno preferisco, lo confesso. Appartengono a quella categoria di dolci che dopo un paio di morsi smetterei di mangiare. Bugie, bomboloni, frappe e compagnia bella sono golosi quanto noiosi per me. Carnevale però fa eccezione, perché il dolce deve essere fritto. Ho quindi deciso di preparare un classico dei classici un po’ rimpicciolito rispetto a come si vede negli Stati Uniti. Li ho poi farciti PRIMA di friggerli e non dopo come avviene normalmente. Di cosa sto parlando? Dei doughnuts, naturalmente. Mettiamoci al lavoro perché l’impasto dovrà riposare una notte in frigo prima di essere utilizzato ma soprattutto martedì grasso é alle porte.

ok

INGREDIENTI (per 18 doughnuts)

250 gr. di farina forte per pane (andrà bene anche la manitoba);

35 gr. di zucchero semolato;

1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci (5 gr.);

una pizzico di sale;

125 gr. di burro morbido;

2 uova a temperatura ambiente;

70 ml. di latte tiepido;

abbondante olio di semi;

100 gr. di cioccolato fondente;

40 gr. di cioccolato bianco;

9 lamponi freschi;

due o tre cucchiai di zucchero semolato per la copertura dei doughnuts.

ok

PREPARAZIONE (da lasciar riposare una notte in frigo)

  • Mettete nell’impastatrice con in gancio la farina, lo zucchero, il lievito, il latte e le uova dopodiché lavorate l’impasto per circa tre minuti. Iniziate ad aggiungere il burro morbido a tocchetti continuando a lavorare l’impasto a velocità media per altri 5 minuti o comunque fino a che avrete aggiunto tutto il burro. Coprite la ciotola con l’impasto ottenuto e mettete a riposare in frigo per tutta la notte;

ok

  • il giorno dopo, rovesciate l’impasto sul piando di lavoro leggermente infarinato e sgonfiatelo con un paio di pugni ben assestati. Dividete il composto in 18 parti uguali del peso di 30-35 gr. ciascuno  che appalterete creando un incavo al centro che riempirete con un lampone. Richiudete delicatamente il doughnut ricongiungendo i lembi e facendo roteare la dolce “polpetta” tra le mani infarinate. Proseguite nello stesso modo con tutti i 9 lamponi;

ok

  • prendete ora ciascun quadretto di cioccolato e arrotondate gli angoli tagliandoli con un coltello affilato così da evitare che tagli la pasta quando li farcite. Ripetete esattamente la stessa operazione di farcitura appena terminata con i lamponi utilizzando 9 quadretti di cioccolato. Mettete a lievitare le vostre delizie per 20 minuti a temperatura ambiente su una teglia con carta forno, coperta con della pellicola non direttamente a contatto con i doughnuts;
  • nel frattempo sciogliete a bagno maria o al microonde in due ciotole separate il cioccolato fondente rimasto e quello bianco. Coprite due piatti diversi con carta da cucina così da assorbire l’olio in eccesso e in un terzo piatto mettete due o tre cucchiai di zucchero semolato che userete come copertura. Mettete abbondante olio in una pentola piuttosto alta e portate alla temperatura di 170° (NB la giusta temperatura e la frittura a immersione vi garantiranno un risultato gustoso e non unto);
  • delicatamente adagiate i vostri doughnuts a friggere tre o quattro per volta per circa un minuto e mezzo per lato, scolateli e fateli asciugare sulla carta da cucina. Ricoprite quelli ai lamponi con lo zucchero mentre quelli al cioccolato con zig zag di cioccolato fondente e al cioccolato bianco. Gustate con aria carnevalesca.

ok

Sapete che c’è? Forse mi sto ricredendo su questa storia dei dolci fritti. Come ho fatto? Chiedetelo ai 18 doughnuts che erano qui in giro fino a poco fa. Alla prossima e keep in touch.

IMG_6579

 

ok

Say Cheese…cake al frutto della passione

IMG_7213I frutti esotici mi fanno disperare. Trovarli é piuttosto complicato e rinunciarci ancor di più, per quanto mi riguarda.  Uno dei frutti esotici più stuzzicanti a mio avviso é il passion fruit: dolce e pungente allo stesso tempo e con quei semini croccanti. Bilanciare i sapori però é un’imprescindibile regola gastronomica e pertanto se da un lato il frutto della passione ha un sapore aspro, dall’altro l’aggiunta del cioccolato bianco darà una sferzata zuccherina alla vostra cheesecake. Ultimo ma non meno importante, questo dolce risulta bellissimo come quelli a cui non puoi non fare una foto quando li vedi. Basta solo chiedere di dire “cheese”. Non ci credete? Scopriamolo insieme.

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 25 CM

PER LA BASE

100 gr. di burro sciolto;

250 gr. di biscotti (tipo Digestive® )

PER IL RIPIENO

380 gr. di formaggio tipo Philadelphia® a temperatura ambiente;

75 gr. di zucchero semolato;

3 uova a temperatura ambiente;

15 gr. di maizena o farina 00;

200 ml. di yogurt magro;

175 gr. cioccolato bianco (oltre a 15 gr. circa da ridurre in scaglie);

IMG_7225

PER IL CURD DI FRUTTO DELLA PASSIONE

La polpa di 10 passion fruit;

4 tuorli;

150 gr. di zucchero semolato;

100 gr. di burro;

– Per il curd di frutto della passione, frullate la polpa in un mixer e filtratela in un colino avendo cura di tenere da parte un cucchiaio di semi mentre il resto non servirà. Mettete sul fuoco la frutta mentre in una ciotola mescolate zucchero e tuorli. Non appena sobbollirà, versate il passion fruit nella ciotola e mescolate per bene così da riportare immediatamente sul fuoco a fiamma bassissima. Mescolate continuamente fino a che la crema inizierà ad addensare velando il cucchiaio (per essere precisi, il curd dovrà raggiungere la temperatura di 76° C) N.B. Non fate bollire la crema per nessuna ragione poichè rischierete di “stracciare” la crema;

– appena la crema avrà raggiunto la giusta temperatura, togliete dal fuoco il pentolino e versate il contenuto nella ciotola precedentemete utilizzata dentro cui verserete immediatamente il burro a dadini. Fate sciogliere per bene il burro, coprite la crema con una pellicola alimentare direttamente a contatto con il curd. Fate freddare a temperatura ambiete e riponete in frigo per almeno tre ore. Nel frattempo preparate la cheesecake.

IMG_7220

– Preparate la base sbriciolando i biscotti e amalgamandoli con il burro sciolto. Utilizzate il composto per foderare la tortiera (il fondo e i lati) che metterete in freezer ad addensare per 20 minuti mentre preparerete il ripieno. Preriscaldate il forno a 160° C mentre in un una ciotola, posta su una pentola con acqua bollente, scioglierete il cioccolato bianco e dopodichè metterete a temperatura ambiente a freddare;

– mescolate in una ciotola con un cucchiaio di legno (N.B. in nessun caso utilizzate mixer elettrici!) mescolate il formaggio, lo zucchero e la maizena finché sarà ben amalgamato. Unite un uovo per volta al composto e dopodichè lo yogurt, amalgamate ancora e terminate con il cioccolato ormai a temperatura ambiente;

– togliete la tortiera dal freezer e foderatela con carta alluminio, adagiatela in una tortiera più grande in cui verserete 4 bicchieri circa di acqua calda. Infornate per un’ora e dododichè sfornate la teglia lasciandola a temperatura ambiente un paio d’oro. Trascorse due ore, riponete la teglia in frigo per almeno 4 ore (se volete, tutta la notte);

IMG_7217

– sformate la cheesecake sul piatto da portata e coprite il top con il curd di frutto della passione a cui avrete aggiunto i semi tenuti da parte. Decorate con scaglie di cioccolato bianco e servite allegramente. Conservate in frigo per 4-5 giorni circa.

IMG_7224

Avevo ragione? E’ irresistibilmente bella e buona? Mettiamoci in posa allora e sbraniamola, ohps fotografiamola tutti insieme. Alla prossima e keep in touch.

 

 

Halloween is coming e il ragnetto scopre il cupcake sacher torte

Spider's web cupcake

Spider’s web cupcake

Ebbene si, altro giro altra corsa: Halloween sta arrivando. Non é proprio la mia festa preferita però é divertente vedere mostriciattoli e streghe in giro e preparare dolcetti e scherzetti. La verità é che vorrei pensare a un cupcake in tema con Halloween ma “classy”, insomma una festa pagana ma chic. Ho pensato a un cupcake per un ragno con tanto di ragnatela ma sofisticato. Voglio dire che un ragnetto può anche avere gusti sofisticati come quelli per una Sacher torte. Ed é per questo che ho messo insieme in questi cupcake Halloween, ragni e Sacher torte. Come? Scopritelo con me.

INGREDIENTI PER 12 CUPCAKES

Tutti gli ingredienti saranno a temperatura ambiente

100 gr. di farina 00

20 gr. cacao amaro in polvere

140 gr. di zucchero

2 uova

80 gr. di burro

120 ml di latte intero

1 cucchiaino di lievito in polvere (5 gr.)

un pizzico di sale

1 cucchiaino (5 ml) di estratto di vaniglia

marmellata di albicocche

 

Sacher torte per ragni?

Sacher torte per ragni?

INGREDIENTI PER LA GANACHE

75 gr. di cioccolato fondente;

75 ml. di panna;

20 gr. di burro;

50 gr. di cioccolato bianco

PREPARAZIONE DELLE BASI

– accendete il forno a 180° e inserite i pirottini in carta per cupcake nella teglia da muffin;

– mettete nell’impastatrice la farina, il cacao setacciati insieme allo zucchero, al sale, al lievito. Unitevi il burro a dadini e mischiate con una forchetta fino ad ottenere un composto omogeneo e con molte briciole;

IMG_5366

– aggiungete ora metà del latte al composto con farina e cacao e mescolate con l’ausilio di un mixer elettrico a velocità bassa. MISCHIATE SEMPRE IL MINIMO INDISPENSABILE PER AMALGAMARE GLI INGREDIENTI;

– aggiungete ora al resto del latte, la vaniglia e le uova. Dopo aver mescolato questo composto, unitelo gradatamente a quello nel mixer. Mescolate a media velocità SENZA MAI MONTARE L’IMPASTO, altrimenti i cupcake risulteranno duri come il legno. Riempite i pirottini non oltre i 2/3 del loro volume e informate per 20 minuti (vale come sempre la prova stecchino);

– trascorso il tempo di cottura, sfornate e lasciate i pirottini nella teglia  per almeno una decina di minuti  prima di toglierli e farli freddare completamente su una gratella da forno. Nel frattempo preparate la ganache di copertura;

IMG_5374

– fate sciogliere il cioccolato bianco nel microonde, mescolando ogni 15 secondi e mettetelo da parte. Nel frattempo versate in un pentolino sul fuoco la panna e appena inzia a sobbollire versatevi dentro il cioccolato fondente a pezzetti. Spegnete il fuoco e fate sciogliere il cioccolato amalagamando con una spatola il tutto e dopo aver aggiunto il burro;

– praticate un foro nei cupcake ormai freddi, riempitelo con un cucchiaino circa di marmellata e ricopritelo nuovamente per evitare che la marmellata fuoriesca quando lo glasserete. Prendete un cupcake e rovesciatelo a testa in giù, intingetelo nella ganache di cioccolato fondente e fate colare l’eccesso. Quando avrete terminato questa operazione, mettete il cioccolato bianco in una sac à poche nella quale avrete praticato un foro piccolissimo;

IMG_5398

– partendo dal centro del cupcake, create delle spriali concentriche e immediatamente con la punta di uno stecchino tirate delle righe dal centro verso l’estremità del dolce (8 circa) così da generare una sorta di “ragnatela”. Lasciate i cupcake a temperatura ambiente (per nessuna ragione in frigo) per circa mezz’ora, dopodichè gustateli deliziati.

Keep in touch! (Booo)

IMG_5391

Il dolce “bye bye darling”: Blondie Carrot cake

Blondie Carrot cake

Blondie Carrot cake

Tempo di viaggi. Come dite? Sono sempre in giro: no, è solo un’impressione credetemi. La verità é che i miei viaggi caratterizzano così tanto questo blog che ritornano spesso nelle ricette e nei racconti dei post. Tra poco sarò di nuovo in viaggio e negli States lungo le “Route 66” e “61”: Chicago, Saint Louis, Memphis, Nashville, New Orleans. Un percorso lungo la musica, il cibo e la storia; non vedo l’ora. Come faccio sempre, vi porterò con me e vi farò un reportage strada facendo. Tra una valigia e l’altra, ho preparato una delizia perchè dobbiamo dirci arrivederci con dolcezza. Si tratta di una via di mezzo tra il blondie (la versione con cioccolato bianco del brownie) e la carrot cake. Curiose/i? Mettiamoci al lavoro insieme che tra poco devo fare il check in.

INGREDIENTI

90 gr. di cioccolato bianco a pezzetti piccoli

120 gr. di burro

120 gr .di zucchero semolato

2 uova a temperatura ambiente

150 gr. di farina 00

1 pizzico di sale

1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

1 cucchiaino (5 ml.) di estratto di vaniglia

80 gr. di carote

scorza di mezza arancia

1/2 cucchiaino di cannella in polvere

50 gr. di noci tritate grossolanamente

PER LA GLASSA

due o tre cucchiaini di succo di arancia

tre cucchiai di zucchero a velo

alcune gocce di colorante alimentare arancione

carote di marzapane

Blondie Carrot cake

Blondie Carrot cake

PROCEDIMENTO

– Accendete il forno a 180° e foderate una teglia antiaderente 20 X 20 cm con un foglio di carta forno, nel frattempo sciogliete a bagno maria il burro e il cioccolato.  Quanto il composto sarà omogeneo e completamente sciolto, togliete dal fuoco e fate freddare a temperatura ambiente;

– setacciate in una ciotola la farina, il sale, il bicarbonato di sodio e la cannella. Intanto con un mixer elettrico montate per un paio di minuti le uovo e lo zucchero finché il composto non diventa gonfio e spumoso;

Blondie Carrot cake

Blondie Carrot cake

– mescolate le uova e la vaniglia in una ciotola e versatele nel composto di cioccolato e burro ormai freddo. A parte mescolate le carote, le noci tritate e la scorza di arancia. Unite in due volte il composto di farina a quello con il cioccolato;

– quando avrete aggiunto tutta la farina, unite il composto di carote ed amalgamate ancora per bene.  Versate l’impasto nella teglia e infornate per 20 minuti. Vale la prova stecchino che però, in questo caso dovrà uscire leggermente umido dopo che lo avrete inserito nel blondie);

– sfornate il dolce e dopo averlo lasciato 10 minuti a temperatura ambiente sformatelo e fate freddare a temperatura ambiente. Dividete in quadrotti e intanto preparate la glassa mescolando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto denso che con l’aiuto di un cucchiaio spalmerete sui blondie. Adagiate la carotina di marzapane prima che la glassa solidifichi.

Blondie Carrot cake

Blondie Carrot cake

Delizioso vero? Come dite? Mi devo sbrigare? Cielo, avete ragione l’aereo sta per partire devo correre. Alla prossima e keep in touch.

Blondie Carrot cake

Blondie Carrot cake

 

La colazione chic con gli scones al cioccolato bianco

Scones al cioccolato bianco

Scones al cioccolato bianco

Gli scones rientrano nella cosiddetta famiglia dei quick breads. Non sono esattamente dei panini ma neanche dei dolci veri e propri. Sono in effetti veloci da preparare ma brevi in termini di durata. Gli americani li chiamano biscuits e sono spesso presenti per la colazione mentre gli scones non possono mancare in occasione di un tradizionale tè delle cinque. Spesso però hanno un’aria rustica che in fondo, lo devo ammettere, mi disturba e li rende poco attraente ai miei occhi. Ho creato questa versione arricchita di cioccolato bianco e decorati sperando di fare cosa gradita a voi e a me. Non ci credete? Mettetevi all’opera e lo scopriremo.

INGREDIENTI PER UNA 8-10 SCONES

55 gr. di burro freddo;

250 gr. di farina 00;

16 gr. di lievito in polvere per dolci;

30 gr. di zucchero semolato;

150 ml. di latte intero;

75 gr. di cioccolato bianco ridotto a dadini (più alcuni quadrati per la decorazione);

1/4 cucchiaino di cannella;

un pizzico di sale;

marmellata di lamponi.

Scones al cioccolato bianco

Scones al cioccolato bianco

PREPARAZIONE

– Foderate una teglia con carta forno;

– in una ciotola mescolate la farina, il lievito e il sale. Unite lo zucchero e ricavate un buco nel centro del composto e versatevi il burro freddo a dadini . Mescolate il tutto con una forchetta (mai le punta delle dita) sino a ottenere un composto sabbioso. Aggiungete a questo punto il cioccolato bianco e amalgamante il tutto;

– versate nel composto il latte e amalgamate in modo da ottenere un composto uniforme che compatterete con le mani su un piano di lavoro fino allo spessore di 4 cm. Con un cutter del diametro di 5 cm ricavate degli scones avendo cura di praticare un incisione netta nella pasta senza far roteare il cutter;

– adagiate gli scones ottenuti nella teglia distanziandoli gli uni dagli altri e fateli riposare in frigo almeno 20 minuti. Accendete il f orno fino a raggiungere la temperatura di 200°, spennellate gli scones con del latte (fate attenzione a che non cada sui bordi altrimenti ne conprometterebbe la lievitazione) e informate per 12-14 minuti o finché saranno ben dorati, dopodiché sfornate e lasciate 5 minuti nella teglia prima di far freddare completamente su una gratella da forno;

Scones al cioccolato bianco

Scones al cioccolato bianco

– sciogliete il cioccolato bianco tenuto da parte al microonde a intervalli di 15 secondi per volta evitando così di bruciarlo. Con l’aiuto di una forchetta o un cucchiaino create una decorazioni sul top di ciascuno scone ormai freddo. Tagliate a metà e farcite con marmellata di lamponi o qualunque altra desideriate.

N.B. Gli scones sono ottimi il giorno in cui sono preparati o in ogni caso nelle 24 ore successive. Tuttavia é possibile congelarli sia cotti sia crudi.

Sono dei gioiellini, dite la verità. Mi passa la voglia di tagliarli a metà e farcirli di marmellata: no, non é vero sono infatti già al secondo scone. Alla prossima e keep in touch.

Scones al cioccolato bianco

Scones al cioccolato bianco

 

Il milionario declassato: Millionaires’ Shortbread al caramello salato

millionaires' shortbread

millionaires’ shortbread

Ho appena ricevuto una terribile notizia e non posso non condividerla con voi. Il dolce che ho preparato viene preparato anche dai peggiori supermercati inglesi e venduto in tristissime buste trasparenti, un tanto al kilo. Mi riferisco al millionaires‘ shortbread, vale a dire un dolce a strati presentato in barrette e quadrati. La notizia della sua vendita a dolcetto da supermercato da subito lo ha reso declassato ai miei occhi ma successivamente mi ha generato un moto di rabbia. Ho quindi preparato questa delizia scozzese ma con l’idea di realizzarne una versione diversa da quella tradizionale perché c’è bisogno di mycakeisluka per ridare dignità al millionaires’ shortbread. Unitevi a me in questa battaglia per restituire orgoglio e fierezza alla mia nuova creatura.

INGREDIENTI PER LA BASE

120 gr. di farina 00;

30 gr. di zucchero a velo;

115 gr. di burro morbido;

un pizzico di sale.

INGREDIENTI PER IL CARAMELLO SALATO

50 gr. di burro;

50 gr. di zucchero semolato;

50 ml. di sciroppo d’acero;

1 scatola di latte condensato zuccherato da 390 gr. circa;

1 cucchiaino di sale Maldon.

INGREDIENTI PER IL TOPPING DI CIOCCOLATO

150 gr. di cioccolato fondente (almeno al 53%);

50 gr. di burro

2 quadretti di cioccolato bianco

millionaires' shortbread

millionaires’ shortbread

PREPARAZIONE (per una teglia 18 X 21 cm)

– Preriscaldate il forno a 180° e iniziate a preparare la base montando nel mixer il burro e lo zucchero a velo per 2-3 minuti fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Unite la farina setacciata e il sale amalgamando a bassa velocità fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto. Distribuite l’impasto ottenuto nella teglia precedentemente foderata di carta forno. Infornate per 25 minuti circa e fino a doratura dello shortbread, che sfornerete e lascerete freddare e temperatura ambiente.

– preparate il caramello salato mettendo tutti gli ingredienti (tranne il sale) in un pentolino e mettetelo sul fuoco medio, mescolando finché burro e zucchero non saranno completamente sciolti. Proseguite la cottura per 8-9 minuti fino a ottenere un caramello biondo scuro. Togliete dal fuoco, unite il sale, mescolate e lasciate che il caramello raggiunga la temperatura ambiente, dopodiché versate sul biscotto avendo cura di livellare la superficie. Mettete ora la teglia in frigo finché il caramello non sarà completamente indurito (un’ora circa);

millionaires' shortbread

millionaires’ shortbread

– mettete il cioccolato fondente e il burro in un pentolino a fuoco basso e mescolate per bene finché non saranno sciolti e amalgamati. Togliete dal fuoco e fate freddare per 5-6 minuti e versate sul caramello ormai freddo e compatto. Livellate con l’aiuto di una spatola e a questo punto sciogliete il cioccolato bianco al microonde. Con l’aiuto di un cucchiaino create un motivo astratto sul cioccolato fondente e a questo punto rimettete la teglia in frigo per una ventina di minuti. Tagliate a quadrotti regolari e servite a temperatura ambiente.

La versione originale prevede il topping di cioccolato al latte e il caramello non salato ma ho pensato che usare quello fondente avrebbe creato un bilanciamento dei sapori più equilibrato e meno stucchevole. L’eleganza e lo stile trasuda da questi quadrotti e quindi sento di aver compiuto a pieno il mio dovere di giustiziere del gusto anche questa vota. Alla prossima e keep in touch.

millionaires' shortbread

millionaires’ shortbread