Diamo una mano alla famiglia reale inglese: io ci metto il trifle cupcake

Trifle Cupcake in batteria

Il royal baby, vale a dire il figlio del Principe William e della duchessa di Cambridge Kate Middleton, tarda a nascere. Il mio blog celebra, tra gli altri, anche i dolci inglesi e mi sono pertanto chiesto se posso fare qualcosa per la famiglia reale inglese e il/la futuro/a erede al trono. Certo che posso. Mi metto all’opera e preparo un dolce. Vado sul classico, che poi altrimenti chi la sente Elizabeth, e mi lascio quindi ispirare dai trifle che sono dolci al cucchiaio progenitori dell’italiana zuppa inglese (non chiedete a Londra una english soup sperando di gustare un dolce, mi raccomando). Il trifle però io l’ho fatto entrare dentro un cupcake perché va bene la tradizione, va bene l’erede al trono, ma il mio blog ha uno stile da conservare e non c’è famiglia reale che tenga. Pronte/i con ingredienti e tanta buona volontà? Iniziamo.

INGREDIENTI PER 16 CUPCAKES

Tutti gli ingredienti saranno a temperatura ambiente

240 gr. di farina

280 gr. di zucchero

2 uova

80 gr. di burro

240 ml di latte intero

1 cucchiaino di lievito in polvere (5 gr.)

un pizzico di sale

1 cucchiaino (5 ml) di estratto di vaniglia

INGREDIENTI PER IL  RIPIENO E  IL FROSTING (GLASSA) 

500 ml. di latte intero

5 rossi d’uovo

100 gr. di zucchero semolato

30 gr. di farina

30 gr. di amido di mais

200 ml di panna da montare

100 gr. di marmellata di lamponi

16 lamponi freschi

1 cucchiaino di estratto di vaniglia.

Trifle Cupcake interno

PROCEDIMENTO

– Accendete il forno a 190° e inserite 16 pirottini di carta nella teglia da muffin. Setacciate nella ciotola del mixer la farina, unite lo zucchero, il lievito,  il sale e il burro morbido diviso a cubetti. Mescolate a bassa velocità fino ad ottenere un composto dalla consistenza simile a quella di grosse briciole;

– in una caraffa a parte mescolate il latte, le uova e la vaniglia. Versate i 2/3 di questo composto nel mixer, e fatelo lavorare a velocità bassa fermando di tanto in tanto il mixer e mescolando con una spatola il fondo del cestello. Dopodiché unite il restante composto liquido  nel mixer  a velocità media (attenzione a non mescolare troppo il tutto). Dovrete ottenere un composto liscio, omogeneo ma piuttosto liquido;

– riempite i pirottini non oltre i 2/3 del loro volume e infornate per 17- 18 minuti (vale la solita regola dello stecchino per essere sicuri che siano pronti). Sfornate e lasciate freddare per una decina di minuti prima di togliere i pirottini dalla teglia e adagiarli su una gratella da forno perché freddino completamente;

– mentre i cupcake cuociono, preparate la crema. Mettete il latte  e la vaniglia sul fuoco per portarlo a bollore e intanto mescolate in una ciotola i tuorli, lo zucchero, la farina e la maizena (se il composto fosse troppo denso, unite un cucchiaino di latte caldo);

– togliete il latte dal fuoco e versatelo nel composto con le uova mescolando velocemente. Riportate il composto ottenuto a fuoco medio e continuate ad amalgamarlo fino a che non addensi (la prova della crema pasticcera ben riuscita é  un cucchiaio ben velato di crema quando lo si solleva dalla pentola). Togliete dal fuoco e versate in una ciotola perché si raffreddi completamente (copritela con pellicola trasparente che aderisca direttamente alla crema);

– intanto che la crema raffredda, con un coltello o un levatorsoli create un piccolo foro di circa 3 cm di profondità (attenti a non arrivare fino al fondo del piroettino). Riempite circa metà di ciascun foro con la marmellata;

– prendete ora la crema fredda e mescolatela con un cucchiaio nel caso fosse eccessivamente densa. A parte montate la panna (ricordate di usare la panna freddissima e di mettere il cestello del mixer e le fruste per un quarto d’ora in frigo) ben ferma e unitela alla crema. Mettete il composto ottenuto per un quarto d’ora in frigo;

– usate il composto di panna e crema per riempire completamente il foro dei cupcake e con l’ausilio di una sac à poche o un cucchiaio per decorare il top. Adagiate sopra il frosting un lampone fresco. Conservate in frigo fino a tre giorni ma ricordate di tenerli a temperatura ambiente per un quarto d’ora prima di gustarli.

ok

Erede o no, questo dolcino -credetemi- coccolerebbe una neo mamma ma anche una neo regina e che dire una neo qualunquecosavogliatevoi. Alla prossima e keep in touch.

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: