Qua la mano Ted: Bear’s claw alle mele e cannella

Bear'sClaw

Ricordo perfettamente dove mi trovavo quando ho mangiato il mio primo bear’s claw (artiglio dell’orso), anche perchè era giusto due mesi fa. Ero a Rehoboth in Delaware e quel mattino non avevo particolari aspettative né particolari voglie, il che é strano per me. Tuttavia appena entro nella bakery accanto al mio hotel…taaaac vedo i bear’s claw di cui avevo sentito parlare e letto. Buoni e belli, vengono tradizionalmente fatti con la pasta sfoglia e con i ripieni più diversi. La mia versione ha un ripieno di mele e cannella e la pasta è più simile a quella per le brioche, decisamente più semplice in termini di preparazione. Siete pronti a ricordare insieme a me il Delaware con gusto e un pizzico di malinconia?

Uno scorcio di Rehobot Beach

Uno scorcio di Rehoboth Beach

INGREDIENTI PER 6 “artigli”

PER LA PASTA

65 ml. di latte intero;

35 gr. di burro morbido;

65 gr. di zucchero semolato;

1 uovo;

7 gr. di lievito di birra disidratato;

un pizzico di sale;

380 gr. di farina;

scaglie di mandorle.

PER IL RIPIENO

3 Mele pelate e tagliate a dadini;

100 gr. di zucchero di canna;

mezzo cucchiaino di cannella in polvere;

80 gr. di burro a dadini;

un cucchiaio di amido di mais (maizena) sciolto in 50 ml di acqua.

ok

ok

PREPARAZIONE

  • Iniziate la sera prima con la preparazione dell’impasto per le basi mettendo nell’impastatrice la farina, il lievito e lo zucchero a cui aggiungerete il latte a temperatura ambiente iniziando a mescolare. Solo quando tutto il latte sarà assorbito unite il sale e l’uovo e infine il burro morbido un pezzetto per volta. (NB Con l’impastatrice dovrete lavorare il composto 5 minuti, mentre a mano esattamente il doppio);
  • fate lievitare il composto 40 minuti a temperatura ambiente e poi, ben coperto, una notte intera in frigorifero. La mattina dopo riportatelo a temperatura ambiente per un’altra mezz’ora mentre preparerete il ripieno;
  • mettete tutti gli ingredienti per il ripieno (ad eccezione della maizena sciolta nell’acqua) in una pentola e fate cuocere a fuoco medio per 5 o 6 minuti e dopodichè unite il composto fatto con maizena ed acqua (NB a questo punto mescolate velocemente perchè il tutto tenderà ad addensare rapidamente. Togliete dal fuoco e fate freddare in una ciotola;
  • stendete la pasta formando un rettangolo di 25 X 46 cm che dividerete in due parti uguali tagliandolo per la lunghezza. Dividete ciascuna metà in tre parti uguali che farcirete con un paio di cucchiai di ripieno ormai freddo, richiudete saldando per bene e, con una forbice, praticate quattro tagli lungo la base ben saldata. Preriscaldate il forno a 170° e lasciate ora lievitare le sei “zampe” a temperatura ambiente per 45 minuti;

ok

  • infornate per 20-25 minuti fino a che non saranno dorate, sfornate e quando saranno fredde attaccate su ciscuna delle dita una scaglia di mandorla a formare una sorta di “unghia”. Spolverizzateli con zucchero a velo o con della semplice glassa fatta con 40 gr. di zucchero a velo e un cucchiaio di acqua. Gustate rugliando come solo un orso felice farebbe (NB queste delizie come tutti i dolci lievitati sono ottimi appena fatti, potete ugualmente gustarli anche nei giorni successivi ma avendo cura di riscaldarli leggermente prima di addentarli).

ok

Ho faticato un po’ a scoprire quale sia il verso che fanno gli orsi ma sono certo di sentire il vostro mentre addentate queste dolcezze. Alla prossima e keep in touch.

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: