PASSIONE AL LIMONE

Una canzone del 1960 di Bruno Martino s’intitolava “Estate (Odio l’Estate)” e mi è sempre piaciuta molto perché devo ammetterlo l’estate non è la mia stagione preferita. Non che la odi, diciamo che sono altre le stagioni che mi danno energia. Dell’estate però mi piace la frutta con i suoi colori e i suoi profumi. Ho deciso di dedicare questa ricetta al sentimento contraddittorio che provo per l’estate. I lemon bars (o squares se preferite) sono infatti dolci nella loro base ma con un tono acido dato dal limone della crema. Di lemon bars esistono diverse ricette: con la base più o meno spessa e con più o meno crema. Io vi posto la mia che è un compromesso tra diverse versioni. Come per le altre ricette, quante più regole d’oro possibili. Enjoy.

Ingredienti (stampo quadrato da 20cm)

Per la base

250g farina 00

85g zucchero

170g burro freddo a quadretti

un pizzico di sale

Per la copertura al limone

Scorza di 2 limoni non trattati

120ml di limone

3 uova medie

200g zucchero semolato

30g farina 00

Avete tutto? Partiamo.

– Accendete il forno a 180°;

– preparate la base mettendo in una planetaria o in un mixer elettrico la farina setacciata, lo zucchero, il pizzico di sale e il burro. Otterrete in breve un impasto fatto di briciole: perfetto;

– rivestite il fondo della teglia con l’impasto di briciole premendo sul fondo con le mani o con il dorso di un cucchiaio. Io fodero la teglia di carta forno ma alla fine il dolce si stacca ugualmente anche senza. Non è necessario che ricopriate anche le pareti della teglia con l’impasto;

– fate riposare la teglia in frigo per 30 minuti e dopodichè infornate per 20 minuti o finché i bordi dell’impasto cominciano a scurire, quindi togliete la teglia dal forno e fate raffreddare;

Prepariamo ora la copertura al limone:

– mettete nel mixer elettrico (va benissimo anche una frusta a mano) le uova, la farina e lo zucchero e mescolate per bene;

– aggiungete ora la scorza del limone (regola d’oro numero 1: ricordate di grattare solo il giallo e mai il bianco del limone poiché amarissimo) e il succo (regola d’oro numero 2: per ottenere più succo dai limoni è meglio che siano a temperatura ambiente) e mescolate ancora per amalgamare il tutto;

– versate ora la crema sulla base ormai fredda e rimettete in forno per 25 minuti, finche la crema sarà ferma con una sorta di meringa in superficie. Anche in questo caso la crema non dovrà essere eccessivamente cotta, poiché dovrà risultare il contrasto non solo di sapore ma anche di consistenza rispetto alla base leggermente più croccante;

– togliete la teglia dal forno, fate raffreddare completamente e mettete la teglia in frigo per almeno un’ora e mezza. Dopodiché tagliate il dolce in barrette o quadrotti e spolverizzate di zucchero a velo (il dolce deve essere rigorosamente freddo altrimenti lo zucchero caramella e non è un belvedere).

Forse mi devo ricredere, non è poi così male l’estate. Alla prossima e keep in touch.

Lascia un commento

2 commenti

  1. E da un sacco di tempo che ho i lemon bars nella mia lista (mentale) dei dolci da fare!!
    Vediamo quando sarà la volta buona 🙂

    Rispondi
  2. lukacip

     /  30 luglio 2012

    Si, dai Valeria sperimenta i lemon bars. Credimi sono sensazionali e poi dimmi com’è andata, mi raccomando.
    A presto.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: