Help! I need a mississippi mud pie

Mississippi Mud Pie

“The Help”, no non ho bisogno di aiuto e questo non é un SOS. Ho semplicemente rivisto questo bel film di un paio di anni fa e come sempre mi succede, i film io li guardo con l’occhio del pasticcere. C’è qualche spunto o ricetta interessante? In questo caso si e arriva dalla tradizione. Una delle cameriere protagoniste del film infatti é bravissima a preparare una pie al cioccolato straordinaria. Si tratta della Mississippi mud pie, dove mud sta per fango per la consistenza densa e intensa che caratterizza questa torta. Voglio dire la mia, e con un occhio al film e uno al mixer mi metto all’opera. Mi fate compagnia? Iniziamo.

INGREDIENTI PER LA BASE (Tortiera da 23 cm.)

Gli ingredianti sono gli stessi della Rhubarb Pie, li trovate qui

INGREDIENTI PER IL RIPIENO

75 gr. di burro;

50 gr. di cioccolato amaro diviso a pezzetti

75 gr. di cacao amaro

15 gr. di farina

250 gr. zucchero

3 uova a temperatura ambiente

35 ml. di crème fraîche

3 cucchiai di golden syrup

2 cucchiaini di estratto naturale di vaniglia

250 ml di panna da montare freddissima

2 cucchiai di zucchero a velo

1 cucchiaino raso di amido di mais

Mississippi Mud Pie

Mississippi Mud Pie

PROCEDIMENTO

– Dopo aver preparato la base e averla stesa nella teglia, preparate il ripieno ma prima ancora riscaldate il forno a 180°. Mettete ora il burro in un pentolino e sul fuoco. Appena sciolto, togliete il pentolino dal fuoco e versatevi sopra il cioccolato e il cacao. Mescolate bene e amalgamate, dopodiché mettete da parte;

– mettete intanto lo zucchero con il primo uovo nella ciotola del mixer e montate a velocità media. Aggiungete il secondo e poi il terzo avendo alla fine un composto gonfio e spumoso. Unite ora la  crème fraîche e la vaniglia e montate per circa un minuto. Di tanto in tanto fermate il mixer e mescolate con una spatola il fondo e i lati del cestello;

Mississippi Mud Pie

Mississippi Mud Pie

– versate il contenuto del pentolino ormai tiepido nel mixer e mescolate usando una spatola. Unite a questo punto la farina setacciata e mescolate ancora. Prendete la teglia e versatevi dentro il composto, infornate per 35 minuti avendo cura che i bordi della torta siano ben cotti, ma al centro la torta risulti ancora tremolante;

– sfornate e lasciate intiepidire dopodiché mettete la torta in frigo a rassodare per almeno 2 ore. Nel frattempo montate la panna con la quale decorerete la torta;

– la panna, la ciotola e le fruste del mixer dovranno essere freddissimi. Cominciate a montare unendo alla panna lo zucchero e l’amido che renderà la panna più stabile. Decorate ora la pie con ciuffetti di panna: assaggiatela innamorandovene.

Mississippi Mud Pie

Mississippi Mud Pie

Il film non é ancora finito e posso gustarmelo insieme a questa pie che, credetemi, é uno dei dolci al cioccolato più buoni che abbia mai assaggiato. Non avrete di certo bisogno di aiuto per finirla, credetemi. Alla prossima e keep in touch

Lascia un commento

7 commenti

  1. Delizioso davvero e bellissimo il film da cui hai tratto ispirazione!

    Rispondi
  2. lukacip

     /  27 novembre 2013

    Ciao Elena,
    hai ragione su tutto e credimi la torta, come il film, é meravigliosa.

    Rispondi
  3. toniamoore

     /  27 novembre 2013

    concordo con elena 🙂 bel film e preparazione a dir poco golosa, sopratutto per l’uso della creme fraiche che mmmmh mi fa impazzire! mi pare una ricetta equilibrata, potrei proporla nel fine settimana a mia figlia!!! e a proposito di film e cucina vi consiglio anche io un film! free birds, tacchini in fuga, un cartone che esce domani (io l’ho potuto vedere in anteprima grazie a un’amica!). racconta praticamente di questi due tacchini che viaggiano nel tempo perche vogliono togliersi come piatto del ringraziamento… è da morire dal ridere e la cucina la fa da padrona!

    Rispondi
    • lukacip

       /  27 novembre 2013

      Grazie per il suggerimento cinematografico: lo metto subito in agenda perché proprio non me lo voglio perdere.
      Fammi sapere come va la preparazione della pie e se hai bisogno di aiuto chiedi pure

      Rispondi
  4. La tua ricetta mi riporta sulle rive del Missisipi e ad una amore sbocciato sotto i bollenti cieli di New Orleans in un maggio di 4 anni fa…
    Grazie! (anche per la ricetta)
    Baci Leo

    Rispondi
  5. lukacip

     /  28 novembre 2013

    Lenoardo, che bella cosa che hai condiviso. Grazie.
    Ora però avrei voglia di sapere di più, come un vorace lettore del libro al centro del film “The Help”. La Louisiana sarà la mia prossima tappa americana.

    Rispondi
  6. I always spent my half an hour too read this weblog’s content daily along with
    a mug of coffee.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: