Tutti a Londra a far biscotti!

ok

Devo ammettere che il titolo del post corrisponde al mio stato d’animo in questi giorni. Si, perché ho trascorso qualche giorno a Londra e come le altre volte mi sono dedicato ad un corso sulla decorazione dei biscotti con ghiaccia reale: meraviglioso. So di averlo detto altre volte ma in questa occasione sono rimasto davvero rapito. A differenza di altri corsi, in questo caso non solo ho concluso la mia giornata con più competenze e abilità ma con la sensazione forte che é quello a cui vorrei dedicarmi. Decorare biscotti é un’arte manuale di precisione, pazienza e creatività. Infatti durante il corso regnava un silenzio monastico segno della grande concentrazione e attenzione che la tecnica richiede. Il risultato come potete vedere é sorprendente e lascia a bocca aperta, al punto da disincentivarne l’assaggio: qualcuno potrebbe mai avere il coraggio di addentare le mie bambine? La risposta é no, in ogni caso. La ricetta della ghiaccia reale che abbiamo utilizzato é piuttosto semplice e non richiede materiali straordinari (qualche sac à poche e dei dosatori) ma la tecnica richiede tempo, mano ferma ed estrema precisione.

OK

Come potete vedere i biscotti sono diversi e con differenti decorazioni: natalizi, fashion, festaioli e altro ancora. La particolarità é che appena glassati, i biscotti vengono asciugati in forno a 50° per 40 minuti. Dopo questo passaggio, é possibile poi terminare la decorazione con i dettagli ed eventuali glitter alimentari. Non voglio dirvi che si tratti di un gioco da ragazzi perché così non é. La tecnica infatti va vista, rivista e poi ancora rivista con un insegnante professionista che sabbia trasmettere la giusta precisione e correggere gli errori. Per essere più chiari, intendo dire che nessun tutorial mai e poi mai potrà lontanamente avvicinarsi alla professionalità di un corso come quello a cui ho preso parte da biscuiteers.

IMG_5580

 

ok

Non ho dedicato il mio viaggio a Londra ai soli biscotti ma anche al BBC Good Food Bakes & Cakes Show. Una delle tante fiere di baking che attirano gli inglesi e non solo. Vi confesso che io però avevo una ragione speciale per andare: vedere da vicino Mary Berry? Chi é Mary Berry? Una ottantenne signora inglese che conduce insieme a Paul Hollywood il seguitissimo “The Great British bake off”,  un successo televisivo e culturale in Gran Bretagna. Lei é a metà tra una nonnina e la professoressa di lettere ormai in pensione a cui eri affezionato al liceo: io le voglio proprio bene, come avrete capito. Ho quindi colto l’occasione per vederla da vicino e ho fatto lo stesso con Paul Hollywood, come le adolescenti con gli One Direction ma con più sac à poche di mezzo 🙂

ok

Come le altre volte, anche questo viaggetto é stato ludico, formativo e istruttivo: Insomma, se uno ha un blog serio mica deva improvvisare. La ricetta per la ghiaccia da usare per decorare i biscotti é la seguete:

500 gr. di zucchero a velo setaccciato;

90 ml di acqua fredda;

15 gr. di bianco d’uovo liofilizzato.

Dovrete ottenere dallo stesso composto, due tipi di glassa differenti: line icing (più densa, simile al dentifricio) e la flooding (ottenuta diluendo la line, al punto da ottenere un composto liquido della consistenza della panna da montare.

– Mescolate (lentamente) in un mixer fino ad ottenere una pasta e poi aumentate la velocità al massimo per 3-4 minuti. Dividete ora la glassa in tante ciotole quanti colori desiderate. Con questa glassa (line icing) e una sac à poche per colore, potrete delineare in contorni di ciascun biscotto. Inserite un beccuccio piccolissimo (Wilton n° 3) in ciascuna sac à  poche e al via con la precisione e la pazienza;

ok

– quando i contorni saranno asciutti, riempiteli con la glassa flooding aiutandovi con uno stecchino per spargerla. Preriscaldate il forno a 50° e adagiate i biscotti decorati sulla placca che infornerete al livello più basso. Fate asciugare i biscotti per 30 minuti e dopdichè potrete decorare i dettagli.

Come vi ho detto, non voglio banalizzare questa tecnica perché richiede precisione e panziena ma practice makes perfect.

Alla prossima e keep in touch.

OK

Lascia un commento

4 commenti

  1. Complimenti!!! sembrano finti per quanto sono belli!!!!

    Rispondi
  2. Ma biscuiteers a Notting Hill? Dove mi sono fermata a fotografare quell’adorabile insegna con il mattarello e l’uccellino?
    Ecco, non ho mai fatto un corso culinario di qualsiasi genere, ma questo, quanto mi piacerebbe!
    Mi piacciono un sacco i biscotti natalizi e la farfalla più colorata. Complimenti (io aspetto sempre un tuo negozio a Torino!)

    Alice

    Rispondi
    • lukacip

       /  12 novembre 2014

      Si, Alice esattamente Biscuiteers a Notting Hill anche se apriranno un altro negozio tra qualche giorno sempre a Londra. Un mio negozio chissà ma se tutto va come deve andare a breve inizierò a tenere dei corsi a Torino: rimani sintonizzata, insomma. 😉

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: