Brownie “alticcio” con fichi e whisky

whiskyfigsbrownie

A me i dolci con un profumo alcolico piacciono fin da bambino. Non fraintendetemi, i miei genitori non mi facevano neanche lontanamente assaggiare dolci che contenessero alcol ma io avevo un fiuto infallibile e ne ero più che attratto. Questo desiderio infantile mi ha accompagnato per anni al punto da mettete qua e là dei super alcolici in alcune ricette, così: per tornare bambino dal gusto trasgressivo. Il brownie poi è perfatto per una spruzzata di whisky, credetemi. Mettiamoci all’opera senza indugio.

ok

INGREDIENTI (teglia da 21 X 21 cm)

175 gr. di farina 00;

un pizzico di sale;

3 uova;

275 gr. di zucchero semolato;

175 gr. di burro;

200 gr. di cioccolato fondente (non meno del 68% di cacao);

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

150 gr. di fichi secchi;

75 gr. di cioccolato al latte diviso a pezzetti;

50 ml di whisky;

1 cucchiaio di cacao amaro in polvere;

ok

PREPARAZIONE

  • La sera prima di preparare il brownie, mettete a macerare i fichi divisi in 4 parti parti con il wisky. Il giorno dopo cominciate preriscaldando il forno a 180° dopo aver foderato la tortiera con carta forno. Sciogliete quindi a fuoco basso in un pentolino il cioccolato fondente con il burro avendo cura di non portarlo a ebollizione, dopodichè mettete da parte;
  • montate ora con le fruste elettriche per 4-5 minuti le uova con lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere un composto spumoso. Unite ora la farina setacciata insieme al cacao e al sale ma mescolate il mimino indispensabile perchè il tutto amalgami in maniera uniforme, aggiungete infine il composto con il cioccolato fondente a filo sempre mescolando con le fruste elettriche;

ok

  • unite infine i fichi con l’eventuale wisky residuo insieme al cioccolato bianco mescolando il tutto con una spatola. Versate il composto nella teglia e infornate per 25-28 minuti, avendo cura di controllare che lo stecchino inserito nel centro del brownie esca fuori con un po’ di impasto attaccato (solo un po’, non dovrete cioè avere il composto liquido grondante dallo stecchino che significherebbe che il vostro brownie é crudo invece che umido);
  • sfornate e lasciate il dolce a temperatura ambiente fino a che non sarà completamente freddo: non toglietelo rigorosamente dalla teglia per circa 2 o 3 ore ma vi garantisco che la pazienza vi ripagherà. Quando sarà completamente fredda, mettete la teglia in frigo per un’ora così da tagliarlo in quadrotti più agevolmente. Gustate con aria alticcia.

ok

Del whisky in questo dolce sentirete solo un profumo aromatico poichè l’alcol evaporerà quasi tutto in cottura ma credetemi farà la differenza. Alla prossima e keep in touch.

ok

 

Brownie nocciolato

Brownie Nocciolato

Ho un rapporto ambiguo con i brownies: un po’ li amo ma non troppo. Il loro gusto ricco e avvolgente mi attrae con la stessa rapidità con cui mi annoia: son così, dolcemente complicato. Ho quindi deciso di sperimentare una versione curiosa (non prevede infatto cioccolato bensì solo cacao amaro) ma include le nocciole che invece io amo incondizionatamente. So già che ve ne innamorerete anche voi, quindi allacciate i grembiuli perchè si parte.

ok

INGREDIENTI (teglia quadrata da 22 cm per lato)

100 gr. di cacao amaro in polvere;

4 uova;

pizzico di sale;

200 gr. di zucchero semolato;

200 gr. di zucchero di canna;

250 gr. di burro;

80 gr. di farina 00;

mezzo cucchiaino di lievito in polvere per dolci;

25 gr. di farina di nocciole;

100 gr. di granella di nocciole (più altre per la decorazione)

4 cucchiai di liquore al gianduia o alle nocciole (se non lo aveste usate del brandy)

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

ok

PREPARAZIONE

  • Preriscaldate il forno a 180°, foderate la base e i bordi della teglia e mettete in un pentolino il cacao con il burro entrambi gli zuccheri e la vaniglia. Fate sciogliere il tutto uniformemente mescolando con una spatola così che non attacchi. Mettete da parte e aggiungete il liquore, mescolando ancora;
  • mentre aspettate che il composto intiepidisca leggermente, setacciate a parte la farina 00 con quella di nocciole con il sale e il lievito. Aggiungete ora un uovo per volta al composto amalgamando con una frusta e infine le farine setacciate. Unite a questo punto la granella di nocciole, versate il composto nella teglia e fate cuocere per 35-40 minuti (ricordate di controllare la cottura con lo stecchino che, quando lo inserirete nel brownie, dovrà uscire con un po’ di impasto attaccato);

ok

  • sfornate e fate freddare completamente nella teglia (circa un paio d’ore) prima di tagliare a quadrotti e decorare con altra granella di nocciole. Gustate con aria golosissima.

ok ok

 

Con questo dolce ho superato la mia diffidenza verso i brownie, così tanto da volerne mangiare ancora. Alla prossima e keep in touch.

 

 

Il dolce a stecchetto: brownie al mascarpone

uno

I dolci “dietetici” mi hanno sempre trasmesso una certa diffidenza. Non voglio dire che bisogna mangiare dolci senza controllo ma semplicemente che bisognerebbe gustarli con moderazione: in altre parole, incidere sulla quantità più che sulla qualità. Detto questo però ho voluto prendere uno dei dolci americani più “ricchi” e renderli un po’ skinny riducendo lo zucchero ma conservando ugualmente il gusto e la densità caratteristica. Volete scoprire come? Diamoci da fare.

ok

INGREDIENTI (teglia da 22 X 33 cm)

175 gr. di farina 00;

un pizzico di sale;

1 cucchiaino di lievito per dolci (5 gr.);

4 uova;

200 gr. di zucchero semolato;

170 gr. di burro;

400 gr. di cioccolato fondente (non meno del 68% di cacao);

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

125 gr. di mascarpone.

ok

PREPARAZIONE

  • Preriscaldate il forno a 165° e foderate con carta forno la teglia. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e il burro, avendo cura che l’acqua calda non tocchi la ciotola con il cioccolato. Quando il composto sarà completamente sciolto, mettetelo da parte;
  • mettete nel mixer le uova, la vaniglia, lo zucchero e il mascarpone e montate per un minuto. Nel frattempo setacciate farina, sale e lievito che terrete da parte;
  • unite ora il cioccolato fuso insieme al burro, ormai a temperatura ambiente, e mescolate ancora per circa 15 secondi avendo cura di mescolare il fondo del cestello con una spatola;
  • unite ora la farina setacciata e mescolate con una spatola il tutto. Versate nella teglia e infornate per 20-22 minuti avendo cura di verificare che, dopo aver inserito uno stecchino al centro, esca con qualche briciola di impasto (non liquido ma delle briciole). Lasciate raffreddare il brownie completamente nella teglia (un’ora e mezza o due) prima di tagliarlo a quadrotti. Gustate con gioia, cioccolatosa.

ok

ok

ok

Come vi dicevo, non so se definire questo dolce dietetico ma ha circa metà della quantità di zucchero utilizzata per 400 gr. di cioccolato fondente ed è ugualmente gustoso. Verifico solo con un altro pezzo di brownie ma, sì: sono certo che non ci sia differenza alcuna.

Alla prossima e keep in touch.

Metti un brownie-cheesecake a cena

3

Voi portereste mai un brownie fuori a cena? Non intendo come partner per la serata ma come dolce per una cena tra amici. Spesso il brownie è considerato un dolce da merenda e poco elegante. Io sono certo invece che questa versione con cheesecream sia stilosa e non sfigurerebbe durante una cena classy. Non ci credete? Mettiamoci al lavoro e vedrete.

2

INGREDIENTI (teglia da 20 cm)

65 gr. di farina 00;

un pizzico di sale;

1 cucchiaio di cacao amaro in polvere (15 gr.);

2 uova;

250 gr. di zucchero semolato;

115 gr. di burro;

115 gr. di cioccolato fondente;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia.

Per la cheesecream

225 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia;

1 uovo;

65 gr. di zucchero semolato;

un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia.

PREPARAZIONE

– Preriscaldate il forno a 160° e foderate la teglia con carta forno. Preparate innanzitutto la cheesecream mescolando con un frullino elettrico a bassa velocità tutti gli ingredienti e riponetela in frigo. NB Mescolate il minimo indispensabile per amalgamare il tutto altrimenti la crema diventerà troppo liquida;

– mettete ora un pentolino con dell’acqua a bollire e adagiatevi sopra una ciotola avendo cura a che l’acqua non tocchi il fondo del recipiente. Mettete nella ciotola in cioccolato a pezzetti e il burro e fate sciogliere delicatamente, dopodichè versatevi dentro la vaniglia, lo zucchero e, non appena il composto sarà intiepidito, unite un uovo per volta. NB mescolate con una spatola e non con una frusta poichè il composto non dovrà essere montato;

– aggiungete ora la farina, il cacao e il sale setacciandoli e mescolate ancora. Togliete circa 120 gr. di impasto e mettetelo da parte e versate il resto nella teglia. Ricoprite ora lo strato di brownie con quello di cheesecream spalmandolo uniformemente con l’aiuto di una spatola;

1

– terminate con i 120 gr. di brownie che avete tenuto da parte versandoli a cucchiate distanziate tra di loro sopra lo strato di cheesecream. Con l’aiuto di uno stecchino marmorizzate il composto. Infornate per 30 minuti avendo cura di verificare la cottura inserendo uno stecchino nel dolce che dovrà però uscire con un po’ di impasto attaccato;

– sfornate e fate freddare completamente nella teglia prima di sformarlo e tagliarlo a quadrotti. Divorate.

4

Che ne dite? E’ un dolce abbastanza elegante? Io quasi quasi gli offro la cena. Alla prossima e keep in touch.

Brownie al cappuccino

capuccino 6

“Un cappuccino al banco, grazieeee”. No, scusate volevo dire “un brownie al tavolo uno, grazieeeee”. Che confusione, sarà perché ho fame oppure perchè ho sonno. Anyway, io non sono esattamente uno da cappuccino e cornetto al bar. Intendo dire che il cornetto deve essere un dolce inglese e il cappuccino un caffé americano lungo ma tanto lungo da durare fino a pranzo. Tuttavia riconosco il gusto e il piacere di iniziare la giornata con questo tradizionale abbinamento: cappuccino e cornetto.  Io ho sperimentato un’altra accoppiata per un inizio di giornata carico di sprint: brownie e cappuccino. No, non prima uno e poi l’altro ma tutto insieme. Non ci credete? Mettiamoci al lavoro e vedrete.

IMG_4849

INGREDIENTI (PER UNA TEGLIA QUADRATA 20 X 20)

210 gr. di cioccolato fondente;

120 gr. di burro;

180 gr. di zucchero semolato;

3 uova;

90 gr. di farina 00;

30 gr. di caffè solubile;

2 cucchiai di cacao in polvere;

un pizzico di sale;

200 ml. di panna da montare;

1 cucchiaio di zucchero a velo.

IMG_4847

PREPARAZIONE

– Preriscaldate il forno a 180° e foderate la teglia con carta forno. Nel frattempo mettete il cioccolato e il burro in una ciotola che adagerete su una pentola con acqua bollente, avendo cura che l’acqua e il fondo della ciotola non si tocchino. Appena il tutto sarà amalgamato, mettete da parte e lasciate intiepidire;

– nel frattempo setacciate la farina con il cacao e il sale, dopodichè unite il caffè solubile. A parte mescolate lo zucchero con le uova con una frusta a mano. Quando il composto con il cioccolato sarà tiepido, unite le uova e mescolate per bene. Aggiungete a questo punto il composto con la farina e amalgamate quel tanto che basta per avere un impasto omogeneo;

IMG_4841

– versate il tutto nella teglia e infornate per 23-25 minuti. Ricordate che il brownie dovrà avere una consistenza morbida e pertanto lo stecchino che inserirete per verificarne la cottura dovrà uscire leggermente umido e con alcune briciole di impasto. Sfornate e fate freddare a temperatura ambiente, dopodichè mettete la teglia in frigo per una mezz’oretta;

– montate la panna con lo zucchero a velo e spargetela in maniera omogenea sul brownie ormai freddo e con una forchetta praticate delle righe decorative. Tagliate in quadrotti e cospargete con della polvere di cacao. Divorate e ancora divorate.

IMG_4842

Allora che ne dite? Lasciate il vostro cappuccino e brioche in cambio del mio brownie al cappuccino? Non voglio sapere la risposta nè voglio corrompervi ma sono certo che sarà amore a primo morso. Alla prossima e keep in touch.

 

 

 

Singles, c’è un brownies more e nocciole per voi.

Brownies alle nocciole e more

Brownies alle nocciole e more

San Valentino é passato e buonanotte ai suonatori. Non so voi ma io ho intorno a me più single che persone in coppia e mi chiedo come trascorrano loro la festa degli innamorati: ripensando alla storia del cuore, con un vecchio  triste film e il viso rigato di lacrime, in piedi davanti al frigo a mangiare in pigiama? Io me li immagino con una coccola tutta speciale: un dolce goloso e un po’ peccaminoso, vale a dire un brownie.  Queste versione per il giorno dopo San Valentino l’ho arricchito di nocciole e more. Festeggiamo insieme? Mettiamoci al lavoro.

Brownies alle nocciole e more

Brownies alle nocciole e more

INGREDIENTI PER UNA TEGLIA QUADRATA 20X20

150 gr. di farina 00;

50 gr. di cioccolato amaro (almeno al 75%);

150 gr. di burro;

30 gr. di cacao amaro in polvere;

120 gr. di zucchero semolato;

60 gr. di zucchero di canna;

1 cucchiaino di vaniglia;

2 uova a temperatura ambiente;

1 cucchiaio di yogurt magro;

1 pizzico di sale;

150 gr. di more;

50 gr. di nocciole tostate e ridotte in granella;

Brownies alle nocciole e more

Brownies alle nocciole e more

PREPARAZIONE

– Sciogliete a fuoco basso in un pentolino il burro e il cioccolato, dopodiché lasciate da parte a intiepidire. Foderate la teglia con carta forno e preriscaldate il forno a 190°. Nel frattempo nel mixer montate per circa 5 minuti le uova, i due tipi di zucchero, lo yogurt e la vaniglia;

– setacciate a parte la farina, il cacao e il sale e nel frattempo aggiungete a filo il misto di burro e cioccolato al composto nel mixer. Mescolate ora quel tanto che basta per amalgamare il tutto. Unite in due volte il misto di farina e cacao amalgamando il tutto con l’aiuto di una spatola. Unite infine 40 gr. di granella di nocciole e le more avendo cura prima di infarinarle leggermente;

– versate il composto nella teglia livellando la superficie e cospargete con la granella di nocciola avanzata. Infornate per 22-24 minuti avendo cura di controllare la cottura inserendo nel dolce uno stecchino che dovrà uscire leggermente umido per garantirvi la giusta consistenza del brownies. Sfornate e lasciate la teglia a temperatura ambiente per 15 minuti dopodiché sformate e fate freddare completamente;

Brownies alle nocciole e more

Brownies alle nocciole e more

– tagliate a quadrotti generosi e provate a resistere se siete in grado.

Si, lo so che il brownie é una delizia ma fa sentire anche colpevoli per ovvi motivi dieteci. Tuttavia se siete single che ve ne importa della linea: godetevi la linea con un dolce e il partner arriverà… credo 😉 Alla prossima e keep in touch.

Brownies alle nocciole e more

Brownies alle nocciole e more

Mi confesso con un brownies cheesecake ai lamponi

Raspberrie Brownie Cheesecake

Raspberrie Brownie Cheesecake

Mi confesso. Si, ho una predilezione londinese in fatto di dolci. Si tratta dell’Hummingbird bakery di cui altre volte vi ho parlato. E’ una bakery con diversi store a Londra la cui caratteristica é quella di preparare dolci rigorosamente americani. Un successo da subito e io ne ammiro la tecnica e le ricette golose e irresistibili. Ho voluto quindi rendere omaggio a uno degli ispiratori del mio foodblog con quello che é uno dei loro pezzi forti: un brownies cheesecake ai lamponi. Il più delle volte questo dolce viene preparato mescolando i composti generando una sorta di goloso quadro astratto mentre l’Hummingbird bakery ha deciso di preparalo a strati: scenografico, direi. Io l’ho preparato per voi apportando alcune modifiche alla tecnica di preparazione. Non esitate e preparatevi ad entrare in un mondo di dolcezza di sicuro effetto.

INGREDIENTI PER IL BROWNIES

3 uova;

110 gr. di farina 00;

200 gr. di burro;

200 gr. di cioccolato amaro

250 gr. di zucchero semolato

Solo

INGREDIENTI PER IL CHEESECAKE

400 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia® a temperatura ambiente ;

2 uova;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

150 gr. di zucchero semolato

INGREDIENTI PER IL TOPPING

300 ml. di panna da montare

400 gr. lamponi freschi (di cui 250 gr. per la coulis)

100 gr. di zucchero a velo

PREPARAZIONE

– Accendete il forno a 170° e foderate una teglia rettangolare di cm 30 x 20 con carta forno. Mettete un pentolino sul fuoco sopra il quale adagerete (avendo cura che l’acqua non la tocchi) una ciotola con il cioccolato rotto a pezzi e il burro. Fate sciogliere mescolando di tanto in tanto e lasciate freddare a temperatura ambiente;

– versate lo zucchero nel cioccolato e mescolate. Appena il composto avrà raggiunto la temperatura ambiente, versatevi un uovo per volta e mescolate unendo il successivo dopo che avrete unito completamente il precedente. Setacciate la farina e mescolate quel tanto che basta perché si amalgami. Versate il tutto nella teglia livellando la superficie, lasciate da parte e nel frattempo preparate il cheesecake;

– montate nel mixer elettrico  a velocità medio-bassa  il formaggio, la vaniglia e lo zucchero (fate attenzione a non montare eccessivamente il composto altrimenti l’aria incorporata in cottura rischierebbe di far crepare la superficie del cheesecake). Quando il composto sarà amalgamato, versate un uovo per volta e mescolate ancora sempre a velocità medio-bassa. Versate il composto sul brownie livellandone la superficie avendo cura di non mescolare i due composti;

Insieme 1

– infornate per 30-35 minuti (verificate la cottura inserendo uno stecchino nel dolce che dovrà ancora essere umido e con alcune briciole attaccate). Lasciate freddare a temperatura ambiente così da poterlo mettere in frigo per 2-3 ore prima di guarnirlo con l’ultimo strato;

– preparate la coulis, filtrando in un setaccio a maglie strette i lamponi. Buttate la polpa e tenete da parte il succo. Mettete la ciotola con le fruste una decina di minuti nel freezer prima di montare la panna, anch’essa fredda di frigo. Montate ora la panna con lo zucchero e la coulis ben ferma. Spalmatela uniformemente sul dolce ormai freddo e sformato. Tagliate in quadrati regolari con tagli netti. Su ciascun quadrato adagiate un lampone.

Gustate incredule/i

Io non voglio proporvi una pasticceria piuttosto che un’altra e come saprete cerco di fare scouting di bakery per voi ma allo stesso tempo mentirei se vi dicessi che non ho un palpito al cuore ogni volta che entro all’Hummingbird bakery. Volete palpitare anche voi? Alla prossima e keep in touch.

Tris

Il ritorno del brownie (alla zucca) vivente

Pumpkin Brownies

Pumpkin Brownies

Ho trascorso un intero sabato sera da solo a casa: “tutta vita” direte voi. In realtà si, perché posso rilassarmi sul divano senza tanto preoccuparmi di preparare la cena ma semplicemente mangiando quello che c’è, quando ne ho voglia e guardando in tv tutto quello che mi và. Dopocena era prevista una maratona horror vintage: La Casa, l’Esorcista e Il ritorno dei morti viventi. Una parte di me sa che sarò avvolto dalla paura ma allo stesso tempo non posso resistere al fascino del brivido e quindi mi sintonizzo. Dopo i primi due film sono abbastanza tranquillo e non particolarmente agitato ma al terzo, “Il ritorno dei morti viventi”, mi sento piuttosto inquieto. E’ tutto buio in casa e troppo silenzioso ma non riesco a spegnere il televisore o a cambiare canale su una più confortante gara di ballo tra personaggi famosi. Decido quindi di fare ciò che in assoluto mi rassicura di più: preparare dolci americani. Con un occhio al televisore e uno al forno, mi preparo questi brownies alla zucca: mi fate compagnia? Ok, allora cominciamo.

INGREDIENTI PER IL BROWNIES

115 gr. di burro

200 gr. di zucchero semolato

145 gr. di farina 00

170 gr. di cioccolato fondente almeno al 53%

3 uova a temperatura ambiente

un pizzico di sale

1/4 di cucchiaino di cannella

mezzo cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

70 gr. di gocce di cioccolato

Pumpkin Brownies

Pumpkin Brownies

INGREDIENTI PER LO STRATO ALLA ZUCCA 

115 gr. di formaggio spalmabile tipo Philadelphia

30 gr. di burro a temperatura ambiente

50 gr. di zucchero semolato

25 gr. di farina 00

1 uovo

100 gr. di puré di zucca

1/4 di cucchiaino di chiodi di garofano in polvere

1/4 di cucchiaino di cannella

1/4 di cucchiaino di noce moscata

PREPARAZIONE DEL PURE’ DI ZUCCA

– Accendete il forno a 200° e foderate di carta forno una teglia nella quale metterete 350 gr. di zucca privata della corteccia e divisa a pezzi. Unite un paio di cucchiai d’acqua e infornate per circa 20 minuti avendo cura di tanto in tanto di girare i pezzi di zucca per evitare che brucino. Togliete dal forno e fate freddare e scolare molto, molto bene. Quando la zucca sarà fredda, strizzatela per tre o quattro volte con carta da cucina così che sia il più asciutta possibile. Tritatela finemente o se volete passatela al mixer per ottenere un purè.

Pumpkin Brownies

Pumpkin Brownies

PREPARAZIONE DEL BROWNIES

– Abbassate la temperatura del forno a 180° e foderate di carta forno una teglia quadrata da 20 X 20. Mettete sul fuoco una pentola con dell’acqua e portatela a bollore. Poggiate sopra l’acqua (deve appena sfiorarla) una ciotola in cui avrete messo il burro e il cioccolato che farete fondere insieme mescolando di tanto in tanto;

– togliete dal fuoco e aggiungete lo zucchero continuando a mescolare. Appena il composto sarà intiepidito, aggiungete un uovo per volta. Quando avrete aggiunto e mescolato il terzo uovo, unite la vaniglia e mescolate ancora. Unite al composto la farina setacciata con il pizzico di sale e la cannella e amalgamate il tutto quel tanto che basta per unire la farina.  Unite ora le gocce di cioccolate e versate 2/3 del composto nella teglia e livellatene la superficie.  Mettete da parte mentre preparate lo strato alla zucca.

Pumpkin Brownies

Pumpkin Brownies

PREPARAZIONE DELLO STRATO ALLA ZUCCA

– Versate nel cestello del mixer il burro, il formaggio e lo zucchero e montate per un paio di minuti. Unite l’uovo e continuate a montare ancora per circa un minuto. Unite ora la farina e le spezie e mescolate con l’uso di una spatola. Aggiungete il puré di zucca e mescolate ancora;

– Versate cucchiaiate del composto di zucca su quello al cioccolato nella teglia e alternate con l’impasto del brownies tenuto da parte. Quando avrete completato quest’operazione, marmorizzate la superficie del brownies con la punta di un coltello (fate attenzione a non incidere la base foderata in carta forno);

– infornate per 30 minuti circa avendo cura di verificare la cottura con un stecchino che dovrà risultare umido garantendovi la consistenza perfetta di questo dolce. Sfornate e lasciate a temperatura ambiente per circa 15 minuti, dopodiché sformate e fate freddare completamente su una gratella da forno. Quando il brownies sarà a temperatura ambiente, mettete il dolce in frigo per un’ora trascorsa la quale potrete tagliare a cubotti.

– Neanche a dirlo sia i fantasmi di zucchero sia le zucche sono fatte a mano dal sottoscritto.

Pumpkin Brownies

Pumpkin Brownies

Il film é arrivato ad un momento topico che mi fa molta paura, devo stringere qualcosa di rassicurante: toh, é rimasto un pezzetto di brownie e direi che fa proprio al caso mio. Don’t be afraid of the dark and keep in touch.

Il dolce extraterreste ma un pò ribelle: Red Velvet Cheesecake Swirl Brownies

Red Velvet Chessecake Swirl Brownies

ico-mfanominee2013

Voglio dedicare un dolce ad Eugenio Finardi, il famoso cantautore. Finardi é di origini americane quindi per me un invito a nozze. Ho anche avuto una soffiata secondo la quale va matto per i brownies. Meno male perché se fosse stato un patito delle crostatine sarei stato spacciato (vabbé, non esageriamo).Ho quindi messo insieme i brownies, la red velvet, e una cheesecake. Ho pensato a questo dolce perché molto ma molto americano, perché é rosso come un extraterrestre e perché ribelle al punto tale da avere dentro di sé anche una cheesecake. Mettiamoci al lavoro così mi dite anche voi cosa ne pensate.

INGREDIENTI

2 uova;

95 gr. di farina 00;

35 gr. di cacao amaro in polvere;

200 gr. di zucchero semolato

2 cucchiaini di estratto naturale di vaniglia

1 cucchiaio di colorante alimentare rosso

1 cucchiaino di aceto di mele

115 gr. di burro;

un pizzico di sale.

Per la cheesecream

225 gr. di formaggio splmabile tipo Philadelphia® a temperatura ambiente ;

1 uovo;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

50 gr. di zucchero semolato

Red velvet Cheesecake Swirl Brownies

PROCEDIMENTO

– accendete il forno a 180° e foderate una teglia quadrata da 20 cm.con carta da forno;

– mettete 115 gr. di burro diviso in una ciotola appoggiata sua una pentola con acqua leggermente bollente (la ciotola non deve toccare l’acqua, mi raccomando). Sciogliete il tutto avendo cura di mescolare di tanto in tanto sempre e solo usando una frusta a mano: vietati i mixer elettrici e gli elettrodomestici in questa fase!

– appena completamente sciolto, togliete la ciotola dal contatto con l’acqua e versatevi dentro 200 gr. di zucchero semolato, la vaniglia, il cacao setacciato insieme alla farina, il sale, il colorante alimentare e l’aceto (RIGOROSAMENTE IN QUEST’ORDINE);

– sbattete a parte le due uova intere e versatele nel composto con il cacao e farina setacciata: mescolate ora quel tanto che basta per amalgamare il tutto. Prima di versare l’impasto, toglietene 4-5 cucchiai e metteteli da parte mentre il rimanente rovesciatelo pure nella teglia. Preparate ora la cheesecream;

– mettete il formaggio, 50 gr. di zucchero semolato, la vaniglia e l’uovo in una ciotola e mescolate con un mixer elettrico a velocità media per circa un minuto così da ottenere una crema omogenea;

Red velvet Cheesecake swirl brownies

– distribuite uniformemente la cheesecream sullo strato di brownies nella teglia e livellatene la superficie. Sopra la cheesecream distribuite i 4-5 cucchiai di impasto per brownies che avete tenuto da parte;

– con l’aiuto di uno stecchino o la punta di un coltello avento cura di non toccare la base della teglia, create delle eleganti marmorizzazioni bianco/rosse spostandovi in diagonale e in centro;

– infornate per 25-28 minuti. Come sapete, per i brownies la prova stecchino é differente ma molto importante: lo stecchino infatti dovrà uscire umido e con delle briciole attaccate poiché questa é la caratteristica di questo dolce.

– fate freddare a temperatura ambiente, dopodiché tagliate a quadrotti che conserverete fino a 4-5 giorni.

Red Velvet Cheesecake Swirl Brownies

Chissà se Finardi apprezzerebbe questo dolcino. Magari questo post avrà un seguito… alla prossima e keep in touch.

Oh, autunno quanto mi sei mancato. Brownie ai fichi e uva

In un altro post, ricordo di avervi preannunciato che ho una stagione preferita e che non é l’estate. E’ venuto il momento, letteralmente, di svelare il mistero: la stagione che più amo é l’autunno. Non fa troppo freddo ma quel freschino che fa proprio piacere, tutto sembra ricominciare dopo la pausa estiva (io non vedevo l’ora di tornare a scuola, figuratevi) e i colori in giro sono straordinariamente romantici. Ho quindi deciso di provare questo brownie cioccolatoso ma con due  frutti tipicamente autunnali, vale a dire i fichi e l’uva. E’ facile e buonissimo grazie anche ad una dritta per i brownie che mi ha svelato la mia insegnante di cucina americana, Laurel. Io ve la rivelerò nella regola d’oro dei brownie. Pronte/i con ingredienti e voglia di dolce? Partiamo.

INGREDIENTI

80 gr. di cioccolato fondente (almeno al 70%)

120 gr. di burro

180 gr .di zucchero bianco

3 uova a temperatura ambiente

90 gr. di farina 00

1 pizzico di sale

1 cucchiaino (5 ml.) di estratto di vaniglia

270 gr. di fichi freschi

100 gr. di uva nera

PROCEDIMENTO

– Accendete il forno a 180° e foderate una teglia antiaderente 20 X 20 cm con un foglio di alluminio che esca leggermente oltre i bordi (Regola d’oro). Usate l’alluminio e non la carta forno in questo caso, perché conduce perfettamente il calore e il brownie dovrà essere ben cotto in superficie e alla base, restando morbido all’interno;

– mettete il cioccolato a pezzi e il burro in una ciotola dentro un pentolino con acqua bollente (la ciotola però non deve toccare l’acqua) e fate fondere il tutto. Dopodiché togliete dal fuoco e fate freddare fino a temperatura ambiente;

– montate lo zucchero e le uova, aggiungendone una per volta e fin tanto che il tutto non diventa gonfio e spumoso. Unite la vaniglia e continuate a montare;

– aggiungete l’impasto di zucchero e uova al cioccolato ormai freddo e mescolate bene con una frusta a mano;

– unite la farina setacciata in due volte senza montare l’impasto. Versate il composto nella teglia;

– pulite i fichi ma non spelateli. Privateli del picciolo e tagliateli in 4 spicchi. Tagliate gli acini d’uva a metà e togliete i semi;

– adagiate i fichi e l’uva sulla superficie del brownie e infornate per 35 minuti circa. Vale una speciale prova stecchino. Infatti, per capire quando  il dolce è pronto dovrete inserire un stecchino al centro (evitando una parte con la frutta) e quando uscirà con delle briciole sfornatelo. Il brownie ha proprio la caratteristica di essere morbido, umido e cremoso all’interno.

Non so se ho fatto questo dolce perché l’autunno è il più bel periodo dell’anno, o perché volevo una ragione in più per pensarlo;  in ogni caso provatelo e voglio proprio vedere con quali occhi guarderete questa stagione. Alla prossima e keep in touch.