La peach pie che parla in dialetto piemontese

PEACH PIE

Uno dei dolci che più rappresenta gli Stati Uniti é certamente l’apple pie nelle sue diverse versioni. La pie in effetti é una delizia molto versatile e, con qualche accorgimento, puttosto semplice da preparare. Anche in Inghilterra la pie é molto diffusa, tenendo conto che è lì che é nata l’idea di una “torta ripiena” sia nella versione dolce sia salata. Tuttavia dal mio punto di vista la pie experience fatta nei due Paesi ha avuto differenti impressioni.  Negli Stati Uniti le fette di pie hanno un ripieno compatto e sodo come quelle dei cartoni animati per intendersi mentre spesso per gli inglesi il ripieno é ricco di succhi che rendono la pie un dolce al cucchiaio, quasi una zuppa. Io amo solo ed esclusivamente al versione americana che in questa ricetta ho preparato con un tocco piemontese. Pronte/i a scoprire come? All’opera allora.

INGREDIENTI PER LA PASTA (Tortiera da 25 cm. con bordi scanalati)

450 gr. di farina 00;

220 gr. di burro freddissimo;

un pizzico di sale;

2 uova;

160 gr. di zucchero semolato;

INGREDIENTI PER IL RIPIENO

1 Kg. di pesche (da cui dovrete ottenere circa 800 gr. di polpa);

65 gr. di zucchero semolato;

1 limone;

55 gr. di  maizena;

100 gr. di amaretti sbriciolati.

fetta

PREPARAZIONE

– mettete nel mixer elettrico con le lame la farina, il sale e lo zucchero a cui aggiugerete il burro freddissimo a dadini e frullate il tutto fino a ottenere un composto sabbioso. Unite a questo punto le due uova e azionate il mixer fino a che inizia a compattare in briciole sempre più grosse. A questo punto fatene una palla che avvolgerete nella pellicola alimentare così da riporre in frigo l’impasto per almeno 2 ore;

– nel frattempo spelate le pesche e togliete il nocciolo, tagliatele in 4 e mettetele in una padella insiema allo zucchero che farete cuocere per 10 minuti circa. NB per pulire le pesche rapidamente, immergetele in acqua bollente per 10 secondi e dopodichè immergetele in una bacinella con acqua fredda: spelarle a questo punto sarà un gioco da ragazzi;

ok (1)

– sciogliete 40 gr. di maizena nel succo di un limone e versate la pasta ottenuta nelle pesche ancora sul fuoco e fate cuocere per altri 5-6 minuti finchè il composto inizia a gelificare. Spegnete il fuoco e versate il tutto in una ciotola a freddare;

– togliete la pasta dal frigo e stendentene poco più di metà in un disco dello spessore massimo di mezzo centimetro con il quale fodererete la teglia che riporrete in frigo per 20 minuti. Stendete la restante pasta sempre a formare un disco, che servirà a coprire il ripieno della pie, e mettetelo in frigo anch’esso per 20 minuti;

– a questo punto, sbriciolate sul fondo della pasta nella teglia gli amaretti e i restanti 15 gr. di maizena così da creare uno strato isolante dalle pesche ed evitare che la base diventi molliccia. Versatevi sopra il composto con le pesche ormai freddo e ricoprite con il disco steso per il top. Saldate per bene i bordi e mettete di nuovo la teglia in frigo fino a che il forno non arrivi a temperatura;

Peach2

– preriscaldate ora il forno a 180° e infornate la teglia avendo cura di “foderare” i bordi con carta stagnola per tutta la prima metà della cottura così da evitare che scuriscano troppo. Praticate 4 fori sulla torta così da far uscire il vapor acqueo, fate cuocere per 50 minuti circa tenendo conto che la pie sarà pronta non appena vedrete sobbollire il composto dalle fessure praticate;

ok (2)

– sfornate e fate freddare a temperatura ambiente, dopodichè mettete la teglia in frino per almeno due ore avendo cura di riportarla a temperatura ambiente prima di servirla. Gustate con aria sognante.

Che ne dite di questo crossover tra Piemonte e Stati Uniti in nome della pie perfetta? Alla prossima e keep in touch.

particolare

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: