Il dolce del perdono: Whoopie al cioccolato

Woopie pie

Devo farmi perdonare. Il mio amico Fabio si trasferisce, e per la sua festa di addio mi chiese tempo fa alcune torte. Poco prima della festa però mi sono accorto che altri impegni mi avrebbero impedito di soddisfare le richiese di Fabio che ha dovuto ripiegare su dolci tradizionali: Dio, che pena. Ho perciò pensato a un dolce che mi avrebbe certamente garantito il perdono di Fabio e ho pensato agli whoopies. Gli whoopies sono a metà tra un biscotto e una torta farcita, tradizionalmente appartenenti alla tradizione dolciaria Amish che rendeva entusiasti grandi e bambini e pertanto di certo avrebbe reso entusiasta l’amico deluso. Voi che dite? Partiamo con ingredienti e procedimento così ne parliamo seriamente.

INGREDIENTI PER 8-10 WHOOPIE PIES 

Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente

230 gr. di farina 00;

150 gr. di zucchero;

1 uovo;

170 gr. di burro;

120 ml di latte intero;

1  cucchiaino (5 gr.) di lievito in polvere;

1/4 di cucchiaino di bicarbonato;

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia;

un pizzico di sale;

120 ml. di  caffé tiepido (se preferite potete sostituirlo con la stessa quantità di acqua tiepida);

75 gr. di cacao amaro.

Woopie pies

INGREDIENTI PER IL FROSTING

– 240 gr. di formaggio tipo Philadelphia® freddo. Utilizzate quello in panetti piccoli da 80 gr.;

– 115 gr. di burro a temperatura ambiente;

– 250 gr. di zucchero a velo setacciato;

– 1 cucchiaino (5 ml.) di estratto naturale di vaniglia;

PROCEDIMENTO

– Accendete il forno a 180° e foderate una leccarda con carta forno su cui disegnerete con una matita dei cerchi di 5 cm. di diametro e distanziati l’un l’altro di almeno 3 cm. Girate il foglio in modo che potrete distribuire l’impasto in modo omogeneo senza che entri in contatto con il disegno fatto con la matita;

– montate a crema per almeno 3 minuti il burro e lo zucchero con un mixer a velocità alta. Unite la vaniglia e l’uovo, mescolate il fondo del cestello con una spatola e mescolate per un paio di minuti finché l’impasto non avrà raddoppiato il volume e sarà gonfio e spumoso;

– in una ciotola setacciate la farina, il cacao, il sale, il bicarbonato e il lievito. In un’altra mescolate il caffé (o l’acqua) e il latte. Unite ora alternativamente il composto di farina e quello liquido iniziando e finendo sempre con quello delle farine. Ricordate di non mescolare eccessivamente il composto quando avrete unito la farina ma quel tanto che basta per amalgamare tutto;

– distribuite l’impasto con una sac à poche o con un cucchiaio entro i cerchi disegnati precedentemente e livellatene la superficie con la punta delle dita leggermente inumidite d’acqua;

– infornate per 10-12 minuti. Vale sempre la prova stecchino che vi garantirà la cottura perfetta dei vostri whoopies. Sfornate e fate freddare adagiandoli su una gratella da forno. Intanto preparate il frosting al cheesecream con cui li farcirete;

Woopie box

PROCEDIMENTO PER IL FROSTING

– montate a crema, utilizzando il mixer a media velocità, il burro e lo zucchero a velo (circa 4 – 5 minuti) ricordandovi di fermare almeno un paio di volte l’elettrodomestico per mescolare il fondo del cestello con una spatola;

– unite la vaniglia e mescolate ancora ad alta velocità. Unite ora il formaggio freddissimo e mescolate quanto basta per amalgamarlo. Mettete il frosting in frigo per una decina di minuti prima di utilizzarlo se il caldo lo ha reso troppo liquido altrimenti utilizzatelo subito;

– con una sac à poche con punta liscia o con un cucchiaio mettete del frosting su uno degli whoopies partendo dal centro ma senza arrivare fino al bordo. Mettete ora una seconda metà di whoppie pie su quella appena farcita di frosting e fate una leggera pressione. Se non li gustate subito teneteli in frigo per lasciarli però a temperatura ambiente un quarto d’ora prima di mangiarli. Questi whoopies vanno conservati in frigo e durano tre giorni.

Avete gustato queste delizie? Dite la verità, non mi perdonereste qualunque torto?  Secondo me si e anche Fabio non potrà non cedere ma nel frattempo ho fatto assaggiare queste delizie al mio piccolo amico Nkosi che si é anche prestato per le foto di questo post. Alla prossima e keep in touch.

Woopie pie

Lascia un commento

1 Commento

  1. Fabio

     /  13 luglio 2013

    Beh, che dire…ha funzionato!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: