Cheesecake cioccorossa

E’ arrivato quel periodo dell’anno durante il quale accendere il forno é impensabile ma allo stesso tempo rimane invariata la voglia di dolci. La ricetta che ho preparato infatti non prevede l’uso del forno, di nessun tipo di cottura, di gelatine per addensare e come vedrete tra gli ingredienti non c’è lo zucchero ma la dolcezza é comunque garantita. Così garantita che i lamponi e i mirtilli servono proprio per controbilanciare il sapore zuccherino. Curiose/i? Fate bene perchè in 5 minuti la preparete e con un pò di pazienza sarete voi a giudicare.

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 20 CM

150 gr. di biscotti tipo Digestive;

75 gr. di burro fuso;

250 gr. di mascarpone;

300 ml. di panna da montare fredda;

200 gr. di cioccolato bianco;

un cucchiaino di estratto di vaniglia;

250 gr. di lamponi;

100 gr. di mirtilli.

PREPARAZIONE

  • Innanzitutto dimenticate il forno: fa troppo caldo. Sbriciolate con un mixer i biscotti e aggiungetevi il burro fuso, ma non caldo.  Mettete sulla base della teglia un foglio di carta forno del diametro di 20 cm e coprite la base della tortiera con il composto di biscotti e burro. Mettete la teglia in freezer per il tempo della preparazione della crema;
  • sciogliete a bagnomaria il cioccolato bianco e mettete da parte a intiepidire. Montate con le fruste elettriche mascarpone e panna fino ad ottenere un composto spumoso. Unite al composto il cioccolato ormai intiepidito e la vaniglia amalgamando con una spatola (NB non usate per questa fase le fruste e mescolate il minimo indispensabile per un composto omogeneo);

  • versate la crema nella teglia livellando la superficie. Mettete ora la tortiera in frigo per almeno 6 ore o ancor meglio tutta la notte. Preparate la coulis di lamponi frullandone 100 gr con il mixer e avendo cura di setacciare il composto per separare i semi da buttare alla salsa da utilizzare;
  • trascorse almeno 6 ore, aprite delicatamente la cerniera della tortiera. Capovolgete gentilmente la torta su un piatto coperto di carta forno così da togliere il disco di 20 cm di carta forno alla base della teglia. Ricapovolgete ora la torta sul piatto da portata così da servirla più agevolmente;
  • mettete al centro della cheesecake la coulis di lamponi e decorate tutto intorno con il resto della frutta. Gustate con aria quasi estiva, ricordandovi di conservarla in frigo per non oltre tre giorni.

Rapida, fresca, elegante e buonissima: cosa chiedere di più? Alla prossima e keep in touch.

 

 

 

 

Cheesecake dell’imbrunire con nocciole e more

more-cheesecake

Autunno porta con la voglia di copertina e confort food. Porta anche il buio e il freddo e a maggior ragione abbiamo bisogno di un dolcino confortante da mangiare all’imbrunire e che un po’ abbia con se lo spirito e i colori dell’autunno.  Ho quindi pensato a una cheesecake alle nocciole ma con il tocco e il colore delle more. Il risultato? Scopriamolo insieme.

ok

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 24 CM

100 gr. di burro sciolto;

220 gr. di biscotti alla nocciola;

600 gr. di formaggio tipo Philadelphia® a temperatura ambiente;

3 uova a temperatura ambiente;

125 gr. di zucchero;

1 cucchiaio di farina di nocciola;

125 ml. di yogurt alla nocciola;

200 gr. di more;

un cucchiaio di succo di limone;

2 cucchiai di zucchero semolato;

1 cucchiaino di maizena o amido di mais;

un cucchiaio di granella di nocciole.

ok

PREPARAZIONE 

– accendete il forno a 160° e intanto frullate nel robot da cucina i biscotti e riduceteli in polvere. Aggiungetevi il burro sciolto a microonde o a bagno maria amalgamando uniformemente il tutto che distribuirete uniformemente  sul fondo  e sulle pareti della tortiera foderata precedentemente con carta forno. Mettete ora la teglia nel freezer per 30 minuti mentre preparerete il ripieno;

– Mescolate con una frusta preferibilmente a mano il formaggio, lo zucchero e la farina di nocciole così da ottenere un composto omogeneo. (NB non montate troppo il composto se non volete che cresca eccessivamente in cottura creando delle antiestetiche crepe e rigonfiamenti sulla superficie). Aggiungete un uovo per volta e continuate ad amalgamare con la frusta (quel tanto che basta per incorporare ogni singolo uovo) e infine unite lo yogurt. Mettete ora un pentolino sul fuoco con due bicchieri d’acqua a sobbollire;

– foderate l’esterno della tortiera con della carta alluminio e adagiatela in una tortiera più grande dentro cui verserete l’acqua bollente così da far cuocere la vostra cheesecake a bagno maria. Infornate per 55-60 minuti avendo cura di controllare la cottura scuotendo leggermente la tortiera con la cheesecake. Il dolce dovrà risultare sodo alle estremità e leggermente tremolante solo al centro: se così fosse, potete sfornarlo e lasciarlo a temperatura ambiente dopo averlo tolto dal bagnomaria;

ok

– non appena il dolce sarà freddato mettetelo in frigo per almeno 6 ore o preferibilmente tutta la notte. Nel frattempo preparate la composta di more mettendo in un pentolino le more e lo zucchero facendo sobbollire per un minuto. Trascorso un minuto, amalgamate a parte il limone con la maizena e unite alle more proseguendo a far cuocere per altri due minuti mescolando e schiacciando grossolanamente la frutta. Togliete dal fuoco, fate freddare in una ciotola a temperatura ambiente per poi mettere il tutto in frigo per un’ora;

– rimuovete il dolce dalla teglia, adagiatelo sul piatto da portata e decorate con la composta ormai fredda e la granella di nocciole tenuta da parte. Gustate con aria crepuscolare.

ok

Ecco, vedete a me basta una fetta di questa cheesecake per sperare che l’autunno non passi mai. Vabbè, senza esagerare adesso. Alla prossima e keep in touch.

Operazione PBC: cheesecake al burro d’arachidi e cioccolato

Peanut Butter Cheesecake

L’argomento burro d’arachidi in Italia é certamente controverso. Se infatti il peanut butter é alla base delle merende americane da decenni, in Italia non é particolarmente diffuso. Lo si trova piuttosto facilmente sugli scaffali dei supermarket italiani solo e triste accanto ad altre creme spalmabili ben più utilizzate dalle mamme e dai papà italiani.  A me non dispiace, che non vuol esattamente dire che ne vado matto, ma é una di quelle cose che di tanto in tanto mi piace usare nei miei dolci perchè altrimenti che blog di dolci USA sarebbe? Il suo sapore sapido nella cheesecake ci sta bene e se poi aggiungete il cioccolato, ecco insomma… mettiamoci all’opera che ho già fame.

OK

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 24 CM

Per la base:

80 gr. di burro sciolto;

200 gr. di biscotti al cioccolato;

Per il ripieno:

400 gr. di formaggio tipo Philadelphia® a temperatura ambiente;

4 tuorli d’uovo;

150 gr. di zucchero;

150 gr. di burro d’arachidi;

250 ml. di panna freddissima;

6 fogli di gelatina;

Per la decorazione

40 gr. di cioccolato fondente.

SI2

PREPARAZIONE

  • Foderate con la carta forno il fondo e le pareti della toritera, mettete a sciogliere il burro e a parte sbriciolate finemente i biscotti con il mixer. Attendete che il burro intiepidisca leggermete  e dopodichè unitevi i biscotti amalgamando il tutto uniformemente;
  • stendete ora il composto uniformemente sulla base della tortiera che metterete in freezer per 15 minuti. Nel frattempo mettete i fogli di gelatina a mollo in acqua e montate con le fruste elettriche il formaggio, i tuorli e lo zucchero. Scaldatate a parte nel forno a microonde il burro d’arachidi e scioglietevi dentro la gelatina strizzata dell’acqua in eccesso;

Si5

  • unite ora tre cucchiai del composto di formaggio al burro d’arachidi, così da raffreddare il composto e, solo a questo punto, unirlo al resto dell’impasto di Philadelphia e zucchero. Mescolate in modo da amalgamare uniformemente il tutto, dopodichè montate la panna freddissima che unirete con movimenti dal basso verso l’altro all’impasto;
  • versate ora il tutto nella tortiera e mettete a freddare in frigo per un minimo di 5 ore, ancor meglio tutta la notte. Trascorso il tempo necessario, togliete la torta dalla tortiera e adagiatela sul piatto da portata. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e, dopo che sarà leggermente intiepidito,  usatelo per decorare la superficie della torta con l’aiuto di un sac à poche. Gustate con aria americana.

Si7

La ricetta é facile, fresca e americanissima: non potrete non amarla e poi di tanto in tanto potrete riconciliarvi con il peanut butter. Alla prossima e keep in touch.

 

La Cheesecake del Natale estivo: cheesecake Foresta Nera

black forest cheesecake

La torta foresta nera é un classico tedesco delle tavole natalizie ma ammetto che questa storia della stagionalità dei dolci proprio non mi va giù. Voglio dire, perchè il Panettone non c’è tutto l’anno nei negozi? Esattamente applicando lo stesso principio, ho quindi pensato che questa delizia a base di cioccolato, panna e ciliegie sciroppate io la vorrei gustare anche con l’approssimarsi dell’estate. Come? Grazie all’abbinamento con una cheesecake. Pronte/i? Mettiamoci all’opera.

ok

INGREDIENTI PER 12 mini cheesecake

Per la base

120 gr. di biscotti frollini al cioccolato;

65 gr. di burro sciolto

15 gr. di zucchero semolato

 

Per la crema

450 gr. di formaggio fresco tipo Philadelphia® (rigorosamente a temperatura ambiente);

120 gr. di zucchero semolato;

2 uova;

125 gr. yogurt magro;

un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

100 gr. di cioccolato fondente grattugiato;

una confezione di ciliegie sciroppate;

1/4 di cucchiaino di sale;

15 gr. di farina 00.

ok

Per la decorazione

125 ml. di panna da montare freddissima;

3 cucchiai di zucchero a velo:

un paio di cucchiai di scaglie di cioccolato fondente;

ciliegie sciroppate.

PREPARAZIONE

  •  Tritate finemente con il mixer i biscotti e amalgamateli con il burro fuso (NB non caldo!) e lo zucchero. Inserite nella teglia per muffin 12 pirottini di carta e distribuite circa un cucchiaio di impasto sul fondo di ciascuno di essi. Premete con il dorso di un cucchiaio così da avere una base compatta e omogenea. Mettete la teglia in freezer per 30 minuti. Preriscaldate il forno a 150°;
  •  amalgamante con un cucchiaio di legno o una spatola il formaggio, lo zucchero, la farina, il pizzico di sale e la vaniglia fino ad ottenere un composto omogeneo. Unite un uovo per volta continuando ad amalgamare e terminate con lo yogurt mescolando il tutto con una spatola. (NB: i trucchi per un’ottima cheesecake sono la temperatura ambiente degli ingredienti soprattutto del formaggio ed evitare di incorporare troppa aria quando mescolate così da impedire alle cheesecake di gonfiare in cottura procurando delle antiestetiche crepe in superficie). Aggiungete infine il cioccolato fondente a scaglie;

ok

  • mettete a scaldare un pentolino con circa tre bicchieri di acqua mentre nel frattempo avrete tolto la teglia dal freezer e riempito i pirottini quasi fino all’orlo con la crema e, infine, avrete aggiunto una ciliegia in ciascun pirottino. Adagiate la teglia sulla leccarda da forno sulla quale infine verserete l’acqua bollente (NB fate attenzione a che l’acqua non entri in contatto con la crema dei pirottini) creando così una sorta di bagno maria;

ok

  • infornate per 25 minuti avendo cura che il centro delle vostre mini cheesecake sia leggermente tremolante quando le sfornerete. Lasciate freddare a temperatura ambiente per poi mettere la teglia in frigo per almeno 4 ore. Nel frattempo preparate la decorazione, montando la panna ben ferma insieme allo zucchero a velo. Decorate ciascuna mini cheesecake con la panna su cui adagerete una ciliegia e alcune scaglie di cioccolato. Gustate senza freni ricordandovi di conservare queste delizie in frigo.

 

ok

Una sola di queste cheesecake e vi sentirete felici come quando da piccoli era giunto il momento di scartare i regali di Natale… anzi di più. Alla prossima e keep in touch.

 

 

 

Miss Berry Cheesecake

Berry Cheesecake

Se dovessi pensare ad un frutto che meglio rappresenta questo periodo dell’anno a metà tra la primavera e l’estate, mi verrebbero in mente subito i frutti rossi: fanno tanto gita in camporella, no? Se poi mi chiedete come celebrarli a dovere, vi rispondo in una cheesecake ma non limitandomi ad usarli come decorazione bensì anche nell’impasto: un’esplosione di gusto. Non ci credete? Allacciate il grembiule perchè si parte.

ok

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 20 CM

100 gr. di burro sciolto;

220 gr. di biscotti Digestive;

600 gr. di formaggio tipo Philadelphia® a temperatura ambiente;

3 uova a temperatura ambiente;

125 gr. di zucchero;

25 gr. di maizena o farina 00;

1 cucchiaino (5 ml.) di estratto di vaniglia;

100 gr. di frutti di bosco (io ho usato lamponi e mirtilli) oltre ad altri 70 gr. circa per la decorazione;

un paio di cucchiai di marmellata di lamponi o ai frutti di bosco;

un cucchiaio di succo di limone;

5 o 6 fragole per la decorazione.

ok

 

PREPARAZIONE 

– accendete il forno a 160° e intanto frullate nel robot da cucina i biscotti e riduceteli in polvere . Aggiungetevi il burro sciolto a microonde o a bagno maria amalgamando uniformemente il tutto che distribuirete uniformemente  sul fondo  e sulle pareti della tortiera foderata precedentemente con carta forno . Mettete ora la teglia nel freezer per 30 minuti mentre preparerete il ripieno;

– Mescolate con una frusta preferibilmente a mano il formaggio, lo zucchero e la maizena o farina così da ottenere un composto omogeneo. (NB non montate troppo il composto se non volete che cresca eccessivamente in cottura creando delle antiestetiche crepe e rigonfiamenti sulla superficie). Aggiungete un uovo per volta e continuate ad amalgamare con la frusta (quel tanto che basta per incorporare ogni singolo uovo) e infine unite la vaniglia. Mettete ora un pentolino sul fuoco con due bicchieri d’acqua a sobbollire;

– ricoprite grossolanamente 100 gr. di frutti di bosco con della farina, versate 2/3 dell’impasto nella teglia che avrete tolto dal freezer dopodichè versatevi sopra i frutti di bosco che ricoprirete con il restante impasto. Foderate l’esterno della tortiera con della carta alluminio e adagiatela in una tortiera più grande dentro cui verserete l’acqua bollente così da far cuocere la vostra cheesecake a bagno maria;

ok

–  infornate per 50-60 minuti fin tanto che i bordi esterni della torta saranno ben fermi e il centro ancora leggermente “tremolante”, spegnete il forno e lasciatevi la torta dentro con lo sportello socchiuso. Dopo circa un’ora, togliete la teglia dal forno e lasciatela freddare a temperatura ambiente per poi mettetela in frigo per almeno 6 ore o ancor meglio per tutta la notte;

– potete quindi togliere la cheesecake dalla teglia (NB Io dopo aver tolto l’anello, capovolgo la teglia su un piatto  così da togliere la base e la carta forno e infine ricapovolgo il dolce sul piatto da portata. Se temete quest’operazione, potete tranquillamente lasciare la cheesecake nella base della tortiera), mescolare a parte la marmellata e il succo di limone che spalmerete nel centro della torta e su cui infine adagerete i restanti frutti rossi. Gustate con gioia primaverile.

ok

Che dite un gusto più primaverile o estivo? Ne mangio un’altra fetta per scoprirlo. Alla prossima e keep in touch.

Cheesecake al caramello salato: non una ma dodici volte, si.

MiniSaltedCaramelCheesecake

La filosofia americana del bigger is better non sempre é condivisibile in materia di dolci, per quanto mi riguarda. A volte lo stesso dolce presentato in tante piccole monoporzioni, concilia gusto e coscienza.  Talvolta, ci si sente meno in colpa a mangiare uno o due dolcetti invece che una fetta vera e propria della stessa delizia. Per rendere l’idea di come questa filosofia faccia parte del mio approccio alla pasticceria, ho deciso di raccontarlo attraverso un dolce diviso in 12 piccole porzioni guilt-free: cheesecake al caramello salato. Volete anche voi abbattere i sensi di colpa e gustare non una,
ma due (forse anche tre) piccole cheesecake? Mettiamoci all’opera.

ok

INGREDIENTI PER 12 mini cheesecake

Per la base

120 gr. di biscotti tipo Digestive®

65 gr. di burro sciolto

15 gr. di zucchero semolato

INGREDIENTI PER LA CREMA

450 gr. di formaggio fresco tipo Philadelphia® (rigorosamente a temperatura ambiente);

120 gr. di zucchero semolato;

2 uova;

125 gr. yogurt magro;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

1/4 di cucchiaino di sale;

15 gr. di farina 00;

ok

INGREDIENTI PER IL CARAMELLO SALATO

100 gr. di zucchero semolato;

45 gr. di burro a dadini;

100 ml. di panna liquida (quella da montare mi raccomando, non quella da cucina);

2 gr. di sale (l’ideale é il sale Maldon o il Fleur de sel. Se non l’aveste, utilizzate tranquillamente quello fino)

PREPARAZIONE

  •  Tritate finemente con il mixer i biscotti e amalgamateli con il burro fuso (NB non caldo!) e lo zucchero. Inserite nella teglia per muffin 12 pirottini di carta e distribuite circa un cucchiaio di impasto sul fondo di ciascuno di essi. Premete con il dorso di un cucchiaio così da avere una base compatta e omogenea. Mettete la teglia in freezer per 30 minuti. Preriscaldate il forno a 150°;
  •  amalgamante con un cucchiaio di legno o una spatola il formaggio, lo zucchero, la farina, il pizzico di sale e la vaniglia fino ad ottenere un composto omogeneo. Unite un uovo per volta continuando ad amalgamare e terminate con lo yogurt mescolando il tutto con una spatola. (NB: i trucchi per un’ottima cheesecake sono la temperatura ambiente degli ingredienti soprattutto del formaggioed evitare di incorporare troppa aria quando mescolate così da impedire alle cheesecake di gonfiare in cottura procurando delle antiestetiche crepe in superficie);
  • mettete a scaldare un pentolino con circa due bicchieri di acqua mentre nel frattempo avrete tolto la teglia dal freezer e riempito i pirottini quasi fino all’orlo con la crema. Adagiate la teglia sulla leccarda da forno sulla quale infine verserete l’acqua bollente (NB fate attenzione a che l’acqua non entri in contatto con la crema dei pirottini) creando così una sorta di bagno maria;

ok

  • infornate per 25 minuti avendo cura che il centro delle vostre mini cheesecake sia leggermente tremolante quando le sfornerete. Lasciate freddare a temperatura ambiente per poi mettere la teglia in frigo per almeno 4 ore. Nel frattempo preparate il vostro caramello salato;
  • mettete pertanto in un pentolino antiaderente basso e largo lo zucchero che farete sciogliere a fuoco basso (NB non mescolate lo zucchero finchè non sarà completamento sciolto ma roteate solo di tanto in tanto il pentolino). Quando lo zucchero sarà completamente sciolto, aggiungete il burro e mescolate velocemente. Non appena il burro sarà sciolto, togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete la panna (NB mescolate velocemente ma attente/i agli schizzi) e mescolate ad ottenere una salsa densa. Unite infine il sale e mescolate ancora, versate dunque in un barattolo così che freddi e addensi ulteriormente (il caramello salato si conserverà in frigo fino a due settimane). Se il caramello quando aggiungerete la panna tenderà a cristallizzare, rimettetelo sul fuoco per pochi secondi mescolandolo e otterrete la salsa della giusta consistenza o eventualmente aggiungete semplicemente uno o due cucchiai di panna in più e mescolate ancora;
  • togliete ora le minicheesecake dai pirottini e versatevi sopra un cucchiaio scarso di caramello salato: servite senza senso di colpa alcuno. NB (Nel caso non aveste la teglia da muffin, potete usarne una della dimensione di 20 cm. di diametro con le medesime dosi indicate nella ricetta).

ok

Così piccole ed eleganti non possono che essere innocenti: provo a mangiarne un’altra per capire se sono davvero non mi suscitano alcun senso di colpa. Alla prossima e keep in touch.

La mocha cheesecake a cui non puoi dir di no

Mocha

Seduto in quel caffè. Io non pensavo a te...” diciamo in realtà che quando io mi siedo non vedo l’ora che mi portino un caffé: a casa, in ufficio  e naturalmente nei bar. Cerco di limitarmi ma fatico a dire di no ad un buon caffé e se poi é il protagonista di una cheesecake insieme al cioccolato fondente, non mi controllo più. Caffé e cioccolato in una parola sola si diche mocha ed è la cifra di questa cheesecake che andiamo a preparare insieme.

ok

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 23 CM

PER LA BASE

100 gr. di burro sciolto;

200 gr. di biscotti tipo Digestive al cioccolato.

PER IL RIPIENO

600 gr. di formaggio tipo Philadelphia® a temperatura ambiente;

275 gr. di zucchero semolato;

4 uova a temperatura ambiente;

10 gr. di maizena o farina 00;

125 gr. di  yogurt magro;

1 cucchiaino (5 ml.) di estratto naturale di vaniglia;

3 cucchiai di caffé solubile:

4 cucchiai di acqua bollente;

200 gr. di cioccolato fondente;

1 cucchiaino di cacao in polvere (facoltativo);

chicchi di caffé al cioccolato (facoltativo).

 

ok

 

PREPARAZIONE

– Per prima cosa preparate la base sbriciolando i biscotti e amalgamandoli con il burro sciolto ma non caldo. Utilizzate il composto per foderare la tortiera (il solo fondo) che metterete in freezer ad addensare per almeno 40 minuti mentre preparerete il ripieno.

– sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e tenete da parte così che torni a temperatura ambiente. Preriscaldate il forno a 150° mentre in una ciotola lavorate con un cucchiaio di legno il formaggio insieme allo zucchero e alla maizena così da ottenere un composto omogeneo. N.B. lasciate stare mixer e frullini elettrici perchè meno aria incorporate meglio é: si lavora a mano questa volta;

– unite una per volta le uova avendo cura di aggiungere la successiva solo dopo aver incorporato la precedente. Quando avrete amalgamato tutte le uova, unite lo yogurt e  la vaniglia e mescolate ancora. Sciogliete a parte il caffé nell’acqua e aggiungetelo a metà del composto mentre nella restante metà verserete il cioccolato amalgamandolo per bene;

ok

– togliete la teglia del freezer e versatevi il composto con il cioccolato e dopodichè quello al caffè marmorizzandoli delicatamente con la punta del coltello. Foderate l’esterno della tegli con carta stagnola e adagiatela in una teglia più grande dentro cui verserete circa tre bicchieri di acqua calda così da far cuocere la cheesecake a bagno maria;

– cuocete la cheesecake per un’ora e un quarto o comunque finchè il solo centro del dolce sarà leggermente tremolante (continuerà a cuocere con il calore residuo). Sfornate e fate freddare a temperatura ambiente e dopodichè fate riposare in frigo per una notte. Servite gaudenti dopo aver cosparso eventualmente di cacao amaro e chicci di caffè ricoperti di cioccolato.

ok

In questo dolce caffè e cioccolato si sentono entrambi anche se sono sapori decisi, non litigano tra di loro ma si abbracciano in nome del mocha: vabbè sto quasi delirando ma voi perdonatemi perchè è tutta colpa di questa cheesecake. Alla prossima e keep in touch.

ok

Frutta piccina picciò per un dolce piccino picciò: mini cheesecake ai frutti di bosco

Mini Berry Cheescake

Non so come la pensiate voi, ma io fatico a capire quando la frutta sia davvero di stagione. A grandi linee so che le ciliegie le trovo a maggio e i fichi a settembre ma quelli che proprio mi disorientano sono i frutti di bosco: sono estivi? Invernali? Sempreverdi. Proprio mi confondono, poi ci si mette pure la Scozia. Si, perchè ho letto un articolo in cui si dice che la Scozia ha il clima ideale per la crescita e maturazione dei lamponi: non troppo caldo e sufficientemente umido. Ma insomma, qualcuno o qualcosa mi venga in aiuto! Un dolcino a tema potrebbe chiarirmi le idee e allora mettiamoci al lavoro.

ok

INGREDIENTI PER 12 mini cheesecake

Per la base

100 gr. di biscotti tipo Digestive®

60 gr. di burro sciolto

15 gr. di zucchero semolato

un cucchiaino di scorza di limone

INGREDIENTI PER LA CREMA

450 gr. di formaggio fresco tipo Philadelphia® (rigorosamente a temperatura ambiente)

140 gr. di zucchero semolato

2 uova

125 gr. yogurt magro ai frutti di bosco

1 cucchiaino di scorza di limone

1/4 di cucchiaino di sale

15 gr. di farina 00

INGREDIENTI PER LA GELATINA

125 gr. di lamponi

2 fogli di gelatina (colla di pesce)

mirtilli.

ok

PREPARAZIONE

– Tritate finemente con il mixer i biscotti e amalgamateli con il burro fuso, la scorza di limone e lo zucchero. Inserite nella teglia per muffin 12 pirottini di carta e distribuite circa un cucchiaio di impasto sul fondo di ciascuno di essi. Premete con il dorso di un cucchiaio così da avere una base compatta e omogenea. Mettete la teglia in freezer per 30 minuti. Preriscaldate il forno a 150°;

– amalgamante con un cucchiaio di legno o una spatola il formaggio, lo zucchero, la farina, il pizzico di sale e la scorza di limone fino ad ottenere un composto omogeneo. Unite un uovo per volta continuando ad amalgamare e terminate con lo yogurt mescolando il tutto con una spatola.

NB: i trucchi per un’ottima cheesecake sono la temperatura ambiente degli ingredienti (soprattutto del formaggio) ed evitare di incorporare troppa aria quando mescolate così da impedire alle cheesecake di gonfiare in cottura procurando delle antiestetiche crepe in superficie;

ok

– Infornate per 25 minuti, fate freddare a temperatura ambiente e, dopodiché, mettete la teglia in frigo per almeno 4 ore. Trascorso questo tempo, preparate la gelatina. Frullate i lamponi e setacciatene il succo così da eliminare i semi. Mettete la colla di pesce in ammollo  in acqua fredda per un paio di minuti e scaldate in un pentolino il succo di lamponi. Appena avrà raggiunto il bollore, strizzate la gelatina dall’acqua in eccesso e versatela nel pentolino che avrete precedentemente tolto dal fuoco. Mescolate accuratamente e fate freddare a temperatura ambiente;

–  ricoprirete ciascuna cheesecake con un cucchiaio di gelatina ormai fredda e rimettete la teglia  in frigo per almeno un’ora  così che la gelatina si addensi. Trascorso questo tempo, togliete le cheesecake dalla teglia ed estraetele dal pirottino decorandole con alcuni lamponi. Queste delizie si conservano in frigo per 4 giorni (ammesso che ci arrivino).

ok

Pesca Melba cheesecake, tutta una sorpresa

PescaMelba Cheesecake

 

Siate sincere/i, ma voi lo sapevate che la Pesca Melba è un dolce inventato a Londra? Io nonostante non faccia che preparare dolci targati UK, l’ho appreso per caso. Di per se è si tratta di gelato alla vaniglia con pesche e coulis di lamponi, direi piuttosto elementare ma a pieno titolo un classico con una storia piuttosto antica. Io però non potevo limitarmi a rifare la Pesca Melba che di per se mi pare troppo semplice per dedicare una ricetta e un post e allora taaaaac ecco l’idea: rendere una cheesecake a tema “Pesca Melba”. Ve ne innamorerete, credetemi. Mettiamo all’opera che seppur semplice ha bisogno di qualche accorgimento.

ok (2)

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 20 CM

PER LA BASE

100 gr. di burro sciolto;

220 gr. di biscotti (tipo Digestive® )

PER IL RIPIENO

500 gr. di formaggio tipo Philadelphia® a temperatura ambiente;

140 gr. di zucchero semolato;

3 uova a temperatura ambiente;

25 gr. di maizena o farina 00;

125 ml. di panna;

i semi di una bacca di vaniglia.

150 gr. di lamponi freschi;

un cucchiaio di zucchero a velo;

1 latta di pesche sciroppate.

PREPARAZIONE

  • Almeno mezz’ora prima di iniziare lasciate tutti gli ingredienti a temperatura ambiente. Preparate  prima di tutto la base sbriciolando i biscotti e amalgamandoli con il burro sciolto. Utilizzate il composto per foderare la tortiera (il fondo e un paio di centimetri dei lati) che metterete in freezer ad addensare per 30 minuti mentre preparerete il ripieno. Preriscaldate il forno a 150° C;
  • mescolate in una ciotola con un cucchiaio di legno (N.B. in nessun caso utilizzate mixer elettrici!) il formaggio, lo zucchero semolato e la maizena (o amido di mais che dir si voglia) finché sarà ben amalgamato. Unite un uovo per volta al composto,  dopodichè la panna e i semi della vaniglia;

ok

  • foderate l’esterno della teglia con carta alluminio, prendete quindi una teglia più grande di quella nel freezer e versatevi dentro dell’acqua fredda (diciamo tre bicchieri). Versate ora il composto della cheesecake nella teglia con la base di biscotti e livellate delicatamente la superficie. Immergete la teglia più piccola in quella più grande e infornate per un’ora e quindici minuti (il centro della cheesecake dovrà essere ancora leggermente tremolante);
  • sfornate e togliete la teglia dal bagno maria lasciandola a temperatura ambiente fino a completo raffreddamento, dopodichè mettete la teglia in frigo per tutta la notte;

ok (1)

  • preparate la coulis di lamponi frullando 100 gr. di lamponi con lo zucchero a velo, setacciate questo composto in modo da eliminare tutti i semi. Ricavate degli spicchi dalle pesche sciroppate che userete per la decorazione della torta;
  • prendete la teglia dal frigo e togliete l’anello laterale, versate sul centro della cheesecake la coulis di lamponi su cui adagerete gli spicci di pesca e i rimanenti lamponi freschi. Gustate con la classe e lo stile che questo dolce merita.

ok (3)

Ve ne siete innamorati? Non potete più farme a meno? Allora avete molto in comune con il pasticcere francese che creò la Pesca Melba 🙂 Alla prossima e keep in touch.

Un dolce da bere e da mangiare: No bake Cheesecake al mango e banana

No Bake Banana Mango Cheescake (1)

Quando sono negli Stati Uniti come durante il mio recente viaggio,  non disdegno affatto le grandi catene di coffee shop per i dolci che offono ma soprattutto per le loro golose e rinfrescanti bevande. Tuttavia vi é una catena di coffee shop verso cui nutro una certa diffidenza e si tratta di DunkinDonuts. Nulla da dire sui loro prodotti ma gli stores sono tristi e desolanti al punto da scoraggiarmi ad entrare. Detto questo a New York la settimana scorsa faceva un caldo da impazzire, così decisi di entrare in un DunkinDonuts a Tribeca e assaggiare il loro mango e banana smoothie: mi si é aperto un mondo perchè questo accostamento dolce-pungente mi è piaciuto così tanto da riproporlo in versione cheesecake (rigorosamente non cotta e da frigo). Volete provarla anche voi? Allora mettiamoci all’opera.

INGREDIENTI PER UNA TORTIERA APRIBILE DA 20 CM

Per la base:

60 gr. di burro sciolto;

120 gr. di biscotti al cioccolato;

60 gr. di zucchero semolato

Per il ripieno:

250 gr. di formaggio tipo Philadelphia® a temperatura ambiente;

2 uova a temperatura ambiente;

150 gr. di zucchero;

125 gr. di yogurt magro (va bene anche quello di soia);

7 fogli di gelatina;

2 banane mature (più qualche altra rondella per la decorazione);

1 mango e mezzo;

succo di mezzo limone.

ok (2)

PROCEDIMENTO

– Sciogliete a microonde il burro e amalgamatelo nel mixer dove avrete precedentemente sbriciolato i biscotti e mescolate il tutto insieme allo zucchero. A questo punto avrete ottenuto un composto piuttosto morbido con il quale ricoprirete la base della tortiera. Riponete la tortiera in freezer per almeno mezz’ora;

– pulite i manghi, uno dei quali da ridurre a dadini mentre metà dell’altro andrà frullato insieme al succo di limone. Mettete in ammollo nell’acqua fredda la gelatina mentre nel frattempo scalderete in un pentolino il composto appena frullato. Appena sobbollirà, spegnete il fuoco e versate la gelatina accuratamente strizzata dell’acqua in eccesso. Mescolate per bene e tenete da parte

ok (1)

– mettete in una ciotola il formaggio, i tuorli, lo yogurt, le banane e metà dello zucchero dopodichè mescolate per bene. A parte montate con le fruste elettriche gli albumi con la restante metà dello zucchero semolato. Unite quindi gli albumi al resto del composto nella ciotola e, se ha raggiunto la temperatura ambiente, anche il mango frullato insieme alla gelatina;

ok (3)

– versate 3/4 del composto nella teglia dopodichè lasciate cadere sull’impasto la dadolata di mango e coprite con la restante parte dell’impasto. Mettete ora la teglia in frigo per almeno 6 ore o, ancora meglio, la notte intera. Decorate quindi con altre fettine di banane e delle palline di mango. Gustate guardando il forno con aria di sufficienza.

ok (1)

Che ne dite? Secondo me funziona tutto in questa cheesecake ma proprio tutto e quindi ora sento quelli di DunkinDonuts per fargli sapere che dal prossimo anno dovranno preparare anche la mia cheesecake. Alla prossima e keep in touch.