I cookies dell’abbondanza con anacardi e cioccolato

IMG_7364

I cookies mi fregano sempre. Voglio dire che con la scusa che sono veloci da fare ed altrettanto da mangiare, sono sempre tentato da metterci dentro di tutto. Questa versione l’ho chiamata dell’abbondanza perchè ce n’è per tutti i gusti: dolce, salato, cioccolatoso. Troppo? Mai, mai troppo e quindi allacciate il grembiule che si parte.

INGREDIENTI PER 30 cookies

100 gr. di anacardi;

140 gr. di burro freddo;

250 gr. di farina 00;

1/2 cucchiaino di cannella in polvere (3 gr.);

un pizzico di sale;

200 gr. di zucchero semolato;

1/2 cucchiaino di lievito in polvere per dolci (3 gr.)

100 gr. di burro d’arachidi;

2 cucchiai di miele;

1 uovo;

200 gr. di cioccolato fondente tritato a quadrettini.

IMG_7351

PREPARAZIONE

– Preriscaldate il forno a 180° e appena sarà arrivato in temperatura, mettete gli anacardi in una teglia così da tostarli per 5-6 minuti. Togliete la teglia dal forno senza spegnerlo;

– foderate due teglie con carta forno e a parte setacciate in una ciotola la farina, il lievito e il sale. Dividete a quadratini il burro, versatelo nella ciotola e con i polpastrelli create delle briciole piuttosto piccole di impasto;

IMG_7360

– nel centro della ciotola versate l’uovo precedentemente sbattuto, il miele, il burro d’arachidi, il cioccolato, lo zucchero e gli anacardi tritati e compattate il composto lavorandolo il meno possibile. Dividete l’impasto in 30 sfere delle dimensioni di una pallina da golf che appiattirete leggermente con la mano prima di adagiarle nelle teglie;

– cuocete 12 minuti o finchè i bordi saranno leggermente scuri, dopodichè sfornate e lasciate i biscotti sulle teglie per 5 minuti prima di adagiarli su una gratella da forno perchè freddino completamente. Gustate in abbondanza.

IMG_7365

Abbondanza secondo me in questo caso é sinonimo di baldanza: certe/i che sono buonissimi e irresistibili. Alla prossima e keep in touch.

Lascia un commento

6 commenti

  1. Barbara

     /  17 aprile 2015

    Ma…..gli anacardi sono rimasti sulla teglia?????
    Scherzi a parte…..forse sono orba ma non riesco ad individuare il momento in cui li aggiungi (tritati?) all’impasto.
    Che ne pensi se al posto degli anacardi si usassero delle arachidi (anche salate)?

    Rispondi
    • lukacip

       /  17 aprile 2015

      Gulp, hai ragione e ho modificato la ricetta: gli anacardi vanno tritati e aggiundi insieme al burro di arachidi. Si, secondo me gli arachidi (anche salati) vanno benone ma non tostarli. Fammi sapere com’è andata a finire

      Rispondi
  2. Vincenzo

     /  18 aprile 2015

    Ciao Luca, volevo fare questi golosissimi cookies e mi sono collegato al tuo blog:volevo chiederti alcune delucidazioni 1)tra gli ingredienti non hai messo il lievito però nella preparazione lo inserisci con la farina,ti riferisci al lievito per torte o hai usato del bicarbonato o altro? 2)il burro di arachidi lo inserisci quando?insieme al burro di latte?grazie mille…buona giornata e ancora tanti complimenti 🔝 🔝 Vincenzo

    Rispondi
    • lukacip

       /  18 aprile 2015

      Ciao Vincenzo, grazie per la segnalazione e scusa per la dimenticanza: ho già integrato la ricetta. Il lievito é quello in polvere che si usa per le torte e per i dolci e dovrai aggiungerne mezzo cucchiaino (3 gr.) mentre il burro d’arachidi va aggiunto nel secondo passaggio con il miele e il resto. Scusa ancora e fammi sapere cosa ne pensi di questi cookies perché ci tengo 🙂 a presto.

      Rispondi
  3. Barbara

     /  15 giugno 2015

    Buongiorno!
    Fatti ieri e sono deliziosi! L’unica cosa….mancava anche il passaggio in cui unire lo zucchero per cui io l’ho unito al composto sbriciolato di farina e burro.
    L’unica cosa che ho notato è che i tuoi si sono molto più “adagiati” sulla teglia mentre i miei sono rimasti più piccolo di diametro e più spessi!
    P.S. guardate a vista gli anacardi nel forno perchè a me la prima infornata si è carbonizzata!

    Rispondi
    • lukacip

       /  15 giugno 2015

      CIao Barbara, grazie per avermi segnalato la dimenticanza rispetto allo zucchero che ho corretto nella ricetta. In ogni caso hai fatto bene ad aggiungerli al composto “sbriciolato”. Per aver cookies più piatti, bisogna leggermente appiattire la pallina di impasto prima di infornare come indicato nella ricetta. Hai ragione rispetto a tostare la frutta secca: basta un secondo di troppo e rischi che brucino più che tostare. Io me ne sono innamorato di questi cookies e mi sa che sta capitando lo stesso anche a te 🙂

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: